5 segnali di ovulazione

Se stai cercando di avere un bimbo e sei attenta a quelli che sono i giorni fertili per programmare la gravidanza, ecco 5 segnali che ti avvisano che il tuo corpo è pronto e sei in fase ovulatoria. 


 Naturalmente, non si tratta di legge. Esistono, però, dei segnali che il corpo manda per avvisare la donna che sta entrando in fase ovulatoria e che il corpo è pronto ad accogliere un'eventuale gravidanza.
Senza, quindi, fare affidamento su questi segni al 100%, si possono, comunque, prendere in considerazione per aumentare le chance di concepimento qualora si stia cercando un bimbo, programmando la gravidanza.


  1. MAGGIORE SENSIBILITA' DEL SENSO DELL'OLFATTO
    Alcuni studi sembrano aver confermato che nei giorni a cavallo dell'ovulazione le donne abbiano maggiore sensibilità agli odori e siano particolarmente attratte dall'odoro del proprio partner. Questo, favorirebbe l'avvicinamento e il desiderio sessuale, aumentando le possibilità di concepimento.
     
  2. CAMBIAMENTI DEL MUCO CERVICALE

    Il cambiamento nella consistenza e nella quantità di muco cervicale in fase ovulatoria non è un'ipotesi azzardata, ma un fatto scientificamente provato che dipende dall'aumento di estrogeni prodotti dal corpo.
    Sarebbero proprio gli estrogeni, infatti, i responsabili del cambiamento. Il muco diventa, quindi, più consistente, molto simile al bianco d'uovo e, spesso, è facilmente visibile anche a occhio nudo sullo slip.
    Nel giorno dell'ovulazione appare fluido, consistente ed elastico.
    Per maggiori informazioni sull'argomento, clicca qui.
     
  3. MAGGIORE CARICA SESSUALE
    Se, ormai, è assodato che nei giorni dell'ovulazione aumenta il desiderio sessuale, è anche certo che in quel periodo la donna tende a sentirsi più sexi, desiderabile. A essere responsabili del cambiamento ancora gli estrogeni che fanno apparire le labbra più turgide, la pelle splendente e i capelli più lucidi. 
     
  4. CAMBIAMENTI NELLA SALIVAZIONE
    Questo è un segnale non facilmente riscontrabile a occhio nudo, ma è assodato che la maggiore produzione di ormoni luteinizzanti provoca dei cambiamenti a livello della saliva che appare come una patina sulla lingua.
     
  5. MAGGIORE SENSIBILITA' DEL SENO
    Prima e dopo l'ovulazione, il seno è più gonfio, teso, sensibile. Molte donne, durante quel periodo, non sopportano il reggiseno e sono sensibili a qualsiasi sfioramento. Responsabili sempre gli ormoni che lo rendono particolarmente ricettivo e dolorante.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Emanuela il 3 novembre 2016 alle ore 15:49

    Salve tutti questi sintomi celo anch'io però la questione del muco e normale che da 5giorni si è tolto il ciclo e celo ancora sto da quasi un anno e io e mio marito non riusciamo ad avere un figlio non so più che altro fare

  • Commento inserito da Ale il 26 agosto 2016 alle ore 02:53

    Io non uso mai il reggiseno non lo sopporto!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Segnali-desiderio-gravidanza

Sei pronta ad avere un bambino?

Non esiste il momento perfetto per avere un bambino. C'è chi prima preferisce dedicarsi al lavoro. Chi vuole godersi la vita a due. Chi pensa solo a divertirsi. Alcuni segnali, però, abbastanza ricorrenti, lasciano trasparire quello che, di lì a breve, diventerà un desiderio concreto: avere un bimbo.

continua »
miti-da-sfatare-avere-bambino

10 miti da sfatare per chi vuole avere un bambino

10 miti da sfatare per chi sta cercando di rimanere incinta senza successo. Tolti di mezzo i problemi di salute, ecco alcune cose da sapere se state cercando di avere un bambino.

continua »
9cosedafarefertilita

7 cose da fare per rimanere incinta

7 consigli per aumentare le chances di rimanere incinta (qualora non siano stati riscontrati problemi). Dall'alimentazione al sesso, ecco cosa fare.

continua »
FertilityDay

Fertility Day. Quando la campagna è un fallimento

Poche ore è sopravvissuto il sito legato alla campagna #fertilityday lanciata in questi giorni dal Ministro Beatrice Lorenzin e vita breve sembra debba avere l'iniziativa stessa. A ribellarsi in rete con tutti gli hashtag e le recriminazioni possibili il target stesso cui la comunicazione è rivolta: le donne in età fertile.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network