Bambini e cellulare

Ai bambini serve il cellulare? E se sì, qual è l’età giusta per dotare il piccolo del telefonino?

Articoli Correlati

Fino a qualche anno fa i bambini chiedevano giocattoli, qualche volta libri, al massimo lo stereo. Ma le loro richieste “si fermavano” lì. E dire sì o no era relativamente semplice. I problemi etici e morali sorgevano dopo, quando intorno ai 14 anni cominciavano a chiedere il motorino e i genitori si domandavano se fosse giusto dotare un ragazzino ancora immaturo e sicuramente incosciente di tale mezzo.
Le cose ora si sono complicate. A 7/8 anni i piccoli vogliono il cellulare. In casa lo posseggono tutti, i fratelli maggiori ce l’hanno sempre appiccicato all’orecchio e sono sempre lì a inviare sms, mms e tutti i ps (post scriptum) che vengono loro in mente.
Ma è giusto che un bimbo che ancora non guadagna ne abbia uno tutto suo? Sarà in grado di gestirlo? Riuscirà a capire che non è un giocattolo e che, come tale, va utilizzato nel rispetto di alcune regole ben precise?


La risposta non è così scontata.

Ai bambini il cellulare non serve. È un dato di fatto.


Però, potrebbe essere utile per i genitori per tenerli meglio sotto controllo. O per lo meno questa è la motivazione che a volte adducono le mamme e i papà sostenitori della tesi del “sì”. Tenerli sotto controllo rispetto a cosa però, ci domandiamo.
Un bimbo non dovrebbe andare in giro da solo (se non, talvolta, per brevi tragitti per recarsi a scuola o a casa del compagno a studiare. In questi casi, però, è sufficiente avvisare le insegnanti o la mamma del compagno di telefonare immediatamente ai genitori nell’eventualità che il piccolo non sia arrivato all’orario previsto!). Se, invece, resta a casa da solo, il telefono fisso, per fortuna, non è ancora stato dichiarato obsoleto e tutti ne posseggono uno. Sarà sufficiente contattarlo attraverso quello per accertarsi che non abbia dato fuoco all’abitazione durante l’assenza di mamma e papà.
E per i bambini che vanno in vacanza da soli? Beh, poiché pensiamo che non se ne vadano in giro per il mondo con uno zaino in spalla e un sacco a pelo sotto al braccio, contattare direttamente la struttura che li accoglie potrebbe essere un ottimo sistema per ovviare il problema e avere, comunque, la situazione sotto controllo.

Detto questo, arrivati cioè a escludere qualsiasi vera utilità nel possesso di un telefonino da parte del pargolo, resta da risolvere un’altra questione. Perché i bambini non possono avere il cellulare? In fondo, anche a molti adulti non serve eppure ne posseggono uno e, talvolta, più di uno. Ma qual è il vero motivo per cui i bambini non dovrebbero avere un cellulare.
I sostenitori del “no” potrebbero rispondere “perché è diseducativo”. Chiaro. Ma perché?
Forse perché un bambino non è in grado di mantenerselo. Ma se è questa la ragione, allora fino a che non è economicamente autonomo (14 anni? 18? Alla fine dell’università?) non ne avrà uno!
Oppure perché non sarebbe in grado di gestirlo (lo farebbe squillare in classe, in palestra, la sera mentre dorme). Questa spiegazione sembrerebbe più plausibile. Ma, ci domandiamo, il solo fatto di mettergliene in mano uno non lo renderebbe più responsabile? Probabilmente sì. A che età, però, è giusto regalargli il cellulare? Dipende dal bimbo, dal suo grado di maturità. Ovvio!
O ancora perché il telefonino nuoce alla salute e con tutto quello che già i bambini sono costretti a calarsi che danneggia la loro salute (smog, inquinamento, fumo di sigarette, alimenti geneticamente modificati, mucca pazza, pollo storpio, maiale fuoriuscito e chi più ne ha più ne metta) non è proprio il caso di aggiungere anche qualcos’altro che, per altro, già abbiamo visto, non è necessario. Bene. Possiamo essere d’accordo con questa tesi salutista. Ma la spiegazione ci soddisfa comunque poco.

Secondo noi, non esiste una risposta univoca a questa domanda. Ogni genitore dovrebbe sapere cosa è meglio per suo figlio.
Quello che pensiamo è che i piccoli non dovrebbero avere tutto quello che il mercato getta in pasto ai consumatori facendo credere loro che è indispensabile, utile, facilmente raggiungibile.
Il telefonino ha rappresentato per anni uno status symbol. Oggi è un oggetto di massa, come la televisione, il telefono fisso, la lavatrice. Ma non è un giocattolo (e anche molti adulti dovrebbero rendersi conto di questo fatto fondamentale) e, di conseguenza, andrebbe acquistato solo se serve, appunto come il telefono fisso o la lavatrice (per la televisione il discorso è diverso, ma non ci addentreremo in questa sede in questo spigoloso argomento).
Non c’è nessun vero motivo per cui i piccoli non dovrebbero possedere un cellulare. Ma non c’è neppure nessun motivo per cui dovrebbero possederne uno. E, quindi, perché comprarglielo? Per arricchire i produttori? Perché chi spende aiuta l’economia, come vuole farci credere una famosa pubblicità? Perché è difficile dire di no? Per non farli sentire esclusi? Ma se nessun genitore comprasse il telefonino al bimbo nessun bimbo si sentirebbe escluso! Semplice come bere un bicchiere d’acqua!

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Simone il 5 febbraio 2020 alle ore 17:41

    Bravo chi ha scritto questo testo pk fa capire che ai bambini ancora è presto per lo smartphone comunque bravissimo chi ha scritto bravo....!.!.!.!.!..!.!:!.!

  • Commento inserito da il 19 gennaio 2020 alle ore 12:11

    Un applauso al signor Fulvio!!

    La Sua è una perfetta sintesi della situazione...un bel libro di grammatica, altro che cellulare!!

  • Commento inserito da Fulvio il 25 novembre 2019 alle ore 16:12

    Dai commenti dei ragazzini ho capito due cose: non siete maturi per avere lo smartphone e non sapete l'italiano. Studiate e maturate! Io mi vergognerei di scrivere "l'ho chiedo", "c'è l'ho" oppure "nn" (avete finito le vocali?) invece di "non". Non sapendo l'italiano non riuscite a rendervi conto della figura che fate. Studiate! Per non parlare di quello che dice che l'iPhone costa solo 200 euro: credi che i soldi crescano sugli alberi? E come lo mantenete lo smartphone? Chi vi paga il traffico mensile? Maturate!!!

  • Commento inserito da giulia il 11 settembre 2019 alle ore 16:22

    i celluari servono anche per la scuola

  • Commento inserito da sara il 9 novembre 2018 alle ore 19:55

    io ho 13 anni e non ho un telefono, l'ho chiedo da tre anni, ma senza risultato, ma mia mamma mi ha detto che FORSO in 1 superiore me lo comprerà. secondo me dovrei averlo già da ora, perché oltre ad essere uno strumento utile per chiamare è molto utile anche per socializzare, sopratutto per le persone timide come me.

  • Commento inserito da Gessica il 14 agosto 2018 alle ore 09:16

    A mia sorella ne hanno dato uno, ha solo otto anni e vi dico chiaramente che i bambini non sono in grado di gestire mentalmente tali oggetti. Semplicemente chattando con i bambini vicini di casa hanno fatto un gazzabuglio e hanno litigato. La bambina era isterica senza quel dannato aggeggio e non faceva altro che mandare audio inutili quando poteva benissimo uscire di casa e fare la cosa più sana che un bambino dovrebbe fare, giocare fuori!

    Scimmiottano gli adulti senza capire quello che stanno facendo e non hanno la maturità necessaria a gestire chat e social.

    È pericoloso, alienante e inutile e ci vorrebbero più consigli di esperti sui problemi caratteriali che comportano tali oggetti.

  • Commento inserito da Ilaria il 29 maggio 2018 alle ore 12:16

    Assolutamente d accordo!!! I bimbi devono avere altro tra le mani che un odioso cellulare.

  • Commento inserito da il 12 febbraio 2018 alle ore 07:13

    secondo me un telefono alle elementari non va dato perchè non serve noente ma dalla 1^ o 2^ media si...io h0 14 anni e il prossimo anno vado alle superiori ma il telefono ancora non c'è l'ho

  • Commento inserito da Federico il 7 gennaio 2018 alle ore 19:09

    Allora: posso confermarvi che il telefono va consegnato ai propri bambini in prima media. Perché al ragazzo serve il telefono per chiamare la madre o il padre, all'entrata o all'uscita da scuola, o per qualsiasi altra azione che compiono. Ora ditemi cosa ci fa un ragazzo di 5 elementare con un telefono!quale necessità ha di usarlo!? Questi apparecchi elettronici ci danneggiano se usati troppo frequentemente! Se non siete il tipo di genitori che non sa dire "NO!", beh allora non so che dirvi. Ps io ho 13 anni compiuti da poco ed ho uno Huawei p8 lite 2017 un telefono ottimo per tutti i ragazzi di età 11-18.

  • Commento inserito da sofi il 15 ottobre 2017 alle ore 16:39

    mia cugina si è fatta la comunione due anni fa,e mia zia ci ha VIETATO di regalarle un cellulare,perché è inutile,però lei è la prima a cambiarlo ogni anno.schifo.

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Back-to-school-routine

Buon ritorno alla routine a tutti!

E questa settimana, nella maggior parte delle regioni italiane, le scuole riapriranno i battenti. È tempo di ritrovare la propria routine, scandendo le giornate in momenti ben precisi.

continua »
Diari2021-2022

I diari di tendenza per la stagione scolastica 2021-2022

Settembre significa, soprattutto, riapertura delle scuole. Ovvero: corsa a finire i compiti delle vacanze, acquisti per la scuola, preparazione del 'corredo' dello scolaro. E in fatto di diari quest'anno...

continua »
Trucchi-compiti-vacanze

10 trucchi per aiutare il bambino a finire i compiti delle vacanze

Dopo la metà di agosto le vacanze possono dirsi agli sgoccioli e tantissimi bambini si trovano alle prese con i compiti delle vacanze da finire. Ecco alcuni trucchi per aiutarli a terminare tutto in tempo per il primo giorno di scuola.

continua »
Scuola-Covid-ObbligoVaccinale

Green Pass: il si del Governo all'obbligo per docenti e personale scolastico

Da settembre, scuola in presenza e il si del Governo all’obbligo di vaccino per i docenti. Cosa cambia a scuola

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network