Bambini a tavola!

Semplici regole per stimolare i bambini a mangiare in modo corretto apprezzando i cibi sani come frutta e verdura.

Articoli Correlati


A tavola si combattono delle vere e proprie battaglie. Le mamme lo sanno… una delle  fatiche più grandi per un genitore è quella di fare 'amare' ai bambini i cibi sani, essenziali alla loro crescita. 

Nell'alimentazione di un bambino devono esserci tutti gli  alimenti principali, come la frutta, la verdura, il pesce mentre sono da evitarne altri come gli insaccati, i salumi, i fritti, gli zuccheri raffinati.


I bambini hanno naturalmente i loro gusti proprio come gli adulti. Possiamo provare ad assecondarli tenendo sempre presente le regole  di un'alimentazione equilibrata e soprattutto senza farci prendere dallo sfinimento. L'educazione alimentare è una 'dura battaglia' che però è importantissima e fondamentale per la sua crescita e che soprattutto lo accompagnerà per tutta la vita.

Ecco qualche semplice regola  da non dimenticare mai:  

 


SI A COLORI E SAPORI NUOVI
Proporre ricette nuove con colori e sapori diversi è fondamentale per stimolarlo a provare i piatti che gli proponiamo. Dobbiamo stimolare la sua curiosità e stuzzicarlo a mangiare cibi che non conosce.
SI ALL’ACQUA
Importantissimo insegnargli a bere sempre tantissima acqua durante la giornata . L’acqua è l’unica bevanda indispensabile nella vita di un bambino. Se il bambino è stanco e irritabile probabilmente è un po’ disidratato.
SI AI 4 PASTI
l bambino deve fare tutti i giorni 4 pasti. La colazione, pranzo, merenda e cena. Un esempio di come ripartire l’apporto nutrizionale in un bambino di 5/6 anni è: 20% a colazione, 30% a pranzo, 20% a merenda e 30% a cena.
SI ALLA VERDURA
Pochissimi bambini amano le verdure ma noi dobbiamo insistere. Proviamo a tritarle, frullarle, farle a polpetta, metterle nelle torte salate, farle cotte o crude. Un po’ per volta imparerà ad apprezzarle !

 

NO ALLA TELEVISIONE
E’ molto importante che il bambino a tavola non venga distratto. Il bimbo deve capire se ha fame o se non ne ha più.
NON OBBLIGARLO A MANGIARE!
Dobbiamo, per quanto possibile, seguire il suo appetito a permettergli di regolarsi in base al suo fabbisogno.
NO AI FUORI PASTO
Se il nostro obiettivo è educarlo ad una sana alimentazione dobbiamo in tutti i modi evitare che mangi fuori pasto per permettergli di arrivare a tavola con appetito . Se gli venisse fame tra la merenda e la cena prova a dargli qualcosa che generalmente rifiuta: una fetta di mela, una carota sbucciata.
NO ALLE BIBITE GASSATE, DOLCI E PATATINE
Questo punto non ha neanche bisogno di essere arricchito. Bibite gassate sono piene di zuccheri così come i biscotti! Lasciamo questi alimenti a momenti occasionali!
 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Sindrome-di-Asperger

Sindrome di Asperger: di cosa si tratta

Ricorre oggi la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger, un disturbo che presenta alcune caratteristiche dell'autismo ma che interessa, soprattutto, la sfera relazionale e sociale del comportamento.

continua »
Meditazione-bambini

Meditazione per bambini. Come riscoprire il silenzio interiore

La meditazione è una pratica che, con i dovuti aggiustamenti del caso, è adatta anche ai più piccoli: attraverso la meditazione, infatti, possono imparare a rilassarsi a scoprire il proprio io interiore. 

continua »
Educazione-gentilezza

Educazione alla gentilezza

Bambini che sanno essere gentili ed educati saranno adulti empatici e capaci di prendersi cura di chi sta loro intorno. Ecco perché è importante l'educazione alla gentilezza sin dalla più tenera età.  

continua »
Bambini-imitano

I bambini ci guardano

10 cose da non fare davanti ai bambini per evitare di dare un brutto esempio. Si sa, infatti, che più delle raccomandazioni e delle parole, contano le azioni dei modelli di riferimento.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network