Informatica sin da piccoli

Corsi di informatica per il tempo libero anche per i piccolissimi. Purché si rispettino i loro tempi di apprendimento e non li si sovraccarichi di lavoro.

Computer e internet: prima ci si sa destreggiare con i nuovi strumenti della tecnica, prima si potranno accelerare i tempi di apprendimento e la conoscenza del mondo che ci circonda. Se questo è vero per gli adulti, lo è ancor di più per i bambini tanto è vero che l'insegnamento dell'informatica, aule, laboratori e insegnanti permettendo, è ritenuto fondamentale anche all'interno delle scuole.
Qualche dubbio, però, sull'età giusta per far intraprendere al bambino un corso di informatica extra-scolastico rimane. Quando iniziare? Qual è il momento migliore?


Pedagogisti e psicologi concordano nel ritenere che, con un approccio corretto e graduale, anche i più piccoli in età prescolare possono impadronirsi dei primi rudimenti informatici già a partire dai 4 anni. Le lezioni, però, dovranno avere un carattere ludico e sfruttare il potenziale creativo e l'immaginazione dei piccoli corsisiti.

L'atteggiamento è simile a quello relativo all'insegnamento delle lingue straniere:
familiarizzare con il pc in età precoce renderà facili, in seguito, anche le funzioni più complesse e l'uso del computer e la conoscenza di internet, con la dovuta supervisione di un adulto, può, quindi, iniziare già dalla scuola materna.


Una regola basilare, però, consiste nel rispettare le età dello sviluppo, le aree di interesse individuali, la gradualità nell'approccio all'informatica che deve essere vissuta come gioco e non come lezione.

Una volta appresi i rudimenti dell'informatica e dell'utilizzo del computer, il bambino con il pc potrà fare veramente di tutto: disegnare, giocare, colorare, navigare in Internet, creare musica con la tastiera, approfondire sulla rete materie di studio...
Le ludoteche più moderne si stanno attrezzando per avere almeno un terminale con Internet- point. I primi approcci, per bimbi di quattro anni, saranno naturalmente quello di scoprire l'hardware: mouse, tastiera, accensione del video.
Ma il pc serve anche, per esempio, per migliorare la capacità di scrittura e organizzare il lavoro tramite l'archivio testi. Dopo aver preso destrezza con l'hardware, si potrà dare spazio alla fantasia utilizzando i vari programmi , i Cd-Rom e, naturalmente, Internet.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
redoc_hp

La matematica può essere un bellissimo gioco

E’ possibile trasformare una materia così importante in un gioco per bambini? Ebbene sì, ci è riuscita redooc, che offre un mese di prova gratis agli amici di Bambinopoli!

continua »
Sci-primi-approcci

Bambini e sci: 5 consigli per un approccio positivo

Tempo di settimane bianche e weekend sulla neve. Di seguito 5 consigli per un approccio positivo con gli sci per i bimbi che vi si cimentano per la prima volta.

continua »
Autostima-bambini-scuola

5 regole per coltivare l'autostima in età scolare

Coltivare l'autostima è importante perché aiuta il bambino a crescere sereno fidandosi delle proprie capacità. Ecco 5 regole da seguire per farlo in ambito scolastico. 

continua »
Registrazione-scuola2018

Iscrizioni scolastiche 2018-2019 al via

A partire da oggi, 16 gennaio 2018 fino al 6 febbraio 2018, è possibile effettuare l'iscrizione a scuola per i bambini che il prossimo anno si troveranno a frequentare la classe prima della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. 

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network