Festa della mamma: una giornata per lei

Ecco qualche idea per festeggiare la mamma domenica 11 maggio regalandole una giornata all'insegna del relax, del benessere e del divertimento. Con qualche indirizzo per facilitarvi l'organizzazione della giornata.

Articoli Correlati


Dal risveglio sino a notte fonda, ecco come organizzare una giornata per la mamma durante la quale lei si senta amata, coccolata e vezzeggiata. Lasciandole anche del tempo per rilassarsi e prendersi cura di sé e regalandole momenti in famiglia da condividere con allegria e leggerezza.


IL RISVEGLIO: UNA DOLCE COCCOLA
Naturalmente, colazione a letto per il giorno della sua festa, da condividere con tutta la famiglia evitando, però, che debba alzarsi 100 volte per dare retta alle richieste dell’uno e assecondare quelle dell’altro.
Svegliatevi, quindi, per tempo e preparate una ricca colazione (non dovranno mancare: caffè/latte/tè/yogurt a seconda delle abitudini della mamma, una spremuta fresca, un cornetto caldo o una fetta di torta. Per chi non se la dovesse cavare ai fornelli, queste ultime vanno procurate per tempo al risveglio, prima di portare la colazione alla mamma).

Servite il tutto su un vassoio, completando la mise en place con un fiore, un biglietto di auguri e una piccola sorpresa.
A questo proposito, un’idea carina, se riuscite, sarebbe quella di donare alla mamma due ore per prendersi cura di sé, regalandole un trattamento estetico (un massaggio rilassante, una manicure, una pedicure….) presso un centro benessere. La difficoltà sarà trovarne uno aperto di domenica. Nelle grandi città non dovreste avere problemi. Per esempio, le palestre Virgine Active che offrono il servizio spa o dispongono di centro benessere sono, generalmente, aperte anche la domenica, con orario continuato fino alle 19.00 (Bologna, Brescia, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Perugia, Prato, Reggio Emilia, Roma, Torino, Venezia, Verona). Contattateli per conoscere gli orari, i trattamenti offerti e la modalità di partecipazione.
In alternativa, regalate alla mamma due ore libere per prendersi cura di sé come meglio crede, con una corsa nel parco, un bagno caldo, due ore da dedicare alla lettura….

UN BRUNCH IN FAMIGLIA
Al solito pranzo casalingo (o al ristorante) preferite un brunch per la giornata della festa della mamma. Vi consentirà, infatti, di avere orari più flessibili, sarà più divertente per i bambini e vi permetterà di organizzare al meglio la mattinata. Scegliete un locale che sia adatto per le esigenze di una famiglia se saranno presenti anche i più piccoli e prenotate il prima possibile per assicurarvi un buon posto, possibilmente all’aperto.
Qui troverete una selezione dei locali consigliati per brunch di famiglia. Scegliete quello che più vi ispira e godetevi qualche ora tutti assieme a base di pancakes, spremute fresche e uova strapazzate.

UNA SERATA ROMANTICA
Se il pomeriggio è lasciato alla libera iniziativa di ciascuno (un pomeriggio di shopping, una giornata nel verde, qualche ora libera per leggere o incontrare le amiche…), la serata deve essere assolutamente all’insegna del “rosa”.
Preoccupatevi, quindi, di trovare qualcuno che si prenda cura dei bambini (i nonni, gli zii, una baby sitter….) e programmate una serata romantica e di coppia con vostra moglie/compagna. Una cena o un aperitivo a due, senza bambini che gridano, urlano, trasformano il tavolo in un campo di battaglia e la sala del locale in un fortino di guerra, è quello che ci vuole per concludere una giornata che dovrà essere perfetta. In caso, potreste anche pensare a un cinema in seconda serata o a un dopocena con gli amici (solo adulti) come ciliegina sulla torta.

Se state cercando idee regalo, ricette, lavoretti fai da te, biglietti di auguri... per la Festa della Mamma, consultate lo Speciale Festa Mamma di Bambinopoli.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da AlessandraGuidi@email.it il 29 maggio 2014 alle ore 15:49

    Sono Alessandra Guidi condivido come questa piccola frase della poesia di Simona Porcelli sia riuscita a commuovermi con ogni sua parola fino al profondo del mio cuore:"Baciare la madre che lo ha generato Quale festa più grande può regalare la vita?"Perché come lei dice e descrive in essa,corrisponde a verità.Alex di Bologna.

  • Commento inserito da AlessandraGuidi@email.it il 29 maggio 2014 alle ore 15:49

    Sono Alessandra Guidi condivido come questa piccola frase della poesia di Simona Porcelli sia riuscita a commuovermi con ogni sua parola fino al profondo del mio cuore:"Baciare la madre che lo ha generato Quale festa più grande può regalare la vita?"Perché come lei dice e descrive in essa,corrisponde a verità.Alex di Bologna.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Matrimonio-con-figli

Come organizzare un matrimonio con figli

State per convolare a nozze ma siete alle prese con la presenza dei bambini durante la cerimonia e il pranzo/cena? Ecco alcuni cosngli per intrattenerli e gestirli.

continua »
Befana2014

Calze della Befana fai da te

Se siete stanchi della solita calza, ecco alcune idee alternative per accogliere la Befana (e tutti i dolci e le caramelle che porta) in modo diverso. E due ricette semplicissime per preparare in casa deliziose gelatine di frutta.

continua »
Regali-Befana2018

Ancora regali?

I regali non finiscono mai. Dopo la grande abbuffata di Natale, con l'Epifania molti bambini tornano a ricevere pacchi e pacchetti pieni di giocattoli e dolciumi.

continua »
Tradizioni2_capodanno2014

Tradizioni di Capodanno per un anno fortunato

Lenticchie, cotechino, biancheria rossa, qualcosa di nuovo.... Tutto quello che a capodanno è beneugurale per un anno ricco di sorprese, novità e fortuna. Tra tradizione e marketing.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network