Wakeaboard per bambini

Il wakeboard è uno sport nautico ad alta spettacolarità che nasce dalla fusione dello sci nautico, dello skateboard e dello snowboard. Si pratica al mare, al lago o sui laghi artificiali e può essere proposto già a partire dai 5/6 anni. 

Articoli Correlati

Wakeaboard per bambini



La moda del wakeboard risale ormai a qualche anno fa e ha preso piede nelle località di mare e in città come alternativa allo sci d'acqua (ormai non più praticato).


Nasce, infatti, dalla fusione dello sci d'acqua (sembra proprio di sciare sull'acqua) con lo skateboard e lo snowboard dal momento che per praticarlo si utilizza una tavola molto simile a quella del più noto sport invernale.
La tecnica è piuttosto semplice: su uno specchio d'acqua poco mosso, si viene trainati per mezzo di una corda e di un bilancino che permettono di eseguire curve, salti e manovre di vario genere. In questi casi si parla di Cable Wake.
Esiste anche una versione più complessa in cui si viene trainati dalla barca (Wakeboard Boat).

Dato il basso livello di rischio della disciplina, è adatta anche ai bambini più piccoli a partire dai 5/6 anni in su purché sappiano nuotare abbastanza bene e non abbiano paura dell'acqua dal momento che le cadute sono piuttosto frequenti e propedeutiche all'allenamento. Una delle più grandi difficoltà inizialmente consiste proprio nell'imparare ad alzarsi.

L'ATTREZZATURA

Per praticare wakeboard sono necessari:
  • Una tavola da wakeboard
  • Attacchi
  • Una corda
  • Un bilancino
  • Giubbotto salvagente per wakeboard (generalmente fornito al momento dell'iscrizione ai corsi)
  • Casco da wakeboard

Le tavole da wake sono generalmente sottili e di forma rettangolare con gli spigoli smussati e un profilo convesso. Sulla faccia superiore presentano degli attacchi simili agli scarponi da snowboard, fondamentali per rimanere attaccati alla tavola.

A LEZIONE DI WAKEBOARD

Sebbene non sia uno sport particolarmente complesso, inizialmente è bene affidarsi a un istruttore certificato che inizierà spiegando la posizione da tenere sulla tavola e la tecnica per rialzarsi in caso di cadute.
La cosa più complessa, infatti, del wakeboard per un principiante è proprio imparare a rialzarsi.
Mediamente occorrono tra le 8 e le 10 lezioni per acquisire dimestichezza con la disciplina per passare, poi, all'affinamento della tecnica e all'apprendimento delle manovre e dei trick che rendono questo sport spettacolare.

Il wakeboard si pratica, ormai, in quasi tutte le principali località lacustri italiane (è il lago, infatti, l'ambiente più adatto per questo sport), al mare dove la costa è protetta da onde e cavalloni e in città presso apposite strutture attrezzate (per esempio, a Milano, all'idroscalo).

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
psicologo_bonus

Bonus psicologo: ultimi giorni per richiederlo

Entro il 24 ottobre bisogna farne richiesta per ottenere fino a 600 euro. Ecco come si fa.

continua »
bambo_desideri

La scuola e il Banco dei Desideri

Quarta edizione di questa bella iniziativa della Fondazione Mission Bambini per donare materiale scolastico a bambini e ragazzi in difficoltà.

continua »
bambina-scrittrice-hp

Si torna sui banchi di scuola

Anche quest’anno le vacanze per tutti i bambini e/o ragazzi stanno volgendo al termine, si abbandonano i luoghi di gaie spensieratezze per far ritorno alla routine quotidiana scandita dai ritmi scolastici

continua »
notte_bianca_aidf

Notte bianca: letture per educare all'ascolto

Grazie alla partnership fra AID (Associazione Italiana Dislessia) e Audible è nato un progeto di educazione all’ascolto con l'obiettivo di scoprire o riscoprire il piacere della lettura anche in presenza di dislessia.

continua »
Cerca altre strutture