Come difendersi da Buran - Età prescolare - Bambinopoli





Come difendersi da Buran

Buran è arrivato o sta per arrivare. Dovrebbe essere l'ultima ondata di grande freddo prima di lasciare spazio alla primavera. Ecco difendersi dal vento gelido proveniente dalla Siberia. 

Articoli Correlati


Si chiama Buran ed è un vento gelido che proprio in questi giorni colpirà l'Italia con raffiche di freddo provenienti dalla Siberia. Sebbene sia raro che arrivi alle nostre latitudini (generalmente, colpisce la Cina e gli Stati dell'Est), capita che riesca ad aggirare le Alpi e ad abbatersi con la sua forza sulle nostre regioni portandosi dietro freddo, neve e ghiaccio.
A esserne colpito soprattutto il Nord e le regioni del Centro (Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Friuli Venezia Giulia...) dove le temperature potranno scendere anche di 6-12 gradi nel giro di pochissime ore.



METEO
Il gelo dovrebbe durare fino a giovedì portando neve nelle città del Nord e in due adriatiche, a Firenze e Perugia e, probabilmente, a Roma.

'Si tratta di una delle più intense ondate di gelo degli ultimi decenni - dicono i metereologi - e per questo può essere definita storica dal momento che negli ultimi 60 anni se xontano poche di questo livello'.

COME DIFENDERSI DAL FREDDO A TAVOLA
Brodi, zuppe, tisane, te caldo... Sono ottimi sistemi per difendersi a tavola dal freddo e contrastare le basse temperature. 
In particolare le zuppe preparate con verdure di stagione aiutano l'organismo rafforzando il sistema immunitario con il loro apporto di nutrimenti e vitamine.
Giocate con i colori nel prepararle. La zuppa bianca di cavoli e finocchi. La zuppa rossa di carote e rapa. QUella verde di broccoli e zucchine.... E così via. Arricchite il piatto con crostini di pane croccante e scaglie di parmigiano e avrete un piatto completo, sano ed equilibrato, da proporre ai piccoli per cena.

ERRORI DA EVITARE
Ben coperti, il freddo non rappresenta un problema nemmeno per i bambini più piccoli.
Per evitare problemi, però, occorre seguire alcune regole, evitando di sottoporre l'organismo a un lavoro eccessivo che potrebbe abbassare le difese immunitarie facendo ammalare il piccino.
  • Evitate gli sbalzi di temperatura: spoglia il bambino quando entri in un ambiente caldo e rivestilo quando esci. Anche se si tratta della permanenza di pochi minuti in un negozio.
     
  • Anche quando le temperature sono molto rigide, aprite le finestre al mattino in modo da areare il locale.
     
  • Non coprite eccessivamente i neonati. Piuttosto utilizzate i tessuti e gli indumenti giusti. Una tuta in capilene sotto ai vestiti e alla tuta imbottita che usate per uscire va più che bene per proteggerli dalle basse temperature.
     
  • Proteggete la pelle dei bambini con una crema idratante specifica in modo che non si secchi. Mettete loro il burro di cacao sulle labbra e proteggete le manine con guanti. Una crema idratante anche per le mani eviterà che la pelle si secchi eccessivamente.



 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Bambini-ottimisti

Come crescere un bambino ottimista

Come insegnare ai bambini a vedere il bicchiere mezzo pieno? Come aiutarli ad affrontare serenamente le sfide quotidiane e renderli capaci di rialzarsi in caso di cadute? Qualche consiglio per raggiungere questi obiettivi. 

continua »
bagno-dopo-mangiato

Si può fare o no il bagno dopo mangiato?

Per molti i prossimi giorni saranno l'inizio delle vacanze con gite al mare, giornate in spiaggia, tuffi e bagni di sole. E l'annosa domanda di sempre: ma è pericoloso oppure no entrare in acqua subito dopo aver mangiato?

continua »
Attivita-volo-bambini

10 attività per 10 ore di volo

Siete in partenza per voli oltreoceaniche con bambini al seguito e vi domande se i piccoli (e i loro vicini) sopravviveranno alla lunga traversata? Di seguito 10 attività da fare con loro per intrattenererli. Una per ogni ora.

continua »
Aquiloni

Costruisci il tuo aquilone

Ecco come costruire un fantastico aquilone da far volare in spiaggia o da inseguire sui prati in montagna. Basta seguire tutti i passaggi.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network