Buchi all'orecchio: quando e come farlo

Se una volta il buco all'orecchio veniva praticato sui lobi delle bambine praticamente alla nascita, ora si tende ad aspettare qualche anno. Ecco qualche consiglio per evitare problemi.



L'usanza di forare le orecchie della neonata già nei primissimi giorni di vita è piuttosto diffusa presso alcune regioni d'Italia e comunità. Il foro, praticato al centro del lobo con una sorta di pistola che funziona come una graffettatrice, non è particololarmente doloroso per la bambina e, in teoria, non dovrebbe comportare alcuna complicanza successiva.


C'è, però, da dire che, per quanto poco doloroso, si tratta, comunque, di una minuscola ferita che potrebbe infettarsi, dare fastidio alla bimba, diventare fastidiosa per lei. Portandola a toccarsi in continuazione le orecchie e a giocare con gli orecchini.
Meglio, dunque, aspettare che la bambina sia più grande e che il rischio infezioni, qualora dovessero verificarsi, non sia davvero pericoloso per la sua salute.

CONSIGLI PER PRATICARE I FORI ALLE ORECCHIE
  • Sebbene non esista un'età ideale per consentire alle bambine di avere i buchi alle orecchie, indicativamente è preferibile, comunque, aspettare dopo la pubertà, quando il sistema immunitario è più forte ed è minore il rischio di scatenare reazioni allergiche.
     
  • Gli orecchini dovrebbero essere in oro o argento, materiali poco allergizzanti che, in teoria, non dovrebbero comportare problemi. Si anche il titanio, tra i materiali più sicuri per il contatto con la pelle. No, invece, al nichel, spesso responsabile di reazioni allergiche e sfoghi cutanei.
     
  • Se il fai da te è assolutamente da sconsigliare, il consiglio è di recarsi  in farmacia o in gioielleria dal momento che in questi posti vengono utilizzate pistole apposite e garantiti tutti gli standard igienici. Prima della foratura, il lobo viene disinfettato con un normale disinfettante e, una volta bucato, viene medicato con una crema antibiotica che va applicata per almeno una settimana.
     
  • In caso di infezione o reazione allergica, è fondamentale togliere subito gli orecchini e medicare la zona con una pomata antibiotica locale. Qualora l'infezione dovesse provocare problemi ulteriori, il pediatra potrà indicare la cura migliore per guarire. In questi casi, è meglio attendere qualche tempo prima di indossare di nuovo gli orecchini.


 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Ora-legale

Ora legale: quali disagi provoca?

Il 31 marzo, alle 2am, si torna all'ora legale. E mentre il Parlamento Europeo appoggia la proposta di abolire l'ora solare, quali disturbi potrebbe provocare lo spostamento di un'ora avanti delle lancette?

continua »
MarkRothko

L'arte spiegata ai bambini (da Rothko)

Mark Rothko, pittore statunitense esponente dell'espressionismo astratto, ha indicato quali sono le sei regole base per spiegare l'arte ai bambini. 

continua »
Analfabetismo-motorio-scuola

Analfabetismo motorio tra i bambini

Per analfabetismo motorio tra i bambini si intende una sempre maggiore incapacità da parte dei più piccoli di approcciare attività motorie semplici quali correre o fare le capriole. Perché questo succede?

continua »
Sindrome-di-Asperger

Sindrome di Asperger: di cosa si tratta

Ricorre oggi la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger, un disturbo che presenta alcune caratteristiche dell'autismo ma che interessa, soprattutto, la sfera relazionale e sociale del comportamento.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network