Un Natale senza nonni

Con il nuovo DPCM del 3 dicembre sono vietati gli spostamenti tra Regioni e Comuni nei giorni del 25 e 26 dicembre e a Capodanno. Ci si prepara a un Natale senza nonni...

Articoli Correlati

Un Natale senza nonni



Per la prima volta, forse, nella storia, quello 2020 sarà ricordato come un Natale di grandi solitudini. Non tanto delle famiglie, che comunque potranno godere della compagnia reciproca, ma dei nonni che se residenti in Comuni o Regioni diversi da quelli di figli e nipoti, si troveranno a trascorrere da soli tutti i giorni di festa.
Meglio soli che morti. Dicono alcuni. Ma la solitudine, ormai compagna costante da mesi per troppe persone anziane, può ucciderli altrettanto velocemente.


Cosa dice, dunque, il nuovo DPCM del 3 dicembre in merito al ricongiungimento familiare?

COSA SI POTRÀ FARE E COSA NO
  • Spostamenti tra Regioni e Comuni (dal 21 al 6 gennaio)
    Sono consentiti gli spostamenti Regioni solo per comprovati motivi lavorativi, per ragioni di salute, per fare ritorno alla propria residenza o domicilio e per assistere persone malate e sole. Questo significa che, a prescindere dal colore della Regione, sono ammessi i ricongiungimenti familiari, per esempio, per coniugi o conviventi che si trovano in questo momento lontani per motivi di lavoro (o per altri motivi). 
     
  • Spostamenti tra Regioni e Comuni il 25 e il 26 dicembre e a Capodanno
    Sono vietati tutti gli spostamenti tra Comuni e Regioni nei giorni festivi salvo comprovate esigenze lavorative e motivi di salute. Questo implica che non sarà possibile trascorrere le festività con i nonni anche se questi vivono nella stessa regione, ma comune differente. Il provvedimento è ancora in fase di valutazione. L'ipotesi, sebbene la linea del governo semprerebbe essere la linea dura, è quella di fare una deroga nel caso di persone anziane sole. 
     
  • Coprifuoco
    Per tutto il mese di dicembre e sicuramente fino all'Epifania, rimane in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 anche nella notte di San Silvestro (il 1 gennaio, coprifuoco fino alle 7).
     
  • Shopping
    Dal 4 dicembre al 6 gennaio, a prescindere dal colore della Regione, i negozi potranno rimanere aperti tutti i giorni fino alle 21.00. I centri commerciali, invece, dovranno restare chiusi nel weekend. Questo provvedimento è teso a sostenere le attività commerciali e favorire lo shopping nel periodo natalizio.
     
  • Bar e ristoranti
    Per le regioni gialle, bar e ristoranti aperti a pranzo, anche il 25 e il 26 dicembre e a Capodanno.
    Rimane valida, invece, la chiusura di tutti i locali per le regioni arancioni e rosse che potranno, però, offrire servizio d'asporto fino alle 22.00 e di delivery sempre.
    Il 31 dicembre i ristoranti degli alberghi dovranno chiudere alle 18 (cena solo con servizio in camera).
     
  • Viaggi
    I viaggi all'estero sono consentiti anche nel periodo delle feste (dal 21 dicembre al 6 gennaio) con obbligo di quarantena al ritorno per chiunque, da qualunque Paese rientri.
     
  • Piste da sci
    Gli impianti sciistici potranno riaprire solo dopo il 7 gennaio.
     

E I NONNI?

E i nonni, se residenti in Regioni o Comuni diversi da quelli dei figli e dei nipoti, rimarranno da soli a meno che non si abbia la possibilità di raggiungerli nei giorni precedenti al 21 dicembre. Si era pensato inizialmente a una deroga proprio per evitare situazioni di solitudine estrema anche nei giorni di festa per persone che ormai da settimane si ritrovano chiuse in casa da sole. Ma nel Governo ha prevalso la linea dura e sebbene il provvedimento sia ancora in fase di discussione, è già stato annunciato che le deroghe saranno pochissime.
E quindi? Che fare? Organizzare un pranzo su Zoom (se nonno e nonna sono abbastanza tecnologici da riuscire a collegarsi), chiamarli spesso, far arrivare loro un dono speciale per il giorno di Natale, qualcosa che hanno sempre desiderato di avere... 
Non è certo la stessa cosa. Si tratta pur sempre di deboli pailliativi, ma in questo momento, già far sentire la propria presenza è già qualcosa.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Smartwatch-bambini

Regali speciali: il primo mio smartwatch

Per una festa di compleanno, in occasione di una cerimonia religiosa, per la promozione. Una selezione dei migliori smartwatch per bambini e qualche indicazione sulle caratteristiche che devono avere.

continua »
Pasqua2021-CovidRules

Pasqua e Pasquetta: cosa è possibile fare e cosa no

Ripassiamo le regole prima delle feste. In base al DPCM in vigore fino al 6 aprile, cosa è possibile fare e cosa no nei giorni di Pasqua e Pasquetta?

continua »
Caccia-uova-di-Pasqua2021

Come organizzare una caccia alle uova di Pasqua... in casa

Purtroppo pare che anche questa Pasqua la trascorreremo in casa o, per i più fortunati, nella seconda casa. In famiglia, lontani da amici e parenti. Perché, però, rinunciare alla tradizione della caccia alle uova di Pasqua anche se tra le mura domestiche?  

continua »
Albero-Pasqua2021

Come realizzare l'albero di Pasqua

Quali rami scegliere? Come posizionare le uova? Dove acquistarle. Per chi avesse tempo e voglia di realizzare un albero pasquale, ecco alcuni consigli.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network