Giochi tipici di Natale

A Tombola, a Mercante in fiera, a Scopa... quali sono i giochi tradizionali da organizzare a Natale e proporre a parenti e amici nei giorni di festa? E se ci sono bambini? Come li si può coinvolgere?

Articoli Correlati


La tradizione vuole che nei giorni di festa, il 25, il 26 dicembre, ma anche il 1° gennaio e il giorno dell'Epifania, dopo pranzi e cene, le famiglie e gli amici si ritrovino tutti riuniti intorno a un tavolo, magari di fronte a un enorme cesto di frutta secca, a un piattone di panettone o pandoro..., per consumare il rito tradizionale dei giochi di società. Le tombolate, i giochi con le carte, i giochi in scatola, la fanno in questo periodo da padreone nei ritrovi di gruppo.


Quali sono i giochi più gettonati? E quelli della tradizione? Quali quelli più adatti per coinvolgere anche i bambini?

I GIOCHI TRADIZIONALI DI NATALE

La tombola:
Regina incontrastata dei giochi natalizi è, sicuramente, la tombola, gioco da tavolo proveniente dal Sud Italia in grado di coinvolgere anche gruppi molto numerosi di persone.
Il meccanismo è molto semplice: in un sacchetto sono contenuti 90 numeri, ripetuti, poi, in un grosso cartellone e, in ordine sparso, nelle cartelline che ciascun giocatore deve acquistare prima di iniziare a giocare. I premi in palio sono, generalmente, cinque: tombola, cinquina, quaterna, terna e ambo. Un moderatore estrae i numeri e li segna sul tabellone. Ciascuno giocatore dovrà a sua volta segnare sulla cartellina in suo possesso i numeri presenti. Vince chi per primo fa ambo (due numeri su una stessa riga). Quindi terna (tre numeri), quaterna (quattro numeri), cinquina (cinque) e tombola (tutti i numeri).
I premi, generalmente, variano a seconda della cifra raccolta al momento della distribuzione delle cartelle.
La tombola è un gioco perfetto da proporre in famiglia e quando ci sono bambini che, generalmente, si divertono tantissimo a estrarre i numeri, a segnarli sulle cartelle, a ritirare i premi!
Mercante in fiera
Altro gioco tradizionale delle feste di Natale è il Mercante in Fiera, un gioco di carte per il quale occorre un mazzo speciale che ritrae soggetti piuttosto particolari e bizzarri.
L'obiettivo del gioco è quello di acquistare delle carte sperando che tra quelle in proprio possesso ci sia una delle tre carte (naturalmente coperte e sconosciute ai giocatori) pescate all'inizio da un secondo mazzo identico al primo e decise come vincenti. Un mazziere, lo stesso che attribuisce un valore alle tre carte vincenti, estrae dal primo mazzo le carte e gestisce le compravendite tra i giocatori. Vince chi al termine della 'partita' si ritrova in mano almeno una delle carte coperte presenti sul tavolo.
Sebbene il meccanismo di gioco appaia, inizialmente, complesso, il Mercante in Fiera può, in realtà, essere proposto anche ai bambini più piccoli. L'associazione delle carte, infatti, è visiva (banalmente vengono eliminate le carte che risultano essere identiche e, quindi, doppie) e i bimbi sono perfetti per comprare e vendere le proprie carte.
Sette e mezzo
Un altro gioco di carte che arriva dal Sud Italia il cui scopo è quello di avvicinarsi quanto più possibile a sette e mezzo. Si gioca con quelle che vengono chiamate Carte Napoletane, in cui ciascuna carta ha il suo valore nominale eccetto le figure che valgono mezzo. Generalmente, il re di denari è considerato la matta e può, quindi, assumere il valore desiderato dal giocatore stesso.
Sette e mezzo non è adatto ai bambini che ancora non sono in grado di leggere e contare. Ma potrebbe essere divertente per un bimbo più grande.

GIOCHI MODERNI
Tra i giochi 'moderni' chi sicuramente la fa da padrone nei lunghi pomeriggi delle festività natalizie è il Trivial Pursuit, un gioco da tavolo il cui obiettivo è quello di cimentarsi e sfidare gli avversari mostrando le proprie conoscenze di cultura generale.
Giocare è molto semplice. A ogni giocatore (o squadra) viene consegnato un segnalino che viene posizionato nella casella centrale. Il primo giocatore tira, quindi, il dado e muove la sua pedina, nella direzione che preferisce, secondo il numero ottenuto dai dadi. A seconda del colore della casella sulla quale si ferma dovrà, poi, rispondere a una domanda che potrà riguardare geografia (caselle azzurre), spettacolo (rosa), storia (giallo), arte e letteratura (marrone), natura e scienza (verde), hobby e sport (arancione). Se la risposta è corretta, il giocatore ha diritto a un altro tiro di dadi. E così via fino a quando non sbaglia. Lo stesso, naturalmente, per tutti i giocatori o le squadre.
Ogni volta che un giocatore (o una squadra) raggiunge la casella finale di categoria e risponde correttamente alla domanda, prende un punto segnapunti dello stesso colore della casella di categoria su cui è approdato. L'obiettivo è quello di collezionare tutti i sei cunei disponibili o, comunque, il maggior numero di essi.

Altri giochi che riscuotono un discreto successo a Natale, sono il classico Monopoli (disponibile, ora, anche nella versione Kids), e Risiko (quest'ultimo, però, ha l'incoveniente che può essere giocato solo da un numero imitato di persone. Poco adatto, quindi, a gruppi familiari allargati o a compagnie numerose.

Per altre notizie sul Natale, consigli, ricette, appuntamenti.... consultate lo Speciale Natale di Bambinopoli!

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Matrimonio-con-figli

Come organizzare un matrimonio con figli

State per convolare a nozze ma siete alle prese con la presenza dei bambini durante la cerimonia e il pranzo/cena? Ecco alcuni cosngli per intrattenerli e gestirli.

continua »
Befana2014

Calze della Befana fai da te

Se siete stanchi della solita calza, ecco alcune idee alternative per accogliere la Befana (e tutti i dolci e le caramelle che porta) in modo diverso. E due ricette semplicissime per preparare in casa deliziose gelatine di frutta.

continua »
Regali-Befana2018

Ancora regali?

I regali non finiscono mai. Dopo la grande abbuffata di Natale, con l'Epifania molti bambini tornano a ricevere pacchi e pacchetti pieni di giocattoli e dolciumi.

continua »
Tradizioni2_capodanno2014

Tradizioni di Capodanno per un anno fortunato

Lenticchie, cotechino, biancheria rossa, qualcosa di nuovo.... Tutto quello che a capodanno è beneugurale per un anno ricco di sorprese, novità e fortuna. Tra tradizione e marketing.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network