A scuola a settembre. Con nuove regole

Dopo tante discussioni e ripensamenti, dopo le proteste dei genitori dei giorni scorsi, sembrerebbe confermato il ritorno a scuola a partire da settembre. Con regole nuove.

Articoli Correlati

A scuola a settembre. Con nuove regole



Così a settembre si torna a scuola. Rientreranno in classe i bimbi più piccoli del nido e della materna. E torneranno in classe i più grandi, i bimbi delle scuole elementari e medie e i ragazzi delle superiori.


Dopo tanti ripensamenti, notizie false, timori da parte di tutti (famiglie, esperti, pedagogisti, politici), e dopo le proteste dei giorni scorsi da parte dei genitori spaventati dall'idea di un altro anno di didattica a distanza e bambini da dover gestire per tutto il giorno, il back to school sembra essere ormai una 'quasi' certezza.

Cambiano, però, le regole e anche tra i banchi l'incontro con compagni e insegnanti e le relazioni non saranno più le stesse.



MASCHERINE

A eccezione dei bimbi della materna e del nido, le mascherine saranno obbligatorie per tutti. Sia durante lo svolgimento delle lezioni, sia nei momenti di pausa. Potranno essere abbassate durante le interrogazioni, ma solo se tra l'interrogato e l'insegnante esiste la misura di sicurezza di un metro.

GUANTI E IGIENIZZANTI

I guanti non saranno obbligatori, ma ogni bambino dovrà possedere un gel igienizzante sempre con sé dal momento che l'igienizzazione delle mani sarà costante e dovrà entrare a far parte dei gesti abituali dello studente durante le lezioni.

IN CLASSE

I banchi dovranno essere signoli e posizionati, laddove possibile, a un metro di distanza tra loro, in modo da garantire il distanziamento fisico minimo previsto dalla legge. Laddove non possibile per numero di iscritti, le classi dovranno essere suddivise in gruppi e le lezioni ripensate per permettere la frequentazione per tutti.

LEZIONI DI 45 MINUTI

A questo proposito, per poter aumentare il numero di lezioni da somministrare a classi più piccole ma numerose, le lezioni potrebbero durare 45 minuti anziché 60, impegnando gli studenti il sabato anche in quelle strutture che prevedevano la settimana corta.

LEZIONI A DISTANZA

L'anno partirà con lezioni in presenza, in aula. Non sono escluse, però, lezioni a distanza soprattutto a partire dalle medie

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Giudizi-scuola-primaria

Alla Primaria, tornano i giudizi descrittivi

Niente più voti per i bambini della Scuola Primaria. In seguito a un'Ordinanza del 4 dicembre emanata dal Ministero dell'Istruzione, alle Elementari tornano i giudizi descrittivi.

continua »
redoc_home_nat

Natale con Redooc

Attendi il Natale con il calendario dell'avvento e prepara la tua letterina per Babbo Natale.

continua »
DAD-noproblem

DaD no problem. Un'assaciozione aiuta i bambini rimasti indietro

Un progetto speciale lanciato da un gruppo di universitari fiorentini per aiutare i bambini rimasti indietro a causa della didattica a distanza. Ecco come funziona.

continua »
Un-click-per-la-scuola

Un click per la scuola

Un'iniziativa completamente grauita di Amazon a sostegno di tutte le scuole italiane: per ogni acquisto effettuato sul noto sito di e-commerce, Amazon donerà il 2,5% della spesa alle scuola aderente all'iniziativa.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network