10 regole per lo smart worker felice

Vita da smart worker anche per chi allo smart work non è abituato o non lo ha mai desiderato come standard lavorativo. Di seguito qualche simpatico consiglio per viverlo al meglio, nonostante la presenza dei bambini.

Articoli Correlati

10 regole per lo smart worker felice



Lavorare da casa è sempre stato per molti un sogno, un traguardo da raggiungere. Ora che quasi tutti stiamo lavorando da casa forzatamente, spesso con bambini urlanti da gestire, questo traguardo sembra molto meno desiderabile.


La vita casalinga, soprattutto quando non è una scelta ma un obbligo, può essere impegnativa e il rischio di arrivare a fine serata più stanchi e nervosi di quando si andava in ufficio tutti i giorni.
Ecco, dunque, alcuni consigli per affrontare al meglio questa situazione, anche con i più piccoli per casa.
  1. PUNTATE UNA SVEGLIA AL MATTINO COME SE DOVESTE ANDARE AL LAVORO

    Questo vi aiuta a dare un inizio alle vostre giornate e a distinguere quelle lavorative da quelle festive.
     
  2. COCCOLATEVI CON UNA COLAZIONE SANA E GUSTOSA
    La situazione impone colazioni casalinghe, un'ottima occasione per coccolarsi con qualcosa che ci piace davvero, dolce o salato. Il tempo per farlo c'è, visto che non dovete calcolare il tempo che normalmente impiegate per raggiungere il posto di lavoro. Fatelo.
     
  3. PRIMA DI INIZIARE, FATE ATTIVITÀ FISICA
    Molti in questi giorni di clausura e di chiusura delle palestre, hanno scoperto il piacere per il running. Non è vietato e in tanti lo praticano al posto dell'abituale routine sportiva. In realtà, però, durante la settimana è facile dedicarsi allo sport anche in caso. Le app da scaricare per un allenamento completo sono tantissime, dal fitness alle discipline aerobiche sino allo yoga. Mezz'ora tutti i giorni e anche a casa riuscirete a mantenere la vostra forma fisica.
     
  4. CONCEDETEVI DELLE PAUSE
    In ufficio, la presenza dei colleghi, il caffè del mattino, la sigaretta condivisa, portano automaticamente a creare dei momenti di pausa. In casa il rischio è quello di passare la giornata la computer. Nulla di più sbagliato. Ogni due ore di lavoro, concedetevi 15 minuti per sgranchirvi le gambe, dedicarvi ad altro, prendere una boccata di aria fresca (ovviamente, sul balcone).
     
  5. SCEGLIETE UNA POSTAZIONE LUMINOSA 
    La postazione lavorativa deve essere comoda, luminosa, attrezzata con tutto quello che vi serve. Anche se non siete in ufficio, evitate di lavorare sedute sul divano, a letto o in bagno. Cercate di ricreare una situazione che vi faccia percepire la differenza tra lavoro e tempo libero.
     
  6. ATTENZIONE ALLA SEDUTA
    La scelta della sedia è molto importante. Alla lunga, una sedia non adatta puà provocarvi dolori al collo e alla schiena.
     
  7. STACCATE A PRANZO
    La pausa pranzo è sacra, al lavoro come a casa. Alle 13 (o quando vi viene più comodo) staccate e mangiate. Non fissate call e meeting in quell'orario. Tutti hanno diritto a un'ora di meritato riposo.
     
  8. DIMENTICATEVI DELLA PRESENZA DEL FRIGORIFERO
    Il frigorifero è il vostro nemico giurato. Stategli lontano. E per evitare di cadere in tentazione, mettete sulla vostra scrivania snack sani da sgranocchiare durante la giornata: carotine, frutta secca, una mela... Bevete spesso.
     
  9. NON LAVORATE OLTRE LE SETTE DI SERA
    La tendenza per chi lavora da casa e non è abituato a farlo è quella di lavorare ben oltre l'orario stabilito. Non fatelo. A meno che siate proprio in una situazione di urgenza, massimo alle sette staccate, spegnete il computer e dedicatevi ad altro.
     
  10. LA GESTIONE DEI BAMBINI
    Se non avete nessuno che li tenga, gestire i bambini può diventare complesso. L'approccio cambia a seconda dell'età. Quelli molto piccoli hanno senz'altro bisogno di attenzioni e non possono essere lasciati da soli: metteteli accanto a voi a disegnare o fare qualche attività pratica, nel pomeriggio fateli dormire e mentre siete in call, provate a tenerli tranquilli con un cartone in televisione o sul tablet. Ai bambini più grandi potete dare delle attività da svolgere durante la giornata: compiti la mattina, un po' di televisione dopo pranzo, corsi online o gioco con gli amici (via skype) verso le cinque...

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Bonus-famiglie-decreto2020

Decreto rilancio e sostegno economico per le famiglie

Dal bonus baby sitter ai centri estivi, dal bonus bicicletta al piano per le vacanze, ecco quali aiuti economici per le famiglie sono previsti nel Decreto di Rilancio per l'Italia messo a punto nei giorni scorsi dal Governo.

continua »
Covid19-aria-condizionata

Covid e aria condizionata: tutto quello che c'è da sapere

L'aria condizionata può diventare un veicolo di trasmissione del virus? Come prevenire problemi? Quali interventi occorre fare sugli impianti?

continua »
Coronavirus-igiene-casa

Come tenere il Covid fuori dalla porta di casa

Ora che tutti abbiamo ricominciato a uscire, le precauzioni per evitare che il virus entri nelle nostre case al ritorno sono fondamentali. Bastano davvero pochi gesti per igienizzare l'ambiente e non correre rischi. 

continua »
Fase2-4maggio

Fase 2: cosa si potrà fare a partire dal 4 maggio

E dopo quasi due mesi di lockdown totale, ecco cosa si può fare e cosa non si può fare a partire da oggi, lunedì 4 maggio. Dallo sport all'aperto alle visite ai parenti.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network