Cerimonie over 12

Come organizzare una festa da adulti che preveda la presenza dei bambini. Per il bene loro e degli altri invitati.

Articoli Correlati

Cerimonie over 12


Se state organizzando una festa per soli adulti, sarebbe meglio che per quella particolare occasione i bambini rimanessero a casa o nella loro cameretta a giocare per evitare che si annoino e creino problemi durante lo svolgimento della festa stessa. Una baby sitter o una nonna che si prenda cura di loro potrebbe essere la soluzione al problema.
Capita, però, per occasioni molto particolari, che la presenza dei piccoli sia inevitabile (per esempio durante una cerimonia di nozze, un battesimo, il compleanno di una nonna o di un vecchio zio…): in questi casi, per il buono svolgimento della festa stessa, è bene tenere conto delle loro esigenze e assecondarle.


Ecco, dunque, qualche suggerimento e qualche consiglio in proposito.

 

Se il luogo deputato per la festa è una casa privata, pensate a un angolo solo per i bambini dove questi possano giocare e divertirsi senza disturbare eccessivamente i “grandi”. Eventualmente, potreste fare richiesta, per quel giorno particolare, di una ragazza che si occupi di loro organizzando attività ludiche e giochi di gruppo in grado di coinvolgere bimbi di tutte le età. Laddove abbiate previsto questo “baby corner” togliete di mezzo oggetti pericolosi o che non volete si rompano in modo da non dovervi preoccupare di ciò che potrebbe accadere.


Se la festa prevede, poi, un pranzo o una cena, apparecchiate una tavola solo per i più piccini, magari in cucina o dove questi non possano essere di intralcio e, anche in questo caso, incaricate qualcuno di occuparsi di loro. Ricordate di preparare qualcosa che possa andar bene per baby palati ed, eventualmente, cercate di organizzarvi in modo tale che i bambini mangino prima di voi. In questo modo potrete stare tranquilli (e lascerete tranquilli anche i genitori) durante lo svolgimento del pranzo.

Se la cerimonia dovesse svolgersi in un locale pubblico o in un ristorante (cosa molto probabile, per esempio, nel caso di un matrimonio) scegliete una struttura in grado di venire incontro anche ai bisogni dei piccini, con uno spazio all’aperto per giocare e un menu adatto per loro da ordinare su richiesta.
Una buona idea potrebbe essere quella di rivolgersi a un animatore che intrattenga i piccoli con giochi e attività di magia durante la festa e che crei per loro una mini festa all’interno di quella dei grandi. Nonostante, infatti, i bambini non siano i vostri e non dobbiate preoccuparvene personalmente, i vostri invitati potrebbero non gradire la presenza di piccole pesti urlanti che corrono per il ristorante gridando come forsennati e i genitori degli stessi potrebbero essere disturbati e non aver modo di godersi la giornata dovendo star dietro ai figli.

Se avete previsto un “angolo bambini” indicatelo chiaramente sul biglietto di invito in modo che tutti coloro che hanno figli si sentano in diritto di portarseli dietro e non debbano vedersi costretti a reclinare l’invito o a trovare una soluzione alternativa per lasciare il piccolo. In fondo, se ben organizzati e affidati alle cure di un esperto che li tenga a bada, i bimbi possono costituire un elemento di gioia in più per voi che date la festa e un motivo in più per i vostri invitati di prendervi parte serenamente, senza ansie o patemi inutili.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
costumi-carnevale-2020

Le maschere di Carnevale piu' cool del 2020

Pronti a festeggiare Carnevale? Di seguito alcune delle maschere più belle e trendy del 2020. Da Harley Quinn indossata recentemenre da Chiara Ferragni ai protagonisti della Casa di Carta.

continua »
Capodanno-Cinese

Capodanno cinese: 2020 anno del topo di metallo

Tutto sul Capodanno Cinese, conosciuto anche come Festa di Primavera, considerato la ricorrenza più importante della Cina. I festeggiamenti avranno inizio quest'anno il 25 gennaio e daranno il via all'Anno del Topo di Metallo.

continua »
blue_monday

Blue Monday, il giorno più triste dell'anno

Dopo un'accurata indagine e calcoli complicatissimi, all'unanimità è stato deciso che il terzo lunedì del mese di gennaio fosse in tutto il mondo il giorno più triste dell'anno. Ecco perché oggi, 20 gennaio, si celebra il Blue Monday.

continua »
La-giornata-della-memoria

La Shoa spiegata ai bambini

Il 27 gennaio si celebra in tutto il mondo la Giornata della Memoria. Ecco come avvicinare i bambini al tema attraverso attività didattiche, film e libri.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network