Cake pops: la torta sullo stecco

Prima c'erano le torte. Poi sono arrivate le cupcakes. Con frosting o ghiaccia di zucchero. Ora è il momento dei cakepops. A metà tra le cupcakes e i lecca lecca.

Articoli Correlati

Cake pops: la torta sullo stecco


È inutile negarlo: anche le feste di compleanno per bambini seguono le mode del momento, sia per ciò che riguarda l’organizzazione, sia per la scelta della location, sia per la preparazione del rinfresco.
A questo proposito, si è passati dai classici panini, pizzette, patatine, popcorn… a stuzzichini sempre più elaborati, spesso in pandant con il tema della festa, capaci di soddisfare la vista e il palato, creativi, fantasiosi, fotogenici… se così si può dire.
Col passare del tempo, anche i dolci si sono evoluti. Prima c’era la torta con le candeline ora, chi può permetterselo, opta per una cake design. I mufifns sono diventati cupcakes, le cupcakes sono diventate opere d’arte in miniatura. Adesso ci sono i cakepops.


Ossia? Che diavoleria sarebbero i cakepops? Beh, in poche parole: un mix tra una tort(in)a e un lecca-lecca (in inglese lollypops).

 


CAKE POPS: LE TORTE SULLO STECCO

I cake pops sono minidolcetti, molto semplici da preparare, che arrivano dagli Stati Uniti (e sai che novità!). La loro caratteristica principale è quella di essere infilati in uno stecco quasi, appunto, si trattasse di lecca-lecca. Tra le cake-popers (si può dire?) più famose ci sono la veterana Martha Stewart, regina indiscussa della casa, della creatività, del DIY (Do it yourself) e Bekerella che del genere può considerarsi la creatrice e la più famosa estimatrice. Le sue cake pops, infatti, sono vere e proprie opere d’arte: divertenti, buffe, adatte a tutte le occasioni, personalizzate a seconda del tema e della stagione… Insomma, come resistere a questi dolcetti spettacolari?


I meravigliosi cake pops di Bekerella

 
CAKE POPS: DOLCI PER CHI NON SA CUCINARE

Oltre a essere assolutamente trendy, incredibilmente belli, e fantasticamente originali, i cake pops sono anche relativamente semplici da preparare (certo, magari senza pretendere di raggiungere i livelli di quelli di Bekerella….).
Si parte, infatti, da una torta classica (torta margherita, torta al cioccolato, torta di carote…) oppure da un prodotto da forno confezionato (panettone, pandoro, merendine…) che serve da base da personalizzare per realizzare meravigliose creazioni: si formano, infatti, delle palline che poi possono essere ricoperte con cioccolato, glassa bianca, ghiaccia di zucchero colorato…
Insomma, il procedimento non è molto diverso da quello della preparazione delle cupcakes. Cambiano solo le dimensioni. E le possibilità offerte dallo stuzzichino.
Per le guarnizioni possono essere utilizzati confetti di zucchero, cacao, pezzetti di ghiaccia di zucchero… Insomma, chi più ne ha più ne metta.
In questo lavoro ciò che conta è lasciar libera la fantasia di spaziare dove meglio crede. Il resto… Beh, il resto è una delizia da gustare con gli occhi e con la bocca!


Cake pops realizzati utilizzando marashmallow

 

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da maria il 4 luglio 2016 alle ore 15:38

    io per la mia figlia farò una festa cosi le tue sono parole d oro

  • Commento inserito da jessica il 8 ottobre 2011 alle ore 21:21

    ma a milano si trovano da qualche parte? che lo so che sono famose in America ma qui e difficile trovarle?

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Fine-estate-festa

8 modi per festeggiare la fine delle vacanze

Estate agli sgoccioli e per molti è tempo di tornare in città e alle attività di sempre. Ecco 10 idee per organizzare un saluto alle vacanze quasi alla fine. 

continua »
Regali-estivi

5 regali perfetti per affrontare l'estate

Dalla bicicletta al monopattino, dallo skateboard allo step roll, ecco alcuni regali particolarmente indicati per i bimbi nati nei mesi estivi.

continua »
Barbecue2021

Grigliata all'aperto per festeggiare la fine della scuola

Consigli per organizzare una grigliata all'aperto con i compagni per festeggiare la fine della scuola.

continua »
Kodomo-no-hi

5 maggio: festa dei bambini

Si chiama Kodomo no hi, ovvero 'giorno dei bambini', ed è una festività giapponese dedicata ai più piccoli e alla loro felicità che si celebra, tutti gli anni, il 5 maggio.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network