Cosa rispondere a un bambino che chiede se Babbo Natale esiste

Una bella risposta che un padre ha dato al figlio in merito all'esistenza o meno di Babbo Natale.

Articoli Correlati

Cosa rispondere a un bambino che chiede se Babbo Natale esiste



La domanda fatidica prima o poi arriva. Per alcuni molto presto, per altri già in preadolescenza. Ma tutti i bambini, prima o poi, si interrogano sull'esistenza o meno di Babbo Natale.


Quando ciò avviene dare una risposta credibile, che non li ferisca e che non infranga completamente la magia nella quale hanno creduto fino a quel momento non è semplice. 
Se è vero che la verità va svelata, è anche vero che non è necessario disintegrare mondi. L'ideale sarebbe trasformarli.
Ecco, dunque, una bella risposta, di un autore anonimo, data da un padre al figlio che si interrogava a proposito di Babbo Natale.


Bambino:
Papà, penso di essere abbastanza grande ora. Babbo Natale esiste davvero?

Papà:
Sono d'accordo che sei abbastanza grande per conoscere la verità. Ma prima che te la dica, ho una domanda per te. Vedi, la 'verità' è un dono pericoloso. Una volta che sai qualcosa, non puoi 'non saperlo'. Una volta che saprai la verità su Babbo Natale, non potrai più metterti in relazione con lui come hai fatto fino a ora. Quindi la mia domanda è: sei sicuro di volerlo sapere?

Bambino:
Sì, voglio saperla.

Papà:
Va bene, allora te lo dico io. Sì, Babbo Natale esiste.

Bambino:
Davvero?

Papà:
Sì, davvero, ma non è un vecchio con la barba vestito con un abito rosso. Questo è quello che si racconta ai bambini perché sono troppo piccoli per capire la vera natura di Babbo Natale. Per aiutare a comprendere meglio, quindi, raccontiamo questa storia in modo che possano comprenderla. Babbo Natale non è affatto una persona: è un'idea. Pensa a tutti quei regali che ti ha fatto nel corso degli anni. Li abbiamo comprati per te. Ti abbiamo visto aprirli. E ci ha dato fastidio che tu non lo sapessi? Ovviamente no! In realtà eravamo felici. Vedi, Babbo Natale è l'idea di donare per donare, senza pretendere ringraziamenti o riconoscimenti.
Quando ho visto quella donna svenire in città la scorsa settimana e ho chiamato aiuto, sapevo che non avrebbe mai saputo che ero stato io a chiamare un'ambulanza. Ero Babbo Natale quando l'ho fatto.

Bambino:
Ah

Papà:
Ora che conosci la verità, anche tu ne sei parte. Dovrai essere Babbo Natale, adesso. Ciò significa che non dovrai mai dire il segreto ai bimbi più piccoli e dovrai essere capace, tu stesso, di trasformarti in Babbo Natale. Dovrai saper donare senza pretendere nulla in cambio, dovrai aiutare gli altri senza pretendere di essere ringraziato. Dovrai fare quello che Babbo Natale ha fatto per tutti in tutti questi anni. E dovrai farlo per chiunque. Senza distinzione. Capito?
 

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da marilena il 10 gennaio 2022 alle ore 17:11

    spiegazione molto bella e concisa ed educativa bravo questo genitore ,che senza togliere in maniera brutale la magia ha dato una spiegazione esauriente, e allo stesso tempo vera

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Barbecue_2022

Grigliata all'aperto per festeggiare la fine della scuola

Consigli per organizzare una grigliata all'aperto con i compagni per festeggiare la fine della scuola.

continua »
Festa-mamma22

Idee regalo per la festa della mamma

State cercando un'idea per il regalo della festa della mamma? Di seguito vi diamo qualche suggerimento, tra tradizione, design e ultime novità.

continua »
Dolci-tradizione-Pasqua

Pasqua: i dolci della tradizione

Non solo uova di cioccolato sulle tavole di Pasqua. Un viaggio alla scoperta di alcune ricette dolci tipiche della tradizione pasquale italiana.

continua »
Pesce-Aprile2022

Pesce d'aprile: tradizione e scherzi

Perché si chiama Pesce d'Aprile? E quali sono stati, nel tempo, gli scherzi più divertenti e famosi che sono passati alla storia?

continua »
Cerca altre strutture