Una festa vintage

Una festa in casa come quelle che si facevano una volta. Senza animatore e con tanti giochi organizzati da mamma e papà per intrattenere i bambini dall'arrivo al taglio della torta. Ecco qualche consiglio.

Articoli Correlati


C'erano una volta i compleanni senza animatore, senza il party planner, senza cake design, senza cupcakes e bottigliette hypster per bere succhi di frutta biologici.
C'erano una volta feste di compleanno in cui i genitori lasciavano i figli e tornavano a prenderli all'ora concordata, senza piazzarsi davanti al buffet per tutta la durata del compleanno. Feste in cui il ricatto 'se porto Tizio, porto anche suo fratello perché non so dove lasciarlo' non era nemmeno contemplato.


Feste in cui ampio spazio era lasciato al gioco libero, durante il quale i bimbi mettevano a soqquadro la casa per poi andarsene felici di aver trascorso un pomeriggio giocando.
Feste di compleanno di bambini di una volta (noi). Senza troppi fronzoli, pretese e spesa.
Di seguito, qualche consiglio per animare in casa una festa di compleanno di quelle di una volta. Con tanti giochi da proporre ai piccoli durante il pomeriggio. 


IL GIOCO DELLE SEDIE
Un classico immancabile in tutte le feste di compleanno, dai 3 ai 13 anni: il gioco della sedia. Il meccanismo è noto, ma lo ripetiamo. Lungo le pareti si dispongono tante sedie quanti sono i bambini presenti meno una. Si fa partire la musica e i bambini devono correre intorno alle sedie senza fermarsi. Quando la musica viene spenta, tutti devono trovare la loro sedia. Il bambino che rimane in piedi è eliminato. Naturalmente, ogni volta che un bambino viene eliminato, si elimina contemporaneamente una sedie.

IL GIOCO DELLA SCOPA
Il meccanismo è simile a quello sopra: si mettono i bambini in cerchio e si fa partire la musica mentre i bambini si passano velocemente una scopa. Quando la musica viene spenta, il bambino che ha in mano la scopa viene eliminato.

SCARTA LA CARTA. COME SI FACEVA UNA VOLTA
Si prende un oggetto molto piccolo (una gomma profumata, una matita, un macchinina...) e lo si avvolge con decine di fogli di carta di giornale in modo da ottenere un pacco piuttosto grande. Seduti in cerchio i bambini dovranno passarsi il pacco togliendo un foglio per volta. Quello che, dopo numerosi passaggi, rimane con l'oggetto in mano ha vinto.

LA CARAMELLA NELLA FARINA
Si prendono due ciotole piene di farina all'interno delle quali sono nascoste delle caramelle. Divisi in due squadre e con le mani legate, i bambini dovranno infilare la faccia nella farina e recuperare le caramelle con la bocca. Vince la squadra che avrà recuperato il maggior numero di caramelle.

LA CODA DELL'ASINO
Si disegna su un cartellone un enorme sagoma di un asino. Divisi in squadre e bendati, i bambini dovranno attaccare la sua coda il più vicino possibile al punto corretto. Vince la squadra che si sarà avvicinata di più alla posizione giusta.



 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Matrimonio-con-figli

Come organizzare un matrimonio con figli

State per convolare a nozze ma siete alle prese con la presenza dei bambini durante la cerimonia e il pranzo/cena? Ecco alcuni cosngli per intrattenerli e gestirli.

continua »
Befana2014

Calze della Befana fai da te

Se siete stanchi della solita calza, ecco alcune idee alternative per accogliere la Befana (e tutti i dolci e le caramelle che porta) in modo diverso. E due ricette semplicissime per preparare in casa deliziose gelatine di frutta.

continua »
Regali-Befana2018

Ancora regali?

I regali non finiscono mai. Dopo la grande abbuffata di Natale, con l'Epifania molti bambini tornano a ricevere pacchi e pacchetti pieni di giocattoli e dolciumi.

continua »
Tradizioni2_capodanno2014

Tradizioni di Capodanno per un anno fortunato

Lenticchie, cotechino, biancheria rossa, qualcosa di nuovo.... Tutto quello che a capodanno è beneugurale per un anno ricco di sorprese, novità e fortuna. Tra tradizione e marketing.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network