Bonus asili nido, si comincia oggi 17 Luglio

E’ possibile richiederli fino a fine anno, ma in caso di richieste superiori al budget disponibile (144 milioni) avrà precedenza chi ha inoltrato prima la richiesta.

Bonus asili nido, si comincia oggi 17 Luglio


Per i bimbi nati a partire dal 1 gennaio 2016 da oggi 17 Luglio 2017, si può richiedere un bonus da 1.000 euro anno come contributo alla retta dell’asilo nido (o assistenza domiciliare per bambini con patologie gravi).

Il bonus non è legato al reddito della famiglia, la richiesta deve essere sottoposta all' INPS da uno dei genitori del minore, fornendo un conto bancario per ricevere il bonifico. Il conto bancario dovrà essere del genitore che effettivamente paga la retta.


Il bonus viene corrisposto mensilmente a valle della presentazione della documentazione di avvenuto pagamento della retta ma, attenzione, non è cumulabile con altri vantaggi fiscali legati all’asilo nido.

Oltre ai cittadini italiani e a quelli dell’Unione Europea, potranno presentare domanda anche residenti e possessori di diverse tipologie di permessi o carte di soggiorno.

Tutte le informazioni di dettaglio sono disponibili nel sito dell'Inps alla pagina dedicata all'iniziativa



Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Minitennis

Tutti a scuola di minitennis!

Se il tennis è sconsigliato nei bambini troppo piccoli, il minitennis che sempre più centri sportivi stanno proponendo ai bimbi è un sport completo perfetto già a partire dai 3 anni. Ecco di cosa si tratta. 

continua »
FakeNews_Mascherine2

No-mask: mascherine e fake news

Dopo i no-vax ora è la volta dei no-mask di diffondere false informazioni, in questo caso, sull'uso delle mascherine e più in particolare sull'uso delle mascherine nei bambini. Ecco 5 bufale smentite anche dalla Società Italiana di Pediatria.

continua »
Back-to-school-qualita-aria

3 regole per un Back to school in sicurezza

A scuola in sicurezza. Non solo per limitare eventuali focolai di covd, ma anche per diminuire il rischio di contagio da altri virus che, normalmente, circolano nelle classi.

continua »
Vaccino-antinfluenza2020

Perché gli operatori sanitari spingono verso il vaccino influenzale?

Dal momento che distinguere il Covid dalla comune influenza è pressoché impossibile senza il tampone, l'unica soluzione per tracciare eventuali focolai è praticare la vaccinazione influenzale almeno a un italiano su quattro.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network