Stress infantile

Anche i bambini possono essere affetti da stress. Spesso a causa di un'eccessiva pressione psicologica...

Articoli Correlati

Lo chiamano 'stress infantile', nonostante ancora nessuno studio specifico sia mai stato realizzato in materia, e a rimanerne colpiti possono essere bambini di ogni età, estrazione sociale, città.
Riconoscerne i sintomi, per un genitore impreparato, non è facile poiché questi, di natura fisica o psicologica, si manifestano spesso sotto le forme tipiche di molti comportamenti dell'infanzia e possono essere facilmente confusi con manifestazioni comportamentali che nulla hanno a che vedere con lo stress appunto.


Tra i segnali fisici che, in taluni casi, potrebbero far scattare il campanellino d'allarme ricordiamo i dolori addominali ingiustificati, improvvisi e strategici mal di testa, problemi con il sonno, tics e, addirittura, crisi d'asma e episodi improvvisi di balbuzie. Questi sintomi, sono talvolta accompagnati sul piano psicologico da una progressiva perdita di fiducia in se stessi, dalla tendenza a deprezzare il proprio mondo e la realtà che gli sta attorno, da difficoltà a scuola o nel rapporto con i compagni e, nei casi più gravi, persino da un mutamento improvviso del carattere.

Tra le principali cause di stress nei bimbi viene generalmente indicata come prima responsabile la scuola, con la pressione dei risultati che inevitabilmente comporta, la paura di essere diversi o non accettati dai compagni, il terrore di non essere all'altezza. A questa si aggiungono, poi, i piccoli problemi della vita di tutti i giorni (le discussioni con mamma e papà, l'imposizione a esporsi sempre in prima fila in tutti i settori, gli impegni quotidiani sempre più pressanti nell'esistenza dei bambini di oggi…) e la tendenza dei genitori a sopravvalutare le capacità dei propri figli pretendendo da loro più di quanto effettivamente siano in grado di dare, con il rischio di farli sentire inadeguati nella maggior parte delle situazioni che si vedono costretti ad affrontare.
Insomma, una realtà opprimente da cui il piccolo non è assolutamente in grado di prendere le distanze e che lo schiaccia con un peso per lui insostenibile.


Ci sono, poi, anche i bambini che per un temperamento innato particolarmente narcisistico o perfezionista si auto-infliggono ogni giorno, inconsapevolmente ma in modo costante e continuativo, una quotidiana dose di stress giornaliero.

Non esiste una terapia specifica per combattere questo che può a tutti gli effetti essere considerato un problema per la nuova infanzia. La cosa migliore da fare, forse, è cercare di capire quali potrebbero essere le cause che provocano l'attanagliante sensazione di angoscia nel bambino e intervenire su quelle rendendosi anche conto che i bimbi non sono e non vanno trattati da piccoli uomini e che esercitare su di loro una pressione eccessiva (a scuola, negli sport, a casa, nel rapporto con gli altri…) è controproducente se non, addirittura, dannoso.
I fattori di stress andrebbero, come norma generale, ridotti al minimo nella vita di un fanciullo e gli ostacoli che, inevitabilmente, il bambino si trova costretto ad affrontare nel corso della sua esistenza andrebbero affrontati insieme, aiutandolo e spronandolo senza per questo obbligandolo a superarli al primo colpo.
Insomma, una messa in discussione di molti atteggiamenti sbagliati che portano, ovviamente senza che ne abbiano coscienza, i genitori ad assumere il ruolo di giudici dei loro figli.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Daniela il 16 aprile 2019 alle ore 12:20

    Salve ho un bambino di 9 anni che ultimamente e' molto ansioso lamenta mal di pancia dolore al petto, vomita ..e ha sempre paura!non gli piace andare a scuola fa i compiti solo se costretto dovrei portarlo da uno psicologo?grazie

  • Commento inserito da Angela il 28 febbraio 2019 alle ore 21:20

    Salve. Mio figlio di 9 anni ha un tic nervoso e spesso dolori addominali con vomito. Tramite compagni di classe del mio bimbo ho scoperto che la sua maestra commette violenze psichiche suo bambini e, in particolar modo su mio figlio. Sto cercando di sporgere denuncia ma ho bisogno di una perizia medico legale. La mia domanda è: la perizia può dimostrare che il disagio è legato alla maestra? In tal modo posso sporgere denuncia. Grazie

  • Commento inserito da Francesca il 3 febbraio 2019 alle ore 08:12

    Buongiorno ho mio figlio che ha 8 anni mi accusa sempre mal di pancia e non riesce a dormire di notte non riesce a trovare una posizione continua a strofinare le gambe nelle letto.lo fatto visitare nella pancia non ha niente però lui si lamenta.cosa posso fare?e cosa può essere lui e sempre stato un bambino tranquillo

  • Commento inserito da Laura il 16 gennaio 2019 alle ore 18:09

    Buona sera, mia figlia di 9 anni ha l'artrite reumatoide giovanile, fa punture ogni settimana più medicinali vari. Spesso piange per niente o per motivi futili, è nervosa, ansiosa .... dice che non vorrebbe mai essere nata e altre cosé simili. Non so come aiutarla e mi si spezza il cuore. Cosa posso fare?

  • Commento inserito da francesca il 8 gennaio 2019 alle ore 07:40

    buongiorno io ho una bambina di 9 anni frequenta la quarta elementare mi dice di continuo che non vuole essere interrogata perche' le mette ansia parlare davanti a tutti oltretutto ha cambiato maestra di matematica e le cose sono peggiorate piange quando sa che ci sara' lei non vuole studiare piu.....che devo fare?

  • Commento inserito da il 14 dicembre 2018 alle ore 10:27

    Perché mio figlio nn vuole andare a scuola, e nervoso, nn vuole fare i compiti,,

  • Commento inserito da Niky il 15 novembre 2018 alle ore 11:55

    Salve, io ho un ragazzino che soffre di ansia o meglio fobia scolare.

    si rifiuta di andare a scuola senza un motivo valido .

    devo portarlo da uno psicologo e sperare che ti aiuti a ritrovare un po' di luce in fondo al tunnel

  • Commento inserito da Alessandra il 9 ottobre 2018 alle ore 18:29

    Salve mio figlio otto anni classe seconda Disturba in classe non svolge gli esercizi durante la lezione e torna a casa con i quaderni bianchi... più di metterlo in castigo e spiegargli che se fa a scuola a casa non deve fare niente non so cosa fare.... più il padre grida meno otteniamo.. cosa faccio cambio strategia? Calma e concentrazione... a si è quando facciamo i compiti assieme cosmincia ad avere i tic nervosi

  • Commento inserito da Sono daniela il 20 gennaio 2018 alle ore 04:40

    Ho mio figlio di 13anni e da prima di Natale che inizia a non andare a scuola con entusiasmo ,ora da due settimane che non vuole andare,mi dice che si sente confuso e che a casa sta bene ha stati di ansia ma è un ragazzino buono va bene a scuola,ora ho fatto dei controlli,cardiologo perché diceva di sentirsi perdere di fiato e fitte al petto ma tutto ok,mi sto preparando infatti per adesso vorrei lasciarlo tranquillo a casa visto che si sente confuso ,non voglio pressarlo x la scuola,se c'è qualcuno di voi che ha avuto un problema del genere se mi potrebbe dare un suggerimento per fargli vicina e superare questo momento datemi un aiuto Graziella.

  • Commento inserito da simona peverelli il 18 gennaio 2018 alle ore 07:21

    ciao ho bambino di 6 anni rifiuta la scuola e non assolutamente sentire la maestre fa capricci e un pasticcione.come faccio e piange sempre aito

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Arrampicata-bambini

Corsi di arrampicata per bambini

Perché avvicinare i più piccoli all'arrampicata? Quali sono i benefici che questo tipo di attività fisica apporta i più piccini? Brevi considerazioni sull'arrampicata destinata ai bambini. 

continua »
Greta-Thunberg

I bambini che cambieranno il mondo

Chi sono i bambini che lottano per noi per ottenere un mondo migliore? Oltre Greta, ecco chi sono i piccoli attivisit in giro per il mondo che hanno abbracciato una causa umanitaria e ne hanno fatto una ragione di vita.

continua »
Scratch30

Scratch 3.0: programmare non è mai stato così facile

Da gennaio 2019 è disponibile Scratch 3.0, una nuova generazione di Scratch che aumenta enormemente le possibilità di creare con il codice.

continua »
Bicibanco-Sondrio

La bici-banco per i bambini affetti da Adhd

Un banco speciale o una bicicletta fuori dal comune. La bici-banco, progettata per aiutare i bambini affetti da Adhd (Deficit d'Attenzione), arriva per la prima volta in una scuola di Sondrio.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network