Come costruire la pignatta di Halloween - Feste - Bambinopoli




Come costruire la pignatta di Halloween

La pignatta è un gioco antico che risale alla tradizione contadina e che ora viene riproposto durante le feste di compleanno dei bambini e a Carnevale. Di seguito le istruzioni per costruire una pignatta in tema Halloween.

Articoli Correlati



La pignatta è un gioco tradizionale che risale all'epoca contadina quando per festeggiare un buon raccolto si riempiva una pentolaccia vecchia in terracotta (la pignatta, appunto) con frutta, verdura e dolciumi in segno ben augurale.


Oggi il gioco viene riproposto durante le feste di Paese, a Carnevale e per i compleanni dei bambini.
La pignatta viene in questi casi riempita con dolci, caramelle e piccoli regalini che vengono, poi, distribuiti tra i bimbi presenti. 

Il gioco è molto semplice: seduti intorno alla pignatta, appesa al soffitto o a un ramo alto di un albero, dotati di un bastone leggero e voluminoso e con gli occhi bendati, i bambini devono cercare di colpirla nel tentativo di romperla e far cadere il 'tesoro' in essa contenuto
Chi ci riesce viene generalmente premiato con un piccolo regalo. Mentre le caramelle e i cioccolatini vengono distribuiti tra gli altri bimbi presenti.
Ogni bambino ha a disposizione un numero predefinito di colpi a turno e tutti vengono fatti ruotare su se stessi prima di iniziare il gioco.

COME SI COSTRUISCE LA PIGNATTA

In commercio esistono innumerevoli varianti sul tema della pignatta, con forme, colori e soggetti diversi. I prezzi vanno dai 10 ai 30€ a seconda della grandezza, della cura dei dettagli...
La pignatta, però, può essere facilmente costruita in casa con materiale di uso comune e personalizzata, poi, in base alle proprie esigenze.
Di seguito ecco, dunque, come realizzare una pignatta homemade e come renderla perfetta per una festa a tema Halloween.  

La pignatta: istruzione di base
Cosa occorre:
Palloncini gonfiabili
Colla vinilica
Acqua
Una bacinella
Pennelli
Carta di giornale
Tempere colorate
Carta colorata (velina o crespa)
Come procedere:
Gonfiate un palloncino in modo che sia abbastanza grande. Riempite una bacinella con acqua tiepida e colla vinilica. Tagliate la carta di giornale a strisce e immergetela nella bacinella. Rivestite il palloncino con almeno tre strati di carta lasciando libero un pezzo intorno al nodo che vi servirà per poter inserire le caramelle all'interno.
Lasciate asciugare per un giorno e mezzo e quando sarà asciutto, bucate il palloncino facendolo scoppiare.
Fate due piccoli fori per inserire un fil di ferro che vi servirà per poter appendere in alto la pignatta, riempitela di dolcetti e regalini e coloratela con le tempere o decorarla a piacimento con strisce di carta velina o carta crespa.

LA PIGNATTA DI HALLOWEEN

Come è intuibile, dal procedimento base, costruire una pignatta per Halloween è piuttosto semplice. È sufficiente, infatti, scegliere un tema (la zucca, lo scheletro, il pipistrello...) e personalizzare la pignatta, una volta che la carta di giornale si sarà asciugata, in questo senso.
Di seguito, alcune immagine da cui potrete trarre ispirazione per le vostre creazioni 



 



Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
CJD2018

Christmas Jumper Day 2018

Il 14 dicembre torna il Christmas Jumper Day, l'iniziativa benefica volta ad aiutare i bambini meno fortunati. Ecco come organizzare la festa a tema.

continua »
Regali-natale2018-mamma

7 idee regalo per la mamma. All'insegna del design

Mamme trendy che amano circondarsi di oggetti di design e all'ultima moda? Ecco 7 idee regalo da mettere sotto l'albero. Senza guardare troppo al portafogli.

continua »
Regole-letterina-Babbo-Natale2018

6 regole per scrivere la letterina di Babbo Natale

Affinché non diventi la lista della spesa, ecco 10 consigli per aiutare i bambini a scrivere la letterina di Babbo Natale in modo costruttivo.

continua »
Santa-Claus-Vintage

Babbo Natale esiste? Certo, perché non dovrebbe?

L'esistenza o meno di Babbo Natale è un tema che, prima o poi, interessa tutti i bambini del mondo. La risposta affermativa o meno a questo dubbio dipende da diversi fattori. Una risposta affermativa, però, avvalora il bisogno di favole di tutti gli esseri umani.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network