La recita di Natale

Forse sono mal recitate. Poco professionali. Un po' sistemate alla bell'e meglio. Ma le recite di Natale rappresentano per i bambini un'occasione di crescita e un banco di prova per rafforzare la propria autostima. Ce ne parla Mamma Vera

Articoli Correlati

La recita di Natale



Il periodo natalizio è anche scandito dalle recite a scuola e all'asilo. E anche io, mamma di tre figli, non mi sottraggo a questa maratona!
Ieri è toccato a mio figlio piccolo, che frequenta la scuola materna, inaugurare i festeggiamenti e, come sempre, mi sono commossa.
Trattandosi di bimbi piccoli, hanno cantato una canzoncina, animandola con i gesti. Tutto molto semplice, ma, forse per questo, ancora più apprezzata.


In questi giorni, le polemiche circa la possibilità di vietare canzoni religiose nelle recite natalizie erano state tante, e temevo che anche mio figlio avesse dovuto imparare una canzone che del Natale spiegava tutto tranne il suo vero significato. Fortunatamente, le maestre sono riuscite a stupirci, scovando una filastrocca che, pur non facendo riferimento esplicito a Gesù, metteva in luce l'importanza di sentimenti profondi, quali l'amicizia, l'amore, la pace e la fratellanza che, cantati dai bambini, assumono un significato ancora più alto.

Qualche genitore aveva dei dubbi, perché si chiedeva se davvero i bimbi capivano cosa stavano cantando. Forse non tutto, è vero, ma si tratta di un inizio da cui partire per affrontare argomenti essenziali per la crescita, sia a scuola sia a casa.
Esisteva, poi, un'altra polemica riguardo le recite scolastiche, soprattutto all'asilo.
Si temeva che bambini così piccoli non ce la facessero a reggere l'emozione di cantare davanti ad un 'pubblico' così vasto. Vedere mio figlio entrare in scena con il faccino serio e impacciato mi ha sicuramente toccato, ma è stata questione di un attimo, perché quasi subito il suo viso si è illuminato, è andato al suo posto e ha cantato dall'inizio alla fine con il sorriso. Non è detto che, in questi casi, evitare sia meglio di affrontare. vero, avranno tempo per combattere la timidezza e tenere a bada la sensibilità, ma perché non cominciare prima, con una semplice e banale filastrocca, invece di aspettare eventi più importanti e più carichi di tensione?
Ogni piccolo scalino, a qualsiasi età, se superato aiuta ad alimentare un autostima che, altrimenti, essendo fragile, si sgretolerebbe al minimo soffio. Invece, quando, alla fine della rappresentazione, tutti i bambini sono stati accolti da un applauso fragoroso, erano orgogliosi e fieri di aver fatto un buon lavoro, lodati dalle maestre e coccolati da noi genitori.

E oggi, sono sicura, sono diventati più grandi di ieri.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
COPERTINA come-indossare-le-ballerine-dai-unocchiata-a-un-po-di-idee-di-styling-per-bambine

Come indossare le ballerine? Dai un'occhiata a un pò di idee di styling per bambine

Con l'arrivo della bella stagione, non solo gli adulti, ma anche i bambini sentono il bisogno di abbandonare stivali e scarponcini e di indossare delle scarpe più leggere come le ballerine, un classico intramontabile nel guardaroba di ogni bambina. Con il loro grazioso design e il comfort imbattibile, sono perfette per ogni occasione, dalla scuola alla festa di compleanno. Comode e raffinate, fanno sentire le bambine delle vere principesse. Ecco cinque idee creative per far indossare le scarpe da ballerina alle bambine in modo stiloso e divertente.  

continua »
bambino2 felice_cv

12 cose che rendono felice un bambino

Sottotitolo: senza mettere mano al portafogli. Ossia quali sono le cose che i bambini amano fare e che possono essere proposte loro che non prevedano spese e che non rientrino nella categoria 'vizi'.

continua »
bambino felice_cv

10 cose da dire che rendono felice un bambino

La tendenza è quella di dire al bambino quello che non deve fare. Spesso il suo operato viene messo in discussioni con frasi fortemente negative che minano l’autostima del piccolo. Con i figli si tende a essere più critici che costruttivi. Cosa dire, invece, a un bimbo per renderlo più felice?

continua »
disagicibo_cv

Le difficoltà dei bambini a tavola: disagi o disturbi?

 Disturbi e disagi alimentari non sono la stessa cosa. In entrambi i casi, però, spesso c'è una richiesta di attenzione da parte del bambino che attraverso il cibo manifesta problemi di altro genere.

continua »
Cerca altre strutture