Bambini che vanno con sconosciuti

5 cose da insegnare ai bambini per evitare che vangano avvicinati da persone mal intenzionate e possano trovarsi a vivere situazioni di disagio.

Bambini che vanno con sconosciuti


Non accettare caramelle dagli sconosciuti è una frase che tutte le mamme del mondo hanno ripetuto ai loro bimbi almeno una volta nella vita.
Ma se il problema non fossero le caramelle ma i cuccioli di cane?
E' diventato virale un video che mostra come un uomo, previa autorizzazione delle mamme dei piccoli, riesca a convincere bambini anche grandicelli a seguirlo con la scusa di mostrare loro gli altri cuccioli in suo possesso.


Il video ha naturalmente suscitato qualche polemica, ma è indubbio che apre gli occhi su come alla fine, per un maleintenzionato, sia facile conquistare l'innata fiducia dei bimbi verso gli adulti.
Senza, quindi, voler smontare la loro buona fede e la loro curiosità verso ciò che li circonda, ecco 5 insegnamenti utili per evitare situazioni come quella raccontata nel video.



  • Anziché insegnare ai bambini a non parlare con gli sconosciuti, è molto meglio abituarli a coinvolgere i genitori qualora qualcuno si avvicinasse loro. Perciò, nella situazione raccontata nel video, ciò che il bambino dovrebbe imparare a fare è chiedere il permesso alla mamma o al papà di poter seguire lo sconosciuto. La risposta corretta, quindi, del piccolo potrebbe essere: Ma certo, chiedo alla mamma se posso venire e poi andiamo!
  • Insegnare ai bambini che le esche possono essere diverse: caramelle, cuccioli, figurine, giocattoli... Ciò non significa che siamo circondati dal male, ma che occorre fare attenzione sempre, in qualsiasi momento.
  • Se i bambini giocano in gruppo, ogni membro del gruppo è responsabile dell'altro. Questo significa che tutti controllano tutti (ovviamente sempre supervisionati dai genitori). In questo modo, cedere alle tentazioni sarà molto più difficile!
  • Non perdere mai di vista i piccoli. Soprattutto in situazioni di grande confusione (luna park, parchi, supermercati...). Avvicinare un bimbo e trascinarlo via è davvero questione di pochi secondi.
  • Insegnate ai bambini a gridare. Sembra un consiglio poco saggio. Ma a volte basta un urlo ben emesso per far dileguare il mal intenzionato!

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Equitazione-bambini2019

Equitazione: uno sport completo

L'equitazione è uno sport a tutti gli effetti, completo sia dal punto di vista fisico che per quanto riguarda l'aspetto educativo e di responsabilizzazione del bambino. Ecco perché.

continua »
Piccolobrucomaisazio

Tutti i libri di Eric Carle

Si è spento all'età di 91 anni Eric Carle, autore statunitense noto per aver scritto il libro Il piccolo Bruco Maisazio, best seller della letteratura per l'infanzia. Ripercorriamo assieme la sua bibliografia.

continua »
Bonus-centri-estivi2021

Hai già richiesto il bonus centri estivi?

C'è tempo fino al 30 giugno per richiedere il bonus centri estivi 2021, il servizio dell'INPS che dà diritto a un bonus per l'acquisto di servizi di baby sitter o servizi integrativi per l'infanzia. 

continua »
Giornata-Mondiale-Igiene-Mani

5 maggio: Giornata Mondiale dell'Igiene delle Mani

In tutto il mondo il 5 maggio si celebra la Giornata dell'Igiene delle Mani, un'iniziativa volta a ricordare a tutti l'importanza di lavarsi sempre le mani per evitare la diffusione di virus e batteri.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network