In bicicletta in tutta sicurezza

Di seguito i consigli per trasportare il bambino in bicicletta senza problemi, nel rispetto della normativa vigente e utilizzando seggiolini omologati che rispettano le caratteristiche richieste dalla legge. 

Articoli Correlati



Ecologica, divertente, rapida. La bicicletta è un ottimo mezzo di trasporto per sportarsi in città anche con il bambino 'a bordo', seduto comodamente sul seggiolino a godersi il panorama.


Con la bella stagione, poi, è perfetta per organizzare gite fuori porta, passeggiate nel verde, pedalate alla scoperta dei dintorni.
Cosa dice la legge, però, a proposito del trasporto dei più piccoli?

Per quanto riguarda il trasporto dei bambini, il Codice della strada fissa a 8 anni l'età massima consentita (e a 9 mesi la minima) stabilisce le caratteristiche che il seggiolino deve avere affinché possa definirsi omologato (normativa europea EN 14344) e adatto al peso del piccolo: A 15 è la sigla riportata sui seggiolini posteriori destinati a bambini che pesano da 9 a 15 kg; A 22 per seggiolini posteriori per bambini che pesano da 9 a 22 kg; C 15: seggiolini anteriori per bambini che pesano da 9 a 15 kg (oltre questo peso occorre posizionarli dietro)

Tra le misure di sicurezza previste e che dovrebbero garantire l'incolumità del piccolo o, quanto meno, proteggerlo in caso di cadute:
  • uso dell casco di protezione
  • presenza di schienale e braccioli (i seggiolini senza braccioli possono essere utilizzati solo se posizionati sulla parte posteriore e solo per il trasporto di bambini di età superiore ai 4 anni) 
  • un sistema di fissaggio alla bicicletta e un sistema di sicurezza per il bambino (perfette, in questo senso, le cinture di sicurezza regolabili che consentono un uso che segue la crescita del bimbo)
  • utilizzo esclusivo di seggiolino posteriore per il trasporto di bambini oltre i 15 kg

Il seggiolino posteriore deve essere posizionato direttamente sul portapacchi della bici oppure sul telaio tramite apposito sistema a sospensione. Lo svantaggio del posizionamento sul portapacchi è che il seggiolino non è minimamente ammortizzato e il bambino subisce maggiori contraccolpi.
È fondamentale dotarsi di un sistema poggiapiedi per evitare che i piedi del bambino finiscano tra i raggi o le ruote della bicicletta e verificare sempre che il sistema di fissaggio sia compatibile con il modello della bici. Per il comfort del bambino è preferibile un seggiolino dotato di seduta imbottita.
L'uso di catarifrangenti sulla parte esterna dello schienale aiuta ad aumentare la visibilità quando è buio.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
MarkRothko

L'arte spiegata ai bambini (da Rothko)

Mark Rothko, pittore statunitense esponente dell'espressionismo astratto, ha indicato quali sono le sei regole base per spiegare l'arte ai bambini. 

continua »
Analfabetismo-motorio-scuola

Analfabetismo motorio tra i bambini

Per analfabetismo motorio tra i bambini si intende una sempre maggiore incapacità da parte dei più piccoli di approcciare attività motorie semplici quali correre o fare le capriole. Perché questo succede?

continua »
Sindrome-di-Asperger

Sindrome di Asperger: di cosa si tratta

Ricorre oggi la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger, un disturbo che presenta alcune caratteristiche dell'autismo ma che interessa, soprattutto, la sfera relazionale e sociale del comportamento.

continua »
Meditazione-bambini

Meditazione per bambini. Come riscoprire il silenzio interiore

La meditazione è una pratica che, con i dovuti aggiustamenti del caso, è adatta anche ai più piccoli: attraverso la meditazione, infatti, possono imparare a rilassarsi a scoprire il proprio io interiore. 

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network