6 regole per scrivere la letterina di Babbo Natale

Affinché non diventi la lista della spesa, ecco 10 consigli per aiutare i bambini a scrivere la letterina di Babbo Natale in modo costruttivo.

Articoli Correlati

6 regole per scrivere la letterina di Babbo Natale




Il rischio è che la letterina a Babbo Natale diventi una lista infinita di richiesta, spesso non troppo pensate, lasciando ben poco al bambino che l'ha scritta e un gran lavoro per chi la riceve.
Pieni di giocattoli, libri, apparecchiature elettroniche... i bambini di oggi non hanno certo bisogno del Natale per fare richieste di questo o di quello. In molti casi, il Natale è tutti i giorni.


Ecco perché la letterina di Babbo Natale può diventare un'occasione per aiutarli a riflettere, imparare a scegliere e selezionare, indagare nei propri desideri e bisogni.
  1. Stabilire un numero massimo di richieste: questo aiuterà il bimbo a riflettere su quello che desidera davvero e quello di cui, invece, può fare a meno. Contanto che molti regali arrivano da amici e conoscenti e, quindi, fuori dalla lista, si potrebbe dire che 6 è un buon numero da mettere come limite.

     
  2. Entra il nuovo, esce il vecchio: per ogni richiesta che il bambino avanza, chiedetegli di mettere in lista anche un gioco che non usa più e che Babbo Natale porterà via per portarlo nel laboratorio dei giocattoli e trasformarlo in un gioco nuovo per un nuovo bambino. In questo modo, il 26 dicembre non sarete sommersi da scatole e pezzi ovunque.
     
  3. Riflettere sui propri desideri: aiutate il bambino a riflettere sul perché voglia davvero questo o quel giocattolo (pensa di giocarci? Lo ha visto a qualcuno e adesso lo desidera? Lo ha visto in pubblicità?). In questo modo, capirete cosa lo condiziona davvero e se i suoi desideri sono autentici o meno.
     
  4. Approfondire: affinché la letterina per Babbo Natale non diventi la lista della spesa, chiedete al bambino di spiegare le ragioni per cui desidera un giocattolo e come pensa di usarlo. In questo modo lo aiuterete a pensare e contestualizzare le scelte.
     
  5. Parole vietate: sulla letterina di Babbo Natale (e nella formulazione di qualsiasi richiesta) la parola 'voglio' è vietata. Così come le parole 'mi devi...'. Il bambino deve capire che le sue sono richieste che possono anche non essere esaudite. Perché Babbo Natale non è a sua disposizione e se gli regala qualcosa, anche solo una della lista, è comunque una festa.
     
  6. Tutti dentro tranne uno: non soddisfate tutte le richieste del bambino. Lasciatene sempre fuori uno. Le ragioni sono quelle spiegate sopra: Babbo Natale NON deve comprare giocattoli. Può, se ne ha voglia, farlo, cercando di accontentare il piccolo.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
calzebafna_cv

Calze della Befana fai da te

Se siete stanchi della solita calza, ecco alcune idee alternative per accogliere la Befana (e tutti i dolci e le caramelle che porta) in modo diverso. E due ricette semplicissime per preparare in casa deliziose gelatine di frutta.

continua »
BN_cv

Ma Babbo Natale esiste?

Nel giorno di San Nicola, parliamo di Babbo Natale e di cosa rispondere alla fatidica domanda 'Ma Babbo Natale esiste davvero?'

continua »
BNesiste_cv

Cosa rispondere a un bambino che chiede se Babbo Natale esiste

Una bella risposta che un padre ha dato al figlio in merito all'esistenza o meno di Babbo Natale.

continua »
calendario avvento_cv

Calendario dell'Avvento fai da te

Dal web ipotesi creative per realizzare in casa un Calendario dell'Avvento diverso dai soliti, che sia decorativo, divertente, 'gustoso' e bello da vedere. Naturalmente, con l'aiuto dei bambini.

continua »
Cerca altre strutture