Scopri il QI del tuo bambino con l'Omino di Goodenough

I disegni dei bambini possono essere utilizzati non solo per comprendere il loro mondo interiore e le loro emozioni, ma anche per valutare il loro sviluppo cognitivo, utilizzando parametri standard applicabili alle diverse fasce di età. Così viene utilizzato, per esempio, l'Omino di Goodenough.

Scopri il QI del tuo bambino con l'Omino di Goodenough



Che i disegni dei bambini siano strumenti di grandissimo aiuto per comprendere e interpreate il loro mondo interiore e la loro personale comprensione e visione del mondo esteriore è, ormai, assodato da tempo, tant'è che sono proprio i disegni, spesso, a essere utilizzati come chiavi di lettura nelle situazioni difficili, quando il piccolo è sottoposto a particolari stress, quando manifesta un disagio difficile da comprendere.
I disegni, però, possono anche essere un'unità di misura per decifrare il livello cognitivo raggiunto dal piccolo, la sua maturazione, il suo QI.
Senza che questo diventi un'ossessione e tenendo conto, comunque, che esistono parametri molteplici per definire l'intelligenza di un bimbo, il disegno rimane, in ogni caso, un buon metro per misurare l'intelligenza di un bambino.



In particolare, in questo tipo di test, si analizza il modo in cui viene disegnata, nelle diverse fasce di età, la figura umana, il cosiddetto Omino di Goodenough.

Ecco come viene valutato il QI del bambino e quali parametri sono presi in esame:

FASE 1: ANALISI
Al bimbo viene chiesto di disegnare un omino frontale, rivolto verso di lui.
Partendo dal disegno del piccolo, si considera:
  • L' omino ha la testa
  • Ha due gambe
  • Ha due braccia
  • Il tronco è riconoscibile
  • Il tronco è più alto che largo
  • Sono indicate le spalle
  • Si può distinguere la connessione degli arti
  • Gli arti sono al posto giusto
  • L'omino ha il collo
  • Il collo è armonicamente congiunto con la testa
  • L' omino ha gli occhi
  • Ha il naso proporzionato
  • Ha la bocca proporzionata
  • Si possono distinguere le labbra
  • Si vedono le narici
  • I capelli contornano la testa
  • L' uomo ha un vestito
  • Almeno due parti del vestito non lasciano intravedere le linee sottostanti del corpo
  • Tutto il vestito non è sovrapposto (non ci sono linee in trasparenza
  • Ci sono capi di vestiario
  • Tutto il vestito si presenta senza assurdità
  • L'uomo ha le dita
  • Il numero delle dita è esatto
  • Le dita sono più lunghe che larghe
  • Il pollice non è distinto


FASE 2: ANALISI
Una volta esaminato il disegno, preso atto di tutto ciò che in esso è presente di quanto descritto sopra, a seconda dell'età del bambino si assegna un valore a ogni voce:
3 anni : 2 punti
4 anni: 6 punti
5 anni : 10 punti
6 anni: 14 punti
7 anni : 18 punti
8 anni: 22 punti
9 anni : 26 punti

A questo punto, si sommano i punteggi e si stabilisce qual è l'età del bambino (per esempio: se un bambino di 3 anni totalizza 18 punti, la sua età corrisponderà a quella di un bambino di 7 anni.
Per conoscere il QI del bambino, è sufficiente dividere l'età reale per l'età anagrafica e moltiplicare il valore ottenuto per 100.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Alex il 29 ottobre 2022 alle ore 19:18

    Akai


  • Commento inserito da Na il 18 febbraio 2022 alle ore 00:16

    O casa SN 25 punti e a nove anni ne ha 26 e la prova in X chi legge?

  • Commento inserito da Francesco il 3 aprile 2021 alle ore 22:18

    Il solo disegno è una proxi del QI molto parziale: rivela adeguatamente solo l'intelligenza spaziale. Non sono considerate con sufficiente articolazione le intelligenze linguistica, logico/matematica, relazionale, musicale e corporea.

  • Commento inserito da Marco il 16 marzo 2021 alle ore 15:00

    Se non avete capito come funziona il test, dubito che vostro figlio possa essere un genio

  • Commento inserito da Mattia il 12 novembre 2020 alle ore 18:43

    B3llo

  • Commento inserito da Flaminia il 17 settembre 2020 alle ore 16:14

    Questo test è carino ma non è molto chiaro...mio figlio e mia figlia hanno disegnato l€omino ma alla fine come si ottiene il risultato non è molto chiaro...comunque grazie😉

  • Commento inserito da giulia il 9 agosto 2020 alle ore 11:10

    non ho ben capito....

  • Commento inserito da Pasquale il 4 aprile 2020 alle ore 11:32

    Scusate, cosa si dovrebbe capire del calcolo?

  • Commento inserito da maria il 21 gennaio 2020 alle ore 11:47

    infatti non si capisce nulla del calcolo..

  • Commento inserito da Elisa il 30 novembre 2019 alle ore 05:48

    Non ho capito come siete arrivati a calcolare 7 anni nell'esempio del bambino di 3 anni che totalizza 18 punti.

    gli "omini" di mia figlia di quasi 3 anni, rispondono "sì" a 17 delle 25 domande sopraelencate.

    Dovrebbero valere due punti, quindi totalizzare 34 punti.

    Come calcolo l'età reale della bambina? Grazie

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
passeggiateguinzaglio_cv

Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?

In Inghilterra pare essere una prassi consolidata e molto usata dalle mamme. In Italia l'idea di portare in giro il bimbo 'al guinzaglio' fa storcere un po' il naso. Sono utili, quindi, o no le redinelle? E se sì, in quali casi?

continua »
primosoccorso_cv

Primo soccorso: ferite

Come comportarsi in caso di ferite, tagli, sbucciature... per evitare infezioni.

continua »
pronto intervento_cv

I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli

Un corso di pronto soccorso chiaro, semplice e certificato per tutti. Presentato a Palazzo Marino, aggiornato secondo le nuove normative europee, torna il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli.

continua »
abbautunno_cv

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »
Cerca altre strutture