Dubbi sulla pip a letto? Chiedi alla pediatra! - Età scolare - Bambinopoli





Dubbi sulla pipì a letto? Chiedi alla pediatra!

Tutte le domande che si sarebbe voluto rivolgere al proprio pediatra in tema di pipì a letto e non si ha mai avuto il coraggio di porre trovano ora risposta. Esponete alla pediatra, dottoressa Maria Eleonora Basso, i vostri dubbi, perplessità e curiosità in merito e lei vi risponderà quanto prima.


Quante volte una mamma di un bambino enuretico (ossia un bambino che continua a bagnare il letto anche in un’età in cui il controllo sfinterico dovrebbe ormai essere dato per acquisito) si è trovata, di fronte alla problematica del figlio, piena di dubbi, perplessità, domande? Dubbi che magari per vergogna, timore, paura ha evitato di porre alla sua pediatra, al suo medico? Cercando di nasconderlo anche con i parenti, le amiche…
Perché purtroppo, troppo spesso, un bimbo che bagna il letto è fonte di imbarazzo. Come se il farlo fosse una colpa e non una problematica medica da affrontare con serenità parlandone, appunto, con un esperto.


Il web, la rete, le comunità online, in questo senso possono rappresentare un sostegno. Ben sapendo, però, che le risposte date da un medico devono essere imprescindibili, a un certo punto, per una diagnosi corretta e un percorso condiviso da affrontare con il bambino.

Attraverso il sito www.nottiasciutte.it by DryNites®, dove la problematica dell’enuresi è spiegata e affrontata in tutti i suoi aspetti (dalle cause, ai rimedi, ai consigli…), le mamme (e i papà) che lo desiderano, possono anche rivolgersi direttamente a una pediatra, la dottoressa Maria Eleonora Basso, per porre a lei i dubbi, le domande, le paure… che maggiormente li assillano e di cui hanno timore di parlare. Banalmente, anche solo per un consiglio che li indirizzi, poi, verso il proprio pediatra per un’analisi più approfondita e una diagnosi più certa.

Le domande, che dovranno essere inerenti solo ed esclusivamente al tema dell’enuresi, devono essere poste tutte in forma anonima e non contenere al loro interno nessun dato o informazione personale (proprio nome, cognome, nome del bambino…).
Una volta inviate (per farlo si dovrà utilizzare un form precompilato), le domande saranno selezionate e pubblicate direttamente sul sito con la relativa risposta fornita dalla dottoressa, venendo a creare così un vero e proprio prontuario utile per tutti: attraverso, infatti, le indicazioni fornite dalla pediatra e le richieste di altre mamme e papà ciascuno potrà provare a dare risposta ai propri dubbi e alle proprie perplessità (per maggiori informazioni La pediatra risponde).

Chi, poi, fosse interessato ad approfondire la tematica enuresi, può anche guardare i video sull’argomento della dottoressa Maria Eleonora Basso: Alcuni trucchi per superare l’enuresi, Il controllo sfinteriale, Alla conquista del vasino.
Inoltre, sempre tramite il sito www.nottiasciutte.it by DryNites® è possibile richiedere un campione omaggio di DryNites®, la mutandina assorbente per chi soffre di enuresi.

Questo articolo è sponsorizzato

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Redooc-compiti-vacanze-al-mare

Chi ha paura dei compiti delle vacanze?

Sebbene la scuola non sia ancora finita, ecco alcuni consigli per organizzarsi al meglio con i compiti delle vacanze. Redooc, infatti, offre una soluzione a portata di clic per renderli meno “ingombranti” e più divertenti!

continua »
Proteggere-bambini-rete

5 regole per proteggere i nativi digitali

Utilizzano tablet e smartphone ancor prima di imparare a leggere e scrivere e sono perfettamente in grado di usare internet per studio o divertimento. Anche i nativi digitali, però, vanno protetti dai rischi che la rete comporta. Ecco alcuni consigli per farlo. 

continua »
Totoro

Buon compleanno Totoro

Il mio vicino Totoro compie 30 anni e a tutt'oggi rimane un vero e proprio capolavoro della cinematografia dell'infanzia, in grado di emozionare i bambini di tutte le generazioni. Ecco le ragioni del successo. 

continua »
Zaino-uguale-per-tutti

A Novara zainetto uguale per tutti

Uno zainetto uguale per tutti i bambini. Succede a Novara dove una scuola elementare ha fornito a tutti gli aluni il medesimo zainetto, anonimo, non griffato e gratuito. La storia nasce sui social e apre il dibattto. 

continua »
Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network