Natale 2014 in numeri. Tra statistiche e tradizioni

Cosa significa Natale per gli Italiani? Quanto spenderanno? Come lo passeranno? Cosa mangeranno? Il Natale 2014 in numeri, tra statistica e tradizione.

Articoli Correlati

Natale 2014 in numeri. Tra statistiche e tradizioni


Come vivono il Natale gli Italiani? Quali sono i regali che apprezzano maggiormente? Come descrivono il periodo delle feste? Con chi le trascorrono?
Sono questi alcuni degli aspetti presi in esame da un'indagine che Groupon ha condotto tra 1400 Italiani sul tema del Natale e su come noi Italiani lo viviamo, cosa amiamo di più e cosa meno, cosa regaliamo e cosa vorremmo ricevere.



COS'É IL NATALE PER GLI ITALIANI?
Ma cosa ci viene in mente quando si parla di Natale? In Italia è sinonimo di buon cibo in famiglia: al 21% degli Italiani, infatti, il Natale fa pensare alle tavole imbandite. Sembra normale. In realtà, non è così nel resto d'Europa. Dove Natale significa per lo più tempo libero trascorso in famiglia.



REGALI
Secondo questo sondaggio, saranno ben il 75% coloro che faranno e riceveranno regali. Contro un misero 4% che, invece, non intende farne e non pensa di riceverne.
In media faremo 11 regali a testa spendendo circa 320&euro. Il costo medio di un regalo non supera, infatti, i 30€.
Il regalo più complicato, che richiede maggiore cura e attenzione e una ricerca più lunga, è quello per il proprio compagno/marito o compagna/moglie. Al secondo posto la propria mamma.
I bambini (e i figli in generale) sono quelli che si aspettano e chiedono il regalo più costoso.
Secondo gli Italiani, tra quelli che dovrebbero assolutamente ricevere un regalo a Natale ci sono i disoccupati, gli alluvionati della Liguria, Papa Francesco e Schumacher.
Il 23% degli Italiani, potendoselo permettere, farebbe più regali ai familiari. Il 24% investirebbe nella casa e il 15% farebbe una donazione.

REGALI DIMENTICATI. REGALI RICICLATI
Il 33% degli Italiani non ha alcun problema ad ammettere candidamente di esserci dimenticato di un regalo. 
Il 60% non si fa alcun problema a riciclare oggetti ricevuti in altre occasioni e non apprezzati. La percentuale è uguale in Inghilterra e Germania. In Francia, Spagna e Paesi Bassi, invece, questo è considerato in modo molto negativo.

SODDISFAZIONE GENERALE RISPETTO AI REGALI
Il 20% degli italiani dà 7 ai regali ricevuti contro l'8 dato da tutti gli altri Paesi europei eccetto la Germania dove la popolazione è mediamente insoddisfatta dei doni scartati.

IL REGALO PIU' APPREZZATO DAGLI ITALIANI
É il viaggio il regalo più apprezzato sia per chi lo fa che per chi lo riceve. Il 22% degli intervistati, infatti, lo ricorda com uno dei regali più belli ricevuti mentre il 54% delle persone, se avesse un extra-budget, lo spenderebbe per un weekend fuori porta con il partner.

STRESS E NATALE
Il 35% degli italiani dice di non essere stressato dal Natale. Restiamo, comunque, il Paese che avverte più agitazione per l’arrivo delle feste (il 30% quando vede le prime decorazioni in città) rispetto a tutti gli altri Paesi europei.

 

 

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
CINESE_CONIGLIO_HOME

Capodanno cinese: 2023 anno del coniglio

Il Capodanno Cinese è la festa più importante della Cina. I festeggiamenti avranno inizio quest'anno il 21 gennaio e daranno il via all'Anno del Coniglio

continua »
Regali-Natale2016

Idee per pacchetti creativi

Ultimissimi giorni per incartare gli ultimi pacchi di Natale, consegnarli e metterli sotto il proprio albero. Qui alcune idee per incartare i pacchi in modo veloce e creativo.

continua »
Regole-letterina-Babbo-Natale2018

6 regole per scrivere la letterina di Babbo Natale

Affinché non diventi la lista della spesa, ecco 10 consigli per aiutare i bambini a scrivere la letterina di Babbo Natale in modo costruttivo.

continua »
Santa_Lucia2013

13 dicembre: Santa Lucia

Il 13 dicembre è il giorno in cui si ricorda il martirio di Santa Lucia. In numerose zone d'Italia, in particolare in Sicilia, e in Europa, in Svezia innanzitutto, è considerato un giorno festivo, con tradizioni e riti che si ripetono invariati da sempre.

continua »
Cerca altre strutture