Paesi esotici e vaccinazioni

Ecco qualche informazione per viaggiare in tutta sicurezza con i bambini nei Paesi esotici e ad alto rischio di contagio di malattie infettive

Articoli Correlati

Sono molte le famiglie che scelgono di trascorrere le vacanze estive all’estero alla scoperta di località esotiche e continenti antichissimi. Prima di partire, però, è indispensabile prendere visione di quelle che sono le normative igieniche del paese che visiterete e provvedere a effettuare le vaccinazioni richieste o consigliate per una maggiore sicurezza personale.
Ma come comportarsi con i bambini? E, inoltre, possono, qualora ancora piccoli, essere sottoposti ai medesimi vaccini degli adulti?


Ovviamente, prima di prendere qualunque decisione in un senso o in un altro, consultate il vostro medico di fiducia chiedendogli consigli sul comportamento più corretto da seguire. Noi cerchiamo solo di darvi qualche indicazione generale su quelle che sono le malattie più diffuse e la normativa generale per prevenirle.
Ricordate, in ogni caso, che la salute dei bimbi è molto più delicata di quella degli adulti e che, quindi, viaggi in Paesi ad alto rischio di contagio sono sconsigliati, per lo meno, durante i primi anni di vita del piccolo. Inoltre, qualora proprio non poteste rinunciare, scegliete strutture sicure dal punto di vista igienico ed evitate situazioni pericolose per la salute del bambino.

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE PER L'ACCESSO IN ALCUNI PAESI TROPICALI


Febbre gialla

La febbre gialla è una malattia molto grave e spesso mortale diffusa, soprattutto, nelle zone tropicali dell’America Latina e in Africa. Si trasmette attraverso la puntura di una zanzara del genere Aedes. La vaccinazione viene somministrata tramite inoculazione ed effettuata esclusivamente presso i centri autorizzati dal Ministero della Sanità.  Da non somministrare ai bambini con meno di nove mesi di vita.
Colera
Dati gli scarsi risultati del vaccino, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ne ha, da qualche anno, la non obbligatorietà. Evitate, quindi, di somministrarlo ai piccoli. Se visitate regioni colpite da questa malattia, evitate assunzione di cibi e acqua infetti e il contatto diretto con persone malate.
 

VACCINAZIONI RACCOMANDATE PER L'ACCESSO AD ALCUNI PAESI TROPICALI
Tifo addominale
Il tifo è una malattia presente in molti paesi a clima temperato e caldo e condizioni igieniche scadenti. Particolarmente diffuso in certe zone dell’Africa, Asia e Sud America. Si trasmette attraverso un batterio presente nelle acque contaminate da feci di soggetti ammalati o portatori sani, nelle verdure irrigate con queste acque, nelle ostriche e nei frutti di mare, nel latte e nei latticini. La vaccinazione anti-tifica si somministra per via orale o intramuscolare, ma è sconsigliata nelle donne gravide e nei bambini molto piccoli. Il trattamento anti-tifico deve terminare almeno una settimana prima di quello anti-malarico per non ridurne l’efficacia.
Epatite A
Si tratta di un’infezione da virus che si contrae con l’ingestione di cibi o acqua contaminata, goccioline di saliva, contatto diretto con persone malate e a tramite l’utilizzo di stoviglie venute a contatto con soggetti infetti e non adeguatamente pulite ed è diffusa, soprattutto, nella fascia tropicale e dove c’è carenza di igiene. L’epatite A può avere gravi ripercussioni sul fegato e il vaccino, inoculato per via intramuscolare, è consigliato per tutti, anche per i bambini, considerati gli scarsi effetti collaterali.
Tetano
L’anti-tetanica, obbligatoria in Italia dal 1968, è consigliata a tutti, non solo a chi si reca in Paesi tropicali, e viene somministrata per via intramuscolare. Scarsi o nulli sono gli effetti collaterali e, una volta effettuata, è necessario un richiamo ogni 10 anni.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Foliage

Tutti pazzi per il foliage!

Impazza, per lo meno sui social, la moda del Foliage, il fenomeno naturale per cui in autunno le foglie di alcuni alberi cambiano colore e si vestono di giallo, rosso, marrone. Ecco, in Italia, dove si trovano le zone più belle per assistere allo spettacolo.

continua »
Irlanda-Halloween

Halloween: in Irlanda si studia inglese con tutta la famiglia

Una settimana di vacanza-studio con tanto di lezioni di inglese la mattina per tutta la famiglia e accoglienza presso famiglie locali in pensione completa. Un modo diverso di pensare le vacanze autunnali e di vivere il giorno di Halloween. 

continua »
MuMo

MUMO. Il Museo per bambini si mette le ruote

 MuMo (Museo Mobile) è un museo itinerante nato nel 2011 in Francia con lo scopo di avvicinare i bambini all'arte contemporanea mostrandogliela là dove dove loro vivo.

continua »
TRANSILVANIA

Halloween: 6 mete perfette per vacanze in famiglia

Per il ponte del 1° Novembre, sei destinazioni perfette per famiglie in cui vivere e assaporare l'atmosfera di Halloween. Dalla Francia alla Scozia, ecco dove andare.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network