Halloween: avvisate il vicinato

Poiché Halloween non è una festa nostrana e molti non ne conoscono le regole, qualora stiate organizzando con i bambini il tradizionale giro delle case al grido Trick or Treat, è bene avvisare i vicini eventualmente fornendo loro tutto il necessario affinché la raccolta di caramelle e dolciumi sortisca un certo effetto.

Articoli Correlati


L'usanza del giro delle case al grido Dolcetto o scherzetto il giorno di Halloween qui in Italia non ha più di una decina di anni. E sebbene siano numerose, oggi, le famiglie con bambini che vi si dedichino, tantissimi, soprattutto tra le persone di una certa età, senza figli o nipoti, sono coloro che non ne sanno nulla e che non hanno alcuna idea di come funzioni.
Se, perciò, state organizzando un trick-or-treating, come dicono gli inglesi, è bene non solo conoscere alcune regole affinché questo si svolga in piena sicurezza per i più piccoli (per saperne di più leggete qui), ma può essere utile anche avvisare i vicini di quello che accadrà e del comportamento che dovranno tenere.

Ecco qualche consiglio.

  1. Se abitate in un condominio, mettete un cartello all'ingresso per segnalare che il giorno tal dei tali alla tal ora, un gruppo formato da tot bambini suonerà agli appartamenti per il tradizionale giro delle case di Halloween. Sarebbe meglio che avvisaste l'amministratore e la portineria (se c'è) della cosa. Realizzate un cartellone ben visibile, magari personalizzato a tema Halloween. Di colore nero o arancio, con tanto di zucche e streghe colorate.
  2. Avvisate personalmente i condomini, se ne avete la possibilità, chiedendo loro se possiedono caramelle o dolcetti. In caso contrario, siate voi a procurarglieli. Sarebbe triste per un bambino suonare a dieci porte senza ottenere mai nulla. Nelle pasticcerie ora vendono sacchetti già pronti all'uso. Acquistatene qualcuno da donare ai vostri vicini.
  3. Se c'è qualche vicino con il quale siete più in confidenza, fornitegli una parrucca, un cappello da strega, una maschera da scheletro.... Insomma, il divertimento è rappresentato anche dallo scambio che avviene tra chi fa il giro e chi accoglie. Tenete presente che negli Stati Uniti, dove la pratica è consolidata e fa parte delle tradizioni locali, tutti sono in maschera, grandi e piccini e tutti accolgono i bimbi con un trick o un treat.
  4. Se ne avete la possibilità e previa richiesta di permesso, oltre ad addobbare la vostra casa, addobbate anche il pianerottolo o le porte a cui i bambini suoneranno. Questo permetterà loro innanzitutto di sapere dove suonare (potete, per esempio, dir loro di bussare solo nelle case che hanno fuori dalla porta una candela o appesa alla porta una ghirlanda...).

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Sicurezza-Carnevale

Carnevale in tutta sicurezza

Maschere, costumi, parrucche, trucchi... Sul mercato si trova veramente di tutto e a prezzi stracciati. Attenzione, però, durante l'acquisto a non sottovalutare il fattore sicurezza. Soprattutto se il destinatario dell'oggetto è un bambino.

continua »
SuperPijamax-Carnevale2018

Carnevale: i costumi di tendenza del 2018

Il 13 febbraio sarà Martedì Grasso (per Milano occorrerà aspettare il Sabato il 17 febbraio). Ecco 5 idee per travestire i bambini secondo le tendenze del 2018. 

continua »
Matrimonio-con-figli

Come organizzare un matrimonio con figli

State per convolare a nozze ma siete alle prese con la presenza dei bambini durante la cerimonia e il pranzo/cena? Ecco alcuni cosngli per intrattenerli e gestirli.

continua »
Befana2014

Calze della Befana fai da te

Se siete stanchi della solita calza, ecco alcune idee alternative per accogliere la Befana (e tutti i dolci e le caramelle che porta) in modo diverso. E due ricette semplicissime per preparare in casa deliziose gelatine di frutta.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network