Guida all'uso dei condizionatori - Donna - Bambinopoli





Guida all'uso dei condizionatori

Prima che il caldo vero ci travoltga, ecco 10 consigli per usare al meglio i condizionatori, facendo manutenzione e stando attenti ai rischi che un utilizzo sbagliato comportano. 

Articoli Correlati


 
Tutti o quasi, ormai, in ufficio e in casa hanno il condizionatore. È una di quelle cose divenuta imprescindibile, quasi al pari della lavastoviglie o della lavatrice.


Eppure, nonostante il sollievo che proviamo quando dal caldo esterno entriamo in un ambiente fresco e privo di umidità, come tutti gli impianti, anche il condizionatore deve essere gestito nel modo corretto, facendo la giusta manutenzione quando serve e rispettando alcune semplici regole utili per evitare spiacevoli fastidi.

TEMPERATURA

  • Evitare di superare i 5/6 gradi di differenza tra temperatura interna e temperatura esterna.
  • Evitare di direzionarsi il getto d'aria fredda addosso quando accaldati entriamo in un ambiente in cui è presente l'aria condizionata: il corpo ha, infatti, bisogno di acclimatarsi alla nuova temperatura in modo graduale.
  • Preferire il climatizzatore al condizionatore: il primo, infatti, funge anche da deumidificatore eliminando la sensazione del caldo senza necessariamente abbassare eccessivamente la temperatura ed evitando, così, sbalzi eccessivi di temperatura tra fuori e dentro.
  • L'aria condizionata andrebbe spenta durante la notte, soprattutto nelle stanze dei bambini e se l'impianto punta direttamente sul letto. Lasciare, quindi, accessa l'aria nelle ore che precedono il sonno e spegnerlo quando, effettivamente, si va a dormire.

MANUTENZIONE

  • Gli erogatori dell'aria condizionata devono essere puliti. Soprattutto i filtri vanno controllati in modo periodico e cambiati ogni volta ve ne sia l'occorrenza. Prima, quindi, di iniziare a usare il condizionatore in modo intensivo, è consigliabile prenotare un controllo con un tecnico specializzato.

RISCHI PER LA SALUTE

  • Molte delle malattie da raffreddamento che si verificano nei mesi estivi sono causate da uno sbalzo eccessivo tra temperature esterne e temperature interne laddove l'ambiente sia condizionato.
  • La mancata manutenzione dell'impianto può essere responsabile di fenomeni allergici anche gravi: i filtri sono, infatti, ricettacoli di germi se non puliti correttamente e periodicamente.
  • Tra i batteri più pericolosi che si annidano negli impianti di aria condizionata c'è la Legionella che in passato è stato la causa di vere e proprie epidemie tra la popolazione.
  • Oltre ai disturbi e alle malattie di cui sopra, l'aria condizionata è spesso responsabile di emicranie, stanchezza, bruciore agli occhi, dissenteria e crampi allo stomaco dovuti alla vasocostrizione causata dall'aria fredda.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Furti-in-casa

Strategie antifurto

Weekend al mare, lunghe settimane di vacanza. È l'estate la stagione in cui si verificano più furti negli appartamenti. Ecco alcune strategie antifurto per partire sereni. 

continua »
Ginnastica-in-casa

In forma per l'estate. Le app per dimagrire

Pronte per la prova costume? No? Di seguito l'elenco di alcune app da scaricare sul telefono per tornare in forma, rassodare i muscoli e dimagrire. 

continua »
Reddito-di-famiglia

Budget familiare: come imparare a farlo

Imparare e redigere il reddito di famiglia, ossia il rapporto tra le entrate e le uscite e le diverse voci di costo, è fondamentale per avere sempre sotto controllo la situazione economica familiare. 

continua »
FestaMamma-Fiori

Festa della mamma: ditelo con un fiore

Se le rosse rosse sono per tradizione il fiore da regalare alla mamma per la sua festa, quali altri fiori si possono regalare in base al significato che nascondono?

continua »
Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network