10 trucchi per fare i compiti velocemente

Insegnare ai bambini a studiare, rendendo più proficuo e meno faticoso il momento dei compiti, è fondamentale non solo per una migliore resa negli anni della Scuola Primaria, ma per dare loro un metodo da utilizzare sempre, anche negli anni a venire.

Articoli Correlati


Che siate favorevoli o meno, è indubbio che la funziona primaria dei compiti a casa, a parte il ripasso della lezione fatta a scuola, è quello di insegnare ai bambini a organizzarsi nello studio, a trovare un metodo che possa, poi, essere utilizzato sempre, non solo negli anni della Scuola Primaria.
Genitori e insegnanti, quindi, insieme, dovrebbero aiutarli a trovare la strada giusta per non trasformare in un incubo lo svolgimento degli esercizi, semplicemente facendo valere alcune semplici regole, che saranno valide anche per la futura carriera scolastica.


  1. I compiti a casa devono essere svolti dai bambini e non da mamma e papà che, al limite, possono intervenire per aiutare, spiegare, chiarire. L’obiettivo finale, comunque, deve rimanere quello di rendere autonomi i piccoli nello svolgimento degli esercizi.
  2. Mentre si fanno i compiti, televisione, pc, telefono, tablet… devono essere spenti e non a portata di mano. A meno che non siano funzionali all’esecuzione stessa degli esercizi.
  3. Non è necessario che i bambini trascorrano tutto il pomeriggio sui libri. Stabilite un orario e fate in modo che lo rispettino. Generalmente, per la Scuola Primaria un’ora tutti i pomeriggi è più che sufficiente.
  4. Non oberate i bambini con mille attività pomeridiane, lasciando loro anche il tempo di giocare liberamente. Svolgere i compiti dopo un’ora di piscina, una di danza, una di inglese non sarebbe il massimo per nessuno.
  5. Una buona concentrazione è quello che serve per svolgere bene e rapidamente i compiti. Ecco perché sarebbe utile organizzare un angolo studio tranquillo in casa dove il bambino possa studiare senza essere disturbato. Una scrivania, una sedia comoda, una buona illuminazione e poche distrazioni sono tutto ciò che serve a questo scopo. Abituate il bambino a non studiare rimandendo sdraiato sul letto o sul divano. 
  6. Non obbligate i bambini a mettersi a studiare immediatamente dopo essere usciti da scuola. Lasciate che abbiano modo di riposarsi un po’, giocare, staccare.
  7. Un’alimentazione sana, ricca di vitamine, sali minerali, proteine… è necessaria per nutrire il cervello nel modo migliore. No, quindi, anche per merenda al cibo spazzatura. Sì a qualcosa che gratifichi il bambino, nutrendolo nel modo corretto.
  8. Non tutti, ma molti bambini trovano giovamento dallo studio con i coetanei. In caso, un giorno alla settimana, potreste pensare di organizzare una sessione di compiti condivisa.
  9. Non lamentatevi mai, davanti ai vostri figli, della mole di lavoro assegnata a casa dagli insegnanti. Le vostre parole per loro potrebbero diventare un’ottima scusa per non fare nulla. Se veramente ritenete che i compiti siano troppi, parlatene con le insegnanti. Meglio se durante un’assemblea di classe.
  10. Evitate che il bambino arrivi alla tarda serata o alla domenica sera per svolgere i compiti. Se proprio una volta dovesse succedere, lasciate perdere e scrivetegli una giustificazione. Con il monito che non accada più.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Rosy il 22 giugno 2017 alle ore 15:11

    Perché le maestre nelle verifiche mettono 9o 10 e poi a fine anno scolastico abbassano i voti sulla pagella ,mah! E una presa in giro per il bambino

  • Commento inserito da Irene il 17 maggio 2017 alle ore 20:01

    Secondo me nn sn consigli utili,niente consigli,niente trucchetti...

  • Commento inserito da ROCCO il 28 marzo 2015 alle ore 13:10

    CHE BELLO QUESTO PROGRAMMA E' ANCHE RISPETTIVO PER I BAMBINI

    quindi SI POSSONO FARE I COMPITI COSI' CI POSSIAMO ESERCETARSI BENE PER LE VERIFICHE.

    POSSIAMO ESERCETARSI PER ESSERE PIU' BRAVI A SCUOLA E ANCHE A CASA . CI POSSIAMO ALLENARCI CON TUTTE LE MATERIE

    POI ANCHE A FARE I GIOCHI DI PITTURA FARE I LAVORETTI PIENO DI CREATIVITA SUL COMPUTER PERCHE' E BELLO FARE LE COSE SUL COMPUTER E BELLO PERCHE' E PIENO DI GIOCHI. ECC...

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
redoc_hp

La matematica può essere un bellissimo gioco

E’ possibile trasformare una materia così importante in un gioco per bambini? Ebbene sì, ci è riuscita redooc, che offre un mese di prova gratis agli amici di Bambinopoli!

continua »
Sci-primi-approcci

Bambini e sci: 5 consigli per un approccio positivo

Tempo di settimane bianche e weekend sulla neve. Di seguito 5 consigli per un approccio positivo con gli sci per i bimbi che vi si cimentano per la prima volta.

continua »
Autostima-bambini-scuola

5 regole per coltivare l'autostima in età scolare

Coltivare l'autostima è importante perché aiuta il bambino a crescere sereno fidandosi delle proprie capacità. Ecco 5 regole da seguire per farlo in ambito scolastico. 

continua »
Registrazione-scuola2018

Iscrizioni scolastiche 2018-2019 al via

A partire da oggi, 16 gennaio 2018 fino al 6 febbraio 2018, è possibile effettuare l'iscrizione a scuola per i bambini che il prossimo anno si troveranno a frequentare la classe prima della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. 

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network