Cerchi un bimbo? Mangia più pesce

Secondo un recente studio, il consumo regolare di pesce aumenta le possibilità di una coppia di concepire un bambino.

Articoli Correlati

Cerchi un bimbo? Mangia più pesce



Secondo quanto emerso da un recente studio pubblicato sul Giornale di endocrinologia clinica e metabolismo dell'Oxford Accademy, il consumo regolare di pesce aumenta la fertilità di una coppia e, di conseguenza, le probabilità di avere un bambino in tempi brevi.


I ricercatori dell'Università di Harvard, infatti, hanno seguito 501 coppie provenienti dal Texas e dal Michigan, tutte in cerca di una gravidanza.
Quello che ne è emerso è stato abbastanza sorprendente: le coppie la cui dieta prevedeva un consumo di pesce regolare (almeno due volte alla settimana) aumentavano del 61% le loro probabilità di avere un bambino. Per queste famiglie, la gravidanza arrivava nell'81% dei casi entro il 6° mese dall'inizio del test, nel 92% dei casi entro l'anno.

A dire il vero, le ragioni di questo aumento della fertilità non sorprende. Già in passato, infatti, alcune varietà di pesce, per esempio le ostriche, erano state associate a un aumento della libido.
Il motivo è presto spiegato: molte specie marine sono ricche di zinco, un minirale che gioca un ruolo chiave nel miglioramento della qualità dello sperma (non è un caso, infatti, che sia contenuto nella maggior parte degli integratori prescritti in caso di infertilità maschile).
Tutto il pesce, poi, contiene omega-3, un grasso buono che regolarizza, tra le altre cose, l'ovulazione e migliora la qualità degli spermatozoi.
In generale, infine, il consumo regolare di pesce è associato a una dieta sana, varia, in grado di apportare all'organismo tutti i nutrienti di cui necessita per garantire il benessere del corpo.
Ecco, dunque, spiegati i risultati della ricerca.

Se, però, il pesce deve rientrare in una dieta equilibrata, non tutti i pesci vanno consumati a volontà.
In generale, sono preferibili i pesci azzurri e di piccole dimensioni (alici, sardine, sgombri, sogliole, merluzzo....) che contengono poche tracce di mercurio, e il pesce pescato a quello di allevamento. 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Perdite-impianto

Perdite da impianto: come si riconoscono

Solo effettuando un test di gravidanza è possibile distinguere le perdite ematiche dovute all'impianto dell'embrione dalle perdite dovute all'inizio del ciclo mestruale.

continua »
Fecondazione-tempo-Covid

Al via i trattamenti di fecondazione assistita dopo lo stop di marzo

Lo comunica l'Istituto Superiore di Sanità con la Circolare CNT-ISS: I trattamenti per la fecondazione assistita, sospesi lo scorso marzo per l'emergenza Covid-19, possono riprendere.

continua »
Varicocele

Cause di infertilità: il varicocele

Il varicocele, una dilatazione patologica delle vene testicolari, è tra le principali cause di infertilità maschile. Per diagnosticarlo occorre una visita specialistica dall'andrologo.

continua »
Prevenire-infertiita

10 consigli del Ministero per proteggere la fertilità

Il 22 settembre si è celebrata la IV Giornata nazionale informazione e formazione sulla fertilità per promuovere l'attenzione e l'informazione sul tema della fertilità umana.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network