3 regole per un Back to school in sicurezza

A scuola in sicurezza. Non solo per limitare eventuali focolai di covd, ma anche per diminuire il rischio di contagio da altri virus che, normalmente, circolano nelle classi.

Articoli Correlati

3 regole per un Back to school in sicurezza



Covid non ti temo. Ma non c'è solo il coronavirus a mettere a rischio la salute di bambini, insegnanti e personale scolastico.


Da sempre, infatti, le scuole sono state un vero e proprio ricettacolo di virus e batteri e da sempre il rischio di ammalarsi a scuola piuttosto che in altri ambienti è molto alto.

Le ragioni sono molteplici:
  • La carica virale di alcune malattie, in soggetti come bambini e adolescenti, è generalmente molto alta. Sono, quindi, dei portatori ad alto rischio di patologie, non solo all'interno degli ambienti scolastici, ma anche in casa.

     
  • Le misure igieniche adottate dai più piccoli sono spesso nulle e il contatto, anche fisico, con i compagni continuo.
     
  • La qualità dell'aria indoor nelle strutture scolastiche è pessima e questo fa sì che la presenza di germi nell'aria sia costante e concentrata, innalzando la possibilità di contrarre il virus.

Come intervenire, quindi, per cercare di limitare le possibilità di contagio da Coronavirus ma anche dagli altri virus e batteri che normalmente sono presenti a scuola?
Rispettando le seguenti tre buone norme di comportamento:

  1. IGIENE AL MASSIMO
    Concetto detto e ridetto ma su cui è molto importante tenere alta l'attenzione: lavarsi le mani spesso aiuta ad abbassare il rischio di contrarre virus da contatto fisico. I bambini devono essere invitati a ripetere questa operazione più volte nella giornata. E devono essere educati ad adottare comportamenti che non compromettano la loro salute e quella degli altri: soffiarsi il naso con fazzoletti di carta che devono essere, poi, immediatamente buttati, non mettere in bocca penne e tappi, lavarsi spesso le mani, proteggersi il naso in caso di colpi di tosse o sternuti...
     
  2. MASCHERINE E DISTANZIAMENTO
    Per fortuna questo delle mascherine e del distanziamento è un tema che può essere limitato solo a questo periodo e che, si spera davvero, in futuro non debba più essere preso in esame. Ma in questo momento è davvero importante che bambini e adolescenti capiscano l'importanza di mantere le distanze dai compagni e di indossare le mascherine quando vengono a contatto con altre persone. Non solo per proteggere se stessi. Ma anche per proteggere gli altri.
     
  3. FINESTRE APERTE E CAMBI D'ARIA COSTANTI
    L'ideale sarebbe che i bambini fossero tenuti a fare lezione all'aperto fino a quando la stagione lo consentirà. Poiché questo non ovunque è possibile, è fondamentale che gli insegnanti e il personale scolastico si abituino a far cambiare spesso l'aria nelle classi e nei luoghi comuni (bagni, corridoi, palestra, mensa...). Le finestre andrebbero aperte a ogni cambio di insegnante per almeno 15 minuti cercando di fare in modo di creare corrente tra aule e corridoio per una migliore circolazione dell'aria.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
gongiabili_hp

Come arredare una ludoteca 'a misura di bambino'

Arredare uno spazio adibito al gioco e al divertimento dei più piccoli richiede una certa esperienza, ma anche un pizzico di creatività. 

continua »
Sport-invernalia-aperto

Come vestire i bambini che praticano attività sportiva all'aperto

Chiuse palestre, piscine e centri sportivi, resistono, per il momento, le strutture che offrono ai bambini la possibilità di praticare sport all'aperto. Come vestiri i bambini nei mesi invernali che abbiamo di fronte?

continua »
Giocare-autunno2020

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa in questi giorni senza sport e senza amici.

continua »
reginamundi_hp

A Milano, la scuola di domani

Dal Nido al Liceo, la Scuola Regina Mundi di Milano, attiva da 35 anni, offre un’esperienza scolastica di primissimo livello e un ricco progetto di continuità tra i diversi ordini.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network