I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli

Un corso di pronto soccorso chiaro, semplice e certificato per tutti. Presentato a Palazzo Marino, Milano il 16 ottobre, a 10 anni dalla sua prima realizzazione, aggiornato secondo le nuove normative europee, torna il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli.

Articoli Correlati

I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli


Sono più di 20000 gli incidenti, spesso con conseguenze fatali, che ogni anno coinvolgono i bambini, spesso sotto ai 4 anni di età, all’interno delle mura domestiche (prese elettriche, detersivi, farmaci incustoditi, ante e spigoli vivi, oggetti piccoli, taglienti e appuntiti, scale e balcon…). Sembra impossibile, ma le principali cause di morte nella prima infanzia (circa 400 bimbi all’anno. Più del doppio di quelli che rimangono vittime di incidenti in automobile) si verificano proprio in quello che dovrebbe essere l’ambiente più sicuro: la propria casa.
Con l’intento di insegnare ai genitori, ai nonni e a tutti coloro che a vario titolo si occupano dei più piccoli a intervenire nel modo corretto in caso di incidente domestico, 10 anni fa, su iniziativa di Annamaria Testa, è stato girato un video di pronto intervento destinato a tutti, facile e di chiara comprensione.
A 10 anni di distanza, riveduto e aggiornato secondo le nuove normative europee inerenti, soprattutto, quelli che vengono definiti, casi gravi, il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli viene nuovamente presentato e distribuito per poter diventare un valido supporto per tutti in caso di emergenze con i più piccini.



A CHI SI RIVOLGE E COM’É STRUTTURATO IL VIDEO

Supportato dalla Fondazione Buzzi Onlus e certificato da tutti gli enti preposti, il video si rivolge a un pubblico piuttosto ampio che va, appunto, dai /parenti più stretti – genitori, nonni, zii, cugini, fratelli…. – a chi, a vario titolo si occupa di bambini – babysitter, insegnanti, educatori….
Magistralmente costruito da Annamaria Testa che fa della comunicazione il suo mestiere, con la voce di Lella Costa ad accompagnare lo spettatore, in soli 30 minuti il video riesce a coprire un’ampia gamma di rischi potenziali insegnando sia come prevenirli, sia come intervenire nei casi più gravi, quando un soccorso tempestivo e mirato possono fare la differenza e salvare una vita.

Guarda il video

Alcune testimonianze qui:
  • Testimonianza di Tommaso, papà di Gabriele
  • Testimonianza di Roberta, la mamma di Fabrizio
  • Testimonianza di Rita, la mamma di Sara
  • Testimonianza Mario, il papà di Kora

    Commenta questo articolo

    Ricetta della settimana

    Forse ti potrebbe interessare
    Neuroblastoma-2021

    A sostegno della ricerca contro il Neuroblastoma infantile

    Il Neuroblastoma è un tumore che colpisce in età pediatrica circa il 7% dei bambini dagli 0 ai 14 anni. L'Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma lotta per donare a questi bimbi un futuro e la speranza di una vita sana.  

    continua »
    Bambini-Concentrazione

    Giochi e attività che aiutano a sviluppare la concentrazione

    L'apatia, la fatica a studiare o a dedicarsi a qualsiasi attività, sia essa scolastica e non, sono spesse causate da una scarsa capacità del bambino di trovare la concentrazione. Qualche consiglio.

    continua »
    Esperienze-autunnali-da-vivere

    Esperienze d'autunno

    Ogni stagione può diventare l'occasione per far vivere al bambino esperienze che si porterà dietro per sempre. Queste sono quelle che dovrebbe regalare l'autunno a ciascuno bimbo.

    continua »
    Razze-cani-bambini

    Quali sono le razze canine più adatte se in casa c'è un bambino?

    Stai pensando di prendere un cane ma non sai quale razza scegliere? I fattori da considerare sono diversi. Innanzitutto il tuo stile di vita. In secondo luogo, la presenza o meno in casa di bambini.

    continua »
    Cerca altre strutture
    




    Ricetta della settimana



    I piú cliccati
    Seguici sui network