Cake Design Italian Festival

Si è concluso a Milano la prima edizione del Cake Design Italian Festival. Lo abbiamo visitato e queste sono le tendenze emerse.

Articoli Correlati


Il 14 e il 15 maggio, presso il Westin Palace di Pizza della Repubblica a Milano si è svolta la prima edizione del Cake Design Italian Festival che ha registrato la presenza dei più famosi cake designer nostrani (e non) e che ha messo in luce il crescente interesse per questo tipo di creazioni divenute, anche nel nostro paese, veri e propri oggetti di culto per addetti ai lavori e non.
Numerosissimi, infatti, nell’ambito della manifestazione i corsi organizzati, i workshop dimostrativi, i laboratori a tema. Tanti anche i visitatori interessati a un mercato crescente che trova, soprattutto, nelle cerimonie (matrimoni, battesimi, cresime, comunioni…), e nelle feste private (compleanni, feste di laurea, feste per promozioni…) la sua massima espressione.


D’altre parte, il fascino suscitato da queste torte che prima che dolci sono vere e proprie opere d’arte è inimmaginabile e se non fosse che i costi sono piuttosto elevati (dipende, però, chiaramente dalla richiesta) sarebbe da averne una a casa propria per ogni giorno della settimana.
In crescita anche il mercato degli articoli necessari per la loro preparazione a dimostrazione del fatto che molti privati (mamme, donne in carriera, casalinghe, impiegate, nonne…) provano a cimentarsi nella realizzazione delle torte anche a casa, dopo aver preso parte a corsi e laboratori dimostrativi.

 


OPERE D’ARTE DI ZUCCHERO

È difficile raccontare un dolce. Vederlo, toccarlo, assaggiarlo… è il modo migliore per apprezzarne bontà e bellezza. Molte di queste sculture di zucchero, infatti, raccontano storie, trattano temi, affrontano argomenti. La sensibilità del cake designer, il suo gusto personale, incidono sul risultato finale. La richiesta del committente è interpretabile e malleabile come la pasta di zucchero con cui le torte sono realizzate.
Tra i cake designer più quotati presenti al festival, Renato Ardovino, con le sue torte fiabesche, i colori accessi, le forme perfette; Ximena che racconta un mondo dell’infanzia tenerissimo ed è particolarmente ricercata per baby shower, nascite, battesimi…; Claudia Prati, delicata, leggera, sottile; Giusy Verni, pugliese di nascita ma profondamente influenzata, nel suo lavoro, dal mondo anglosassone, americano in particolare…

 

 

Per chi fosse interessato all’acquisto di prodotti e articoli necessari per preparazioni casalinghe, ecco alcune aziende a cui rivolgersi per l’acquisto di coloranti alimentari, pasta di zucchero…:
Decora, Molino Rossetto, Silikomart

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
SanValentino2018

San Valentino prima e dopo (i figli)

Ecco come i bambini trasformano il giorno di San Valentino, rendendolo migliore o 'peggiore', e come è cambiata la vita di coppia da quando ci sono loro.

continua »
Decorazioni-Carnevale2018

Lavoretti di Carnevale per bambini in età prescolare

Idee per realizzare le decorazioni di Carnevale? Di seguito te ne forniamo qualcuna tra quelle più divertenti scovate in rete.

continua »
Costumi-Carnevale-Famiglie2018

Carnevale 2018: costumi per famiglie

State pensando a un travestimento familiare in cui ciascuno abbia il proprio ruolo e la propria maschera? Di seguito 5 idee per chi sta cercando un'ispirazione per il costume da indossare a Carnevale 2018. 

continua »
Sicurezza-Carnevale

Carnevale in tutta sicurezza

Maschere, costumi, parrucche, trucchi... Sul mercato si trova veramente di tutto e a prezzi stracciati. Attenzione, però, durante l'acquisto a non sottovalutare il fattore sicurezza. Soprattutto se il destinatario dell'oggetto è un bambino.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network