Festa per la mamma bis

La nascita del secondo figlio. Un evento molto diverso dal primo. Non foss'altro per la presenza del fratellino più grande. Ecco come organizzare una festa in famiglia coinvolgendo anche il bimbo più grande.

Articoli Correlati

Festa per la mamma bis


La nascita di un bambino è, per eccellenza, una festa, un momento di gioia che mamma e papà condividono nella loro intimità con amici e parenti o con il bimbo più grande (se c'è). Spesso, però, la concitazione di quei giorni, l'assenza della mamma ricoverata in ospedale, l'agitazione del papà... non consentono di dar vita a un vero e proprio festeggiamento che viene, normalmente, rimandato al momento del battesimo (per i credenti) o ai mesi successivi per tutti gli altri.
Premettendo che riteniamo giusto non organizzare un party con centinaia di invitati per un evento che dovrebbe rimanere relegato al calore e all'intimità della famiglia, siamo anche convinti che coinvolgere il bambino più grande nell'accoglienza della mamma che torna dall'ospedale con un nuovo fratellino sia un modo simpatico e divertente per farlo sentire parte della famiglia stessa e per insegnargli a voler bene sin da subito al piccolino che stravolgerà completamente la sua vita e quella dei suoi genitori.
Ecco, dunque, cosa si potrebbe fare.


Si suppone che nei giorni successivi al parto, quando mamma e papà saranno ancora in ospedale, il primogenito venga affidato ai nonni, agli zii o a una baby sitter. Saranno costoro a doversi occupare 'dell'organizzazione della festa' (la chiameremo così per comodità: in realtà, deve essere considerata più come un comitato di accoglienza per i genitori e il nuovo nato che una festa nell'accezione comune del termine).
Innanzitutto, è indispensabile spiegare al bambino cosa sta succedendo, perché la mamma è andata via e cosa si può fare per il suo ritorno.


Un'idea potrebbe essere quella di chiedere al piccolo di realizzare dei disegni e di scrivere dei pensierini (se già è in grado di farlo) da regalarle per quando, finalmente, sarà a casa.
Dopodiché, insieme a lui, si potranno fare dei cartelloni o degli striscioni di benvenuto da appendere all'ingresso o sulla porta della loro stanza o nella camera del neonato. Quindi, sempre con il bimbo, sarebbe carino preparare dei dolci e delle torte da offrire ai genitori per il loro ritorno da mangiare tutti assieme non appena la famiglia sarà di nuovo insieme.
Quindi, si potrà comprare qualcosa da dare alla mamma (qualsiasi cosa, anche solo un fiore), vestire il piccolo a festa e aspettare l'arrivo dei genitori con il nuovo bambino.

Il primogenito andrà avvertito del fatto che, probabilmente, la mamma sarà stanca e non sembrerà molto allettata dall'idea della festa, ma che comunque la cosa la riempirà di gioia anche se non sarà in grado di darlo a vedere. Anche spingerlo a trascorrer un po' di tempo con lei, osservandola e aiutandola mentre si occupa del bebè, sarà un modo per farlo sentire coinvolto e per offrire a lei un comitato di accoglienza degno di nota.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Fine-estate-festa

8 modi per festeggiare la fine delle vacanze

Estate agli sgoccioli e per molti è tempo di tornare in città e alle attività di sempre. Ecco 10 idee per organizzare un saluto alle vacanze quasi alla fine. 

continua »
Regali-estivi

5 regali perfetti per affrontare l'estate

Dalla bicicletta al monopattino, dallo skateboard allo step roll, ecco alcuni regali particolarmente indicati per i bimbi nati nei mesi estivi.

continua »
Barbecue2021

Grigliata all'aperto per festeggiare la fine della scuola

Consigli per organizzare una grigliata all'aperto con i compagni per festeggiare la fine della scuola.

continua »
Kodomo-no-hi

5 maggio: festa dei bambini

Si chiama Kodomo no hi, ovvero 'giorno dei bambini', ed è una festività giapponese dedicata ai più piccoli e alla loro felicità che si celebra, tutti gli anni, il 5 maggio.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network