Vacanze: in tenda con i bambini!

Per i nostri bambini  la possibilità di stare 24 ore al giorno all’aperto sarà un’esperienza incredibile: il campeggio è una occasione unica di scoperta, di avventura, di libertà e di automatica ricerca all’autonomia.

 

Articoli Correlati

di Sabrina Vita

Il campeggio è libertà di partire senza aver prenotato, libertà di scegliere la destinazione all’ultimo momento, libertà di non dover essere per forza ordinati , libertà di mettere la tenda a due passi dal mare, libertà di dormire sentendo il rumore della pioggia o le onde del mare. Campeggio è leggerezza, relax, vita all’aria aperta, contatto continuo e costante con la natura.

In tutto questo contesto di aspetti positivi è anche vero che, finchè i bambini sono piccoli, la loro gestione in un campeggio richiede più impegno e un maggiore dispiego di energie rispetto alla classica vacanza in albergo o in casa.


Per poter funzionare questo tipo di vacanza necessita essenzialmente due cose: organizzazione perfetta e una adattabilità totale. Per verificare la compatibilità tra voi e il campeggio l’ideale sarebbe fare una prova, qualche settimana prima della partenza, della durata di un weekend. Potrete così capire se il campeggio per voi è più libertà o se invece si rivela un nemico acerrimo e invincibile.

Fase 1: La scelta della tenda (camper o bungalow)


La tenda sarà per molti giorni la vostra casa e quindi la scelta dovrà essere ponderata e pensata. Da valutare soprattutto la resistenza, la tenuta all’acqua, il numero delle camere, la facilità di montaggio e l’areazione interna. Potebbe essere utile avere una grossa veranda esterna e dello spazio interno dove “vivere e mangiare” in caso di pioggia.
Ci sono due altrernative alla tenda che coniugano la vita a ll’aria aperta alla comodità: il camper o il bungalow.  L'unico lato negativo è costituito dal costo (sicuramente più alto rispetto alla vacanza in tenda) e dalla necessità di prenotare il bungalow o il camper con largo anticipo.

Fase 2: La scelta del campeggio
Molto importante è scegliere con attenzione il campeggio valutando bene non solo il paesaggio circostante e la località turistica ma soprattutto la posizione (dovrebbe essere possibilmente lontana da fonti di disturbo, non troppo lontana dai bagni ma neanche troppo vicina per non sentire rumori notturni), la presenza di alberi (l’ombra è essenziale per non sveglirvi ai primi raggi di sole), le condizioni dei bagni, la presenza di servizi come il market o la piscina.

Fase 3 : La scelta degli oggetti indispensabili
Ci sono piccole cose che assolutamente non devono mancare nella nostra vacanza in campeggio:

  • vasino: utilissimo di notte per evitare di attraversare il campeggio al buio con il bambino in braccio
  • sacco a pelo: anche se fa caldo avere un sacco a pelo con sé è sempre una sicurezza
  • vaschetta: utile per fare il bagnetto ai bimbi piccoli visto che in campeggio ci sono solo le docce
  • stuoie: da mettere davanti alla tenda che fungono da “zerbino” per evitare di portare dentro sassi e sabbia-
  • torcia: almeno una per ogni persona/bambino
  • lampada a gas: per poter mangiare anche quando non c’è più il sole
  • piccolo kit di medicinali e pronto soccorso: disinfettante, cotone, cerotti di vari tagli, un antipiretico, una crema per le punture delle zanzare e uno sciroppo per la gola.

 

 

  • Commento inserito da Maria Grigoletto il 3 aprile 2017 alle ore 22:39

    Ciao a tutti!

    Questo anno per la prima volta vogliamo fare una vacanza in tenda con la nostra figlia (2,5 anni). Sono indecisa se comprare und lettino da viaggio o un materasso gonfiabile. Mi sonso informato un po online, e ho trovato una soluzione tutto in uno: Materasso gonfiabile, cuscino e piumino!

    Qualcuno di voi ha già avuto delle esperienze con un materasso simile? O usate altri lettini da viaggio?



    Grazie,

    Maria

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Valigia-letto

Valigie con una marcia in più

Valigie intelligenti pensate per chi affronta lunghi viaggi con i bambini e sa quanto possa essere faticoso un viaggio in treno, in aereo o anche in auto con loro. Dalla valigia letto all'amaca per distendere meglio le gambe.

continua »
Pimpa-CittaInGioco

Città in gioco

Città in gioco è una collana di guide-gioco dedicata ai più piccoli per scoprire le città con la Pimpa e i suoi amici.

continua »
Foliage

Tutti pazzi per il foliage!

Impazza, per lo meno sui social, la moda del Foliage, il fenomeno naturale per cui in autunno le foglie di alcuni alberi cambiano colore e si vestono di giallo, rosso, marrone. Ecco, in Italia, dove si trovano le zone più belle per assistere allo spettacolo.

continua »
Irlanda-Halloween

Halloween: in Irlanda si studia inglese con tutta la famiglia

Una settimana di vacanza-studio con tanto di lezioni di inglese la mattina per tutta la famiglia e accoglienza presso famiglie locali in pensione completa. Un modo diverso di pensare le vacanze autunnali e di vivere il giorno di Halloween. 

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network