La visita oculistica

E' consigliabile fare controllare la vista dei bambini prima che si manifesti qualsiasi disturbo e comunque entro i tre anni di età.

Articoli Correlati

La visita oculistica



Anche in assenza di sintomi il bambino dovrebbe effettuare la sua prima visita ocuilistica entro i tre anni di età.

Purtroppo i dati  ottenuti da una una ricerca condotta dalla Commissione Difesa Vista, ci dicono invece che  solo il 30% dei bambini tra i tre e i cinque anni ha effettuato una visita oculistica di controllo.
 
Questo dato fa pensare che nel nostro paese non tutti sono al corrente dell'importanza che riveste la prevenzione della vista.  Spesso è proprio il corpo a “segnalare” una situazione di disagio, ancor prima che il difetto sia rilevabile. Come? Le manifestazioni più frequenti sono mal di testa, bruciore agli occhi, annebbiamenti della vista da vicino o da lontano, ancor prima che il difetto visivo sia rilevabile.
 
E’ consigliabile fare controllare la vista dei bambini prima che si manifesti qualsiasi disturbo. Se non altro, perché esiste un legame diretto tra vista e apprendimento: è dimostrato, infatti, che i bimbi che presentano difficoltà visive fanno più fatica a scuola.  Innanzitutto, è fondamentale stabilire se i nostri figli vedono bene da lontano o da vicino, così da scongiurare disturbi come ipermetropia, astigmatismo e miopia.
 E’ molto importante anche far esaminare l’ efficienza visiva globale poiché a  questa sono collegate due problematiche spesso sottovalutate: dislessia e ambliopia.
 
 La dislessia si può manifestare con la difficoltà nella lettura e nell'apprendimento, nella scrittura (di tipo ortografico e di movimento nell'atto di scrivere) e nella pronuncia.
L’ ambliopia, nota anche come “occhio pigro” è inveceuna diminuzione della vista in un occhio solo, di cui soffre circa il 2-3% dei bambini di età inferiore ai 5 anni, che può essere curata con ottimi risultati se affrontata entro i primi 10 anni di vita.
 
I controlli, pertanto, devono iniziare presto ed essere regolari: in presenza di disturbi, l'intervallo tra una visita e l'altra può variare tra i 3 e i 6 mesi, mentre per i bambini “sani” è bene effettuare un controllo una volta l'anno. 
 
PORTE APERTE AI TUOI OCCHI 
Iniziativa gratuita per la salute degli occhi a Milano e hinterland

La Commissione Difesa Vista e Mido  promuovono  una importante campagna di prevenzione con test e controlli della vista su tutto il capoluogo lombardo. Da venerdì 1 marzo a giovedì 7 marzo presso i centri ottici e gli studi medici aderenti all’iniziativa, è possibile usufruire di test e controlli della vista gratuiti. L’elenco completo è consultabile sul sito www.c-d-v.it

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Liberta-estate

12 cose che i bambini devono fare durante l'estate

Estate, per un bambino, significa, soprattutto, libertà. Libertà dalla scuola, dagli impegni del pomeriggio, libertà di correre e giocare all'aria aperta. Di trasgredire, di quando in quando alle regole date. Ecco un elenco di 12 cose che, secondo noi, i piccoli dovrebbero sperimentare in questi mesi estivi.

continua »
passeggiateguinzaglio_cv

Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?

In Inghilterra pare essere una prassi consolidata e molto usata dalle mamme. In Italia l'idea di portare in giro il bimbo 'al guinzaglio' fa storcere un po' il naso. Sono utili, quindi, o no le redinelle? E se sì, in quali casi?

continua »
primosoccorso_cv

Primo soccorso: ferite

Come comportarsi in caso di ferite, tagli, sbucciature... per evitare infezioni.

continua »
pronto intervento_cv

I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli

Un corso di pronto soccorso chiaro, semplice e certificato per tutti. Presentato a Palazzo Marino, aggiornato secondo le nuove normative europee, torna il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli.

continua »
Cerca altre strutture