Un numero verde per i disturbi alimentari in età pediatrica

L'Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus si pone come obiettivo quello di sensibilizzare genitori e operatori dell'infanzia sul problema dei disturbi alimentari in età pediatrica e durante l'adolescente intesi come messaggi che nascondono problematiche più ampie.

Articoli Correlati

Un numero verde per i disturbi alimentari in età pediatrica


L'Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus, nata nel 2006 a Milano, è costituita da una équipe di psicologi, psicoanalisti, psicoterapeuti, medici, pediatri, neuropsichiatri, psicomotricisti che lavorano con l'obiettivo di rispondere al preoccupante aumento dei disordini alimentari anche in età pediatrica (0-16 anni).
All'interno dell'Associazione la preoccupazione genitoriale trova uno spazio in cui poter essere accolta, ascoltata e rispettata.


La finalità dell’Associazione è, infatti, quella di aiutare innanzitutto i genitori - in quanto oggetti d'amore e dunque portatori di una propria sofferenza legata al disagio dei figli - a cogliere il messaggio unico e peculiare che ogni bambino invia attraverso l'utilizzo distorto del cibo e dell'atto alimentare.

Il sintomo infantile costituisce uno strumento di comunicazione con il mondo adulto; per questo motivo il comportamento alimentare dei bambini non può essere inteso solo come qualcosa da educare, da rettificare o da omologare, ma anche e soprattutto da comprendere.

A partire dalla nascita, vi è una stretta connessione tra la dimensione affettiva e la funzione alimentare; il comportamento alimentare diventa, quindi, veicolo non solo di “sostanze proteiche” e la connessione “cibo-affetto-messaggio” fa dell’atto alimentare una metafora dello scambio affettivo tra il bambino e i suoi oggetti d’amore.

A tal proposito l'attività di prevenzione e sensibilizzazione che l'Associazione svolge desidera sollecitare l’attenzione proprio sul messaggio nascosto che il disturbo e/o la bizzarria alimentare celano e veicolano, sensibilizzando i genitori e gli operatori dell’infanzia (educatori, pediatri, maestre) a cogliere questo messaggio e a cercare le parole adatte per permettere ai bambini di esprimere i loro dubbi e le loro paure utilizzando la parola - e non più il cibo - e trovando nell’altro una risposta.
Il lavoro clinico dell’Associazione prevede l’attività telefonica del Numero Verde gratuito a cui rispondono psicologhe formate e la possibilità di fissare un primo colloquio gratuito, in cui accogliere e interrogare le preoccupazioni dei genitori e restituire loro la fiducia nelle proprie capacità. Al primo colloquio possono poi seguire interventi terapeutici.

Per maggiori informazioni:
Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus
Via Amedeo d'Aosta 6 - Milano
info@pollicinoonlus.it
www.pollicinoonlus.it
Numero Verde: 800.644.622


Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Capoeira-2020

Capoeira: tra danza e lotta

Salti, calci, piroette e movimenti dolci. In una parola Capoeira. La danza che arriva dal Brasile e piace tanto ai bambini di tutte le età. Perché sceglierla tra i corsi sportivi.

continua »
Kumon

Kumon. Un metodo di apprendimento per inglese e matematica

Nato in Giappone 60 anni fa e molto diffuso nel mondo, il metodo Kumon ha l'obbiettivo di fornire ai bambini, dall'età di 2 anni, gli strumenti per 'imparare a imparare'. Facilitando, in questo modo, l'apprendimento delle lingue straniere.

continua »
Shopping-scuola-2020

Back to school: i must have del 2020

Oltre a penne, matite e quaderni, ecco i must have che non devono assolutamente mancare nella lista delle cose da comprare per la scuola.

continua »
Mascherine-Backtoschool

Mascherine in classe? Vince il buonsenso

Back to school 2020: tra gli accessori che i bimbi dovranno portare con loro in cartella, oltre a penne, astucci e quaderni, anche le mascherine. Su cui, parrebbe, si è finalmente arrivati a un accordo.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network