Uova di Pasqua fai da te con le mani in pasta

Uova di Pasqua fai da te realizzate con Das o plastilina. Questo laboratorio domestico per bambini di tutte le età ci è proposto da Vera Moretti.

Articoli Correlati

Uova di Pasqua fai da te con le mani in pasta


Se volete cimentarvi in un lavoro elaborato e realizzare le uova usando la vostra abilità manuale, potete farlo utilizzando il Das.
In questo caso, come prima cosa si gonfia un palloncino, della dimensione che si vuole, lo si lega e, quindi,si comincia a ricoprirlo con il Das.

Invece di utilizzarne tanti piccoli pezzi, preparate una sfoglia sottile, per poter avvolgere il palloncino con un unico pezzo di Das. Per questo lavoro, occorre tanta pazienza e una mano ferma, ma delicata, per non far scoppiare il palloncino. Per rendere il Das più morbido e lavorabile, lo si può bagnare con qualche goccia d'acqua. Senza esagerare però!

Quando il palloncino è tutto ricoperto, si aspetta che si asciughi e poi, solo quando risulta secco e il colore è uniforme, si scoppia il palloncino pungendolo con un ago. A questo punto, si procede con la pittura, e anche qui nessun colore è proibito, via libera alla fantasia!

Se questa procedura , però, vi sembra troppo laboriosa, ma volete realizzare da soli le vostre uova, potete farlo con la pasta di sale.

Prepararla è molto semplice e l'occorrente facilmente reperibile. Si tratta di mettere in una ciotola abbastanza capiente farina e sale in uguale quantità e aggiungere un cucchiaio di colla vinilica ogni 250 grammi di farina. Si ammorbidisce il tutto con un po' di acqua e si amalgama il composto lavorandolo con le mani per qualche minuto, per poi farlo riposare due ore.
Se ai vostri bimbi piace 'avere le mani in pasta', potete far manipolare il composto a loro, ma se non hanno la pazienza di aspettare due ore, preparatelo voi e fatelo trovare già pronto.
Quando la pasta è pronta per essere lavorata, si può decidere di colorarla aggiungendo all'impasto un po' di tempera e amalgamarla al composto lavorando con le mani, oppure dipingerla quando ha raggiunto la forma desiderata.

Ottenere un uovo è abbastanza semplice, poiché basta fare una palla e schiacciarla dolcemente con i palmi delle mani, ma alla semplice forma ovale si possono aggiungere decorazioni sia con un pennello sottile e colori contrastanti con lo sfondo, sia ottenendo da alcuni pezzetti di pasta, foglioline, cuoricini, pois o qualunque altra decorazione la vostra fantasia potrà suggerirvi!
In questo caso, però, è meglio che le decorazioni da aggiungere ed attaccare all'uovo siano già colorate prima di essere assemblate, per permettervi una coloritura più omogenea ed evitare sbavature. Queste piccole parti, inoltre, possono essere incollate semplicemente con un po' di acqua, perché poi, una volta seccate, aderiranno perfettamente.
Sarà un gioco bellissimo da fare con i bambini, che sono abituati a manipolare il Didò, ma in questo caso i loro capolavori dureranno nel tempo e potranno essere esposti ogni anno all'arrivo della Pasqua.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
carnevale_covid

Il Covid ci ha rubato il Carnevale?

La risposta è si. Niente sfilate di carri, niente feste con i compagni, niente manifestazioni in piazza. Eppure festeggiare il Carnevale con i bambini è ancora possibile. E in totale sicurezza. Ecco 5 idee per il Carnevale 2021.

continua »
Colore_Pantone2021

Colore pantone 2021

Per il 2021, Pantone ha scelto un connubio di colori per incoraggiare tutti a supportarsi a vicenda e trasmettere un messaggio di speranza dopo le fatiche dell'anno passato. 

continua »
Befana2014

Calze della Befana fai da te

Se siete stanchi della solita calza, ecco alcune idee alternative per accogliere la Befana (e tutti i dolci e le caramelle che porta) in modo diverso. E due ricette semplicissime per preparare in casa deliziose gelatine di frutta.

continua »
Promemoria-Natale

Promemoria di Natale: i regali che contano davvero

Ormai tutti i regali sono stati acquistati, incartati e forse già messi sotto l'albero. Tutto è pronto per la notte del 24 e la mattina del 25. Ma sei davvero sicura di aver regalato ai tuoi bambini ciò di cui davvero hanno bisogno?

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network