Inserimento alla materna: cosa fare e cosa non fare

Tempo di inserimento alla Scuola di Infanzia per molti bimbi che proprio in questi giorni inizieranno il loro 'percorso' scolastico. Come comportarsi.

Articoli Correlati

Inserimento alla materna: cosa fare e cosa non fare



L'inserimento alla Scuola di Infanzia è un momento molto importante nelle tappe di crescita di un bambino.


Per quelli che non hanno, infatti, frequentato l'asilo nido si tratta del primo vero distacco dalla famiglia, dalla mamma e dal papà, e il primo 'ingresso in società'.
Affinché non sia traumatico, è fondamentale muoversi nel modo corretto, concordando con le insegnanti modi e tempi, rispettando anche quelli che sono i bisogni dei bimbo.
Se, infatti, alcuni si adattano sin da subito e senza problemi, altri faticano ad accettare il distacco e vivono in modo traumatico l'allontanamento dai genitori.

Come comportarsi, quindi?

COSA FARE

Innanzitutto, è fondamentale che nei giorni che precedono l'ingresso a Scuola, mamma e papà preparino il piccolo all'evento, raccontandogli con entusiasmo quello che succederà e quale sarà la sua nuova vita nelle prossime settimane.
Per il bambino, l'inizio di questa nuova avventura, deve essere vissuto come un momento speciale, di festa e attesa.
Inoltre, è importante che i genitori, oltre all'entusiasmo, sappiano trasmettere anche fiducia.
Spesso, infatti, la paura che il bambino vive una volta iniziata la scuola, riflette i timori mal celati dei genitori, i loro dubbi, i loro sensi di colpa (se ci sono).
È fondamentale, invece, creare un clima sereno, essere certi che si tratterà di una bella esperienza e affidarsi ai consigli e all'esperienza degli insegnanti.
Più mamma e papà saranno tranquilli, più tranquillo sarà il bambino.
Come riempire l'attesa?
  • Mostrate al bimbo la scuola prima che inizi a frequentarla. Spiegategli cosa si fa lì dentro, chi troverà, come sarà organizzata la sua nuova giornata.
  • Insieme al bambino, uscite a comprare il corredo necessario. La sacchetta, le scarpine.... tutto quello che gli sarà necessario durante l'anno. Coinvolgetelo negli acquisti. Comprate assieme anche un piccolo portafortuna (un pupazzetto, una bambolina...) che il bimbo potrà portare con sé quando la sua avventura inizierà.
  • Leggete libri il cui protagonista stia vivendo un'esperienza simile a quella che vivrà il bambino. Create aspettativa, dategli dei modelli e dei punti di riferimento da richiamare alla memoria quando effettivamente la scuola inizierà.
  • Mettete da parte i vostri timori ed eventuali sensi di colpa. Ricordate sempre che per il vostro bimbo si tratta di un momento importante e di una tappa di crescita necessaria.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
gola_22

Mali di stagione: il mal di gola

È soprattutto in questa stagione, quando gli sbalzi di temperatura sono notevoli e si passa da un ambiente caldo e riscaldato, a uno freddo e gelido, che il mal di gola fa la sua comparsa. Ma molto spesso le cause vanno ricercate altrove…

continua »
Lavoretti-autunno2021

Lavoretti d'autunno

È arrivato l'autunno. Accogliamolo con tanti lavoretti colorati, facili da realizzare anche con i bambini più piccoli usando materiale facilmente reperibile a casa o nei parchi.

continua »
Esperienze-autunnali-da-vivere

Esperienze d'autunno

Ogni stagione può diventare l'occasione per far vivere al bambino esperienze che si porterà dietro per sempre. Queste sono quelle che dovrebbe regalare l'autunno a ciascuno bimbo.

continua »
CANE_BAMBINI

Quali sono le razze canine più adatte se in casa c'è un bambino?

Stai pensando di prendere un cane ma non sai quale razza scegliere? I fattori da considerare sono diversi. Innanzitutto il tuo stile di vita. In secondo luogo, la presenza o meno in casa di bambini.

continua »
Cerca altre strutture