9 buoni motivi per iscrivere il bimbo a un corso di arti marziali

Per quale motivo i bambini dovrebbero praticare arti marziali e perché karate e judo sono così amati dai piccoli (e anche da mamma e papà)?

Articoli Correlati

9 buoni motivi per iscrivere il bimbo a un corso di arti marziali



Settembre significa, tra le altre corse, scelta dei corsi sportivi che il bambino dovrà praticare durante l'anno.


Salvo richieste specifiche e spiccate predisposizioni personali, generalmente, la scelta ricade spesso sulle attività più facilmente raggiungibili da scuola o da casa e su quelle più comuni nel variegato panorama delle attività extra-scolastiche.
Danza, nuoto, pallacanestro, calcio sono gli sport che vanno per la maggiore.
A questi, però, ormai da parecchi anni, si avvicinano le arti marziali, amate sia dai più piccoli (femmine e maschi), sia dai genitori che le prendono in considerazione per la loro intrinseca capacità di essere vere e proprie palestre di vita.

Di seguito 10 buoni motivi per scegliere il kimono al posto del tutù o della scerpette da danza.

 
  1. Le arti marziali favoriscono uno sviluppo fisico equilibrato lavorando in modo uniforme e completo su tutta la muscolatura.
     
  2. Le arti marziali non arrecano danni alla schiena ma, al contrario, contribuiscono a rafforzarne l'ossatura e a renderla flessibile.
     
  3. Le arti marziali lavorano sulla capacità di concentrazione di chi le pratica aiutando il bambino a non distrarsi e a mantenere fisso l'obiettivo.
     
  4. Inoltre, aumentano la capacità di prendere decisioni veloci e al contempo ponderate: la reazione immediata all'azione dell'avversario è, infatti, fondamentale. Altrettanto importanti, però, sono il rispetto dell'altro e le conseguenze immediate e a lungo termine delle proprie scelte.
     
  5. Tra i maggiori benefici della frequentazione di un corso di arti marziali è lo sviluppo della capacità di autocontrollo dei bambini.
     
  6. A dispetto di moltissime altre discipline sportive in cui la vittoria è l'obiettivo finale dell'allentamento, nel judo (e nel karate) vincere un incontro è assolutamente secondario rispetto al miglioramento della tecnica.
     
  7. I bambini che praticano arti marziali sono, spesso, più pacati e sereni degli altri e dotati di maggiore autostima.
     
  8. Le arti marziali contribuiscono al superamento delle proprie paure non attraverso la violenza, ma per mezzo della capacità di riflessione e autovalutativa.
     
  9. Sono ugualmente amati sia dai bambini che dalle bambine.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
reginamundi_hp

A Milano, la scuola di domani

Dal Nido al Liceo, la Scuola Regina Mundi di Milano, attiva da 35 anni, offre un’esperienza scolastica di primissimo livello e un ricco progetto di continuità tra i diversi ordini.

continua »
witalia

W l'Italia! Il libro da colorare per bambini sulle regioni italiane

Un libro tutto da colorare per insegnare ai bambini come sia fatta e quanto sia bella l'Italia. Realizzato da Lapo Elkann, tutti i proventi andranno all'Associazione Laps a sostegno di bimbi che vivono situazioni di difficoltà.

continua »
Distanziamento-e-malattie

Le malattie che mascherine e distanziamento hanno cancellato

Secondo uno studio condotto dalla Harvard Medical School distanziamento sociale e mascherine avrebbero debellato ben 12 malattie tipiche dell'infanzia.

continua »
Minitennis

Tutti a scuola di minitennis!

Se il tennis è sconsigliato nei bambini troppo piccoli, il minitennis che sempre più centri sportivi stanno proponendo ai bimbi è un sport completo perfetto già a partire dai 3 anni. Ecco di cosa si tratta. 

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network