4 libri che i genitori dovrebbero leggere. Assolutamente

Quattro testi 'sacri' per genitori in erba e non. Per affrontare con cognizione di causa le principali tappe di crescita del bambino e aiutarlo nel suo percorso verso l’indipendenza e l’autonomia. Ecco i nostri consigli di lettura per mamma e papà.

Articoli Correlati

4 libri che i genitori dovrebbero leggere. Assolutamente


Ecco quattro testi sacri che le mamme e i papà di oggi dovrebbero leggere. A prescindere da quelle che sono le personali idee educative, le proprie posizioni in merito alla crescita dei bambini, il rapporto che si è deciso di instaurare con i figli.
Si tratta di cinque testi che, in qualche modo, possono aiutare i genitori a orientarsi nel difficile compito che sono chiamati a sostenere giorno dopo giorno, guidandoli nei momenti più difficili e nelle scelte più impegnative. Senza voler necessariamente imporsi come vademecum, ma suggerendo strategie che tengano conto, primariamente, di quelle che sono le esigenze dei più piccoli, i loro bisogni, l’universo all’interno del quale si muovono e agiscono.



IL LINGUAGGIO SEGRETO DEI NEONATI
Di Tracy Hogg

Ideatrice del metodo E.A.S.Y., è stata definita anche la donna che sussurrava ai bambini. Partendo, infatti, dalla sua esperienza personale come ostetrica e puericultrice e da anni e anni di osservazione, la Hogg propone un metodo che parte dal presupposto che i neonati vadano, innanzitutto, compresi e rispettati, e all’interno di questa comprensione e rispetto, guidati nel primo anno di vita verso l’acquisizione delle proprie autonomie e innate capacità.
I problemi affrontati sono quelli classici dei primi mesi: la nanna, la pappa, le uscite, il gioco, il bisogno della neomamma di ritagliarsi uno spazio suo che prescinda da quello del bambino…
Secondo la Hogg l’osservazione del neonato e la conoscenza dei suoi bisogni primari sono il primo insostituibile strumento per costruire insieme una routine quotidiana fatta di gesti che si ripetono e che, in questo modo, tranquillizzano il bambino, lo aiutano ad acquisire fiducia in se stesso e in chi gli sta intorno, facilitando i genitori nel loro compito. Una lettura che può essere condivisibile o meno (la Hogg ha trovato moltissimi detrattori. Soprattutto tra coloro che sostengono l’allattamento al seno a richiesta, il co-sleeping…). Ma che certamente offre alle neomamme e ai neopapà spunti di riflessione interessanti e apre punti di vista nuovi su quelle che sono le reali necessità di un neonato e il suo modo di esprimerle.
Della Hogg, da leggere, anche Il linguaggio segreto dei bambini.

I NO CHE AIUTANO A CRESCERE
Di Asha Phillips
Contro i bambini onnipotenti e tirannici, quelli che alla fine soffrono per l’incapacità dei genitori di stabilire regole chiare, precise, fatte, spesso, di rifiuti e di no. Per quei genitori convinti che amare significhi, prima di tutto, accontentare, ecco un libro che offre un punto di vista ribaltato. E se volere il bene dei propri figli significasse, prima di tutto, metterli di fronte a delle piccole grandi frustrazioni? Se amare un bambino volesse dire indicargli una strada delimitata da paletti all’interno dei quale camminare diritto e forte? Se l’affetto si manifestasse soprattutto con un divieto? Se i no, e proprio i no, aiutassero a crescere?
Questa l’ipotesi e questa la tesi del libro. Un libro che si rivolge a genitori di bambini di tutte le età, dai neonati agli adolescenti. Perché pretendere, richiedere, cercare di attirare su di sé l’attenzione è il lavoro primario e legittimo dei figli. Dare risposte che vadano oltre la paura della reazione è o dovrebbe essere compito dei genitori.

IL BAMBINO È COMPETENTE
Di Jesper Juul
Anche in questo caso si parte da un’attenta osservazione del bambino, dei suoi comportamenti, delle sue reazioni. Per arrivare, però, a una tesi decisamente innovativa e che, in un certo senso, stravolge molti dei canoni pedagogici tradizionali. Il bambino, secondo Juul, nasce già dotato di alcune competenze, inclinazioni, capacità. Agire con e verso di lui come se fosse una tabula rasa da riempire di contenuti, indicazioni, norme, regole… non solo non lo aiuta, ma indebolisce tutte le sue certezze, mettendo in crisi la sua naturale capacità di comprensione del mondo e di se stesso. Compito dei genitori, invece, dovrebbe essere quello di incoraggiare le inclinazioni innate del piccolo andando ad agire laddove esistono già delle predisposizioni comportamentali. In questo modo e solo in questo modo la relazione figlio-genitori può essere sana ed essere impostata su parametri sani.
Un libro molto interessante. Istruttivo e sicuramente diverso dai soliti manuali che, però, non mancare di fornire al lettore indicazioni comportamentali chiare e precise.

URLARE NON SERVE A NULLA
Di Daniele Novara
Di recentissima pubblicazione, questo libro si rivolge a tutte quelle mamme e quei papà che, spesso per esasperazione, talvolta per l’incapacità di trovare strategie comunicative differenti, si ritrovano ad alzare la voce con i propri figli nella gestione dei conflitti, arrivando, il più delle volte, a perdere lo scontro e a non avere più alcuna arma per comunicare con i piccoli. Serve davvero “gridare”? Si chiede l’autore. E cosa spinge i genitori di oggi a scegliere l’accudimento all'educazione? A essere servizievoli al punto da arrivare a soddisfare non solo i bisogni espressi, ma anche quelli inespressi? Daniele Novara parla di questo e fornisce consigli e strumenti per riuscire a prendersi cura dei bambini (e degli adolescenti) seguendo un percorso diverso, fatto di organizzazione, regole chiare, condivise da mamma e papà, precise. Un percorso che aiuta i genitori a gestire i piccoli e i grandi conflitti quotidiani serenamente, senza arrivare all'esasperazione e avendo come obiettivo primario il benessere del bambino, anche laddove questo dovesse tradursi in un “divieto”.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Paolo Tucci il 27 giugno 2019 alle ore 16:47

    ...e perché no un po' di sane favole morali, originali, non noiose e istruttive per figli e genitori? 'Favole dal Seicento' di Anna Karolina Stiller a dimostrazione che dal passato si può sempre imparare!!

  • Commento inserito da Martha il 4 maggio 2018 alle ore 12:28

    I no ch aiutano a crescere è molto interessante. Mi è piaciuto. Intanto propongo nella lista di leggere anche il patentino per genitori, un€ottima linea guida. l€ho acquistato a soli 3,49!

    Grazie, per i consigli di lettura.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Pulire-condizionatore2022

Come pulire i filtri dell'aria condizionata

Con il caldo record di questa primavera che sembra estate, l'uso del condizionatore è quasi d'obbligo. Come pulire, però, i filtri dei condizionatori in modo da non aver alcun problema?

continua »
Decorare-balconi2022

Come trasformare il balcone di casa

Ecco come decorare balconi e terrazze per renderli angoli accoglienti dove riposare e, per chi può, ospitare gli amici. Qualche consiglio di arredamento e la lista dei fiori più adatti da piantare in questi mesi.

continua »
Giornata-inteernazionale-sonno

World Sleep Day

Il 18 marzo si celebra la Giornata Mondiale del Sonno. Ecco le tecniche per dormire meglio

continua »
Criolipolisi

Criolipolisi: in cosa consiste

La criolipolisi è un trattamento di medicina estetica che permette di ridurre le cellule di grasso attraverso l'utilizzo di un aparrecchio che le espone per un'ora a un raffreddamento estremo.

continua »
Cerca altre strutture