Corsi pre-parto

Vanno prenotati entro la fine del 6° mese. Si svolgono presso gli ospedali pubblici e privati, i consultori, le palestre, le piscine. Sono tenuti, a seconda dei casi, dall’ostetrica o da una psicologa.

Articoli Correlati


I corsi pre-parto, organizzati da tutte le strutture ospedaliere pubbliche e private, dai consultori e, negli ultimi anni, anche da palestre e piscine, sono strumenti utili per le future mamme (e i futuri papà) per arrivare preparate al momento del travaglio e del parto e per avere alcune fondamentali informazioni necessarie nelle prime settimane in casa col bambino.
Si tratta di corsi non obbligatori che devono, però, essere prenotati per tempo (di solito non oltre il sesto mese) e che, tra le altre cose, consentono alle gestanti di conoscere altre donne nello loro stesse condizioni con le quali condividere esperienze, timori, dubbi…


 

A COSA SERVONO


 
  • Aiutano a dissipare le ansie e a rispondere ai dubbi e alle domande dei futuri genitori non solo in relazione al periodo della gestazione, ma anche del puerperio.
  • Forniscono informazioni pratiche relative al travaglio, al parto e al dopo parto.
  • Consentono di apprendere tecniche di rilassamento utili per controllare le proprie paure.
  • Permettono di conoscere meglio il proprio corpo e le trasformazioni cui è stato e sarà sottoposto nel corso della gravidanza.
  • Rendono i futuri papà partecipi e consapevoli di quello che sta avvenendo, dando loro consigli che potranno tornare utili nel momento del parto (quando la donna sarà assorbita da altro e non avrà la testa per pensare alle cose pratiche) e dopo, una volta che il bambino sarà nato.

     

    COME SONO STRUTTURATI I CORSI

    Le lezioni, generalmente 10 suddivise in una parte più teorica e in una più pratica, possono essere tenute indistintamente da un’ostetrica, da una ginecologa, da un’infermiera, da una puericultrice, dalla psicologa… Ciò che conta è scegliere una struttura specializzata che si avvalga dell’aiuto di professionisti con una certa esperienza alle spalle.
     

    1. La parte teorica è, normalmente, simile in tutte le strutture. Alla futura mamma vengono fornite informazioni relative al travaglio (come riconoscere i segnali che annunciano l’imminenza del parto, cosa fare e cosa non fare, quando andare in ospedale…), al parto (come comportarsi in sala parto, le tecniche per accelerare la nascita del bambino, il ruolo del padre…), al puerperio (la scelta del pediatra, l’allattamento, come affrontare i primi giorni in casa col neonato…).
       
    2. La parte pratica, invece, differisce da corso a corso, ma è sempre finalizzata a insegnare alla futura mamma le tecniche necessarie per affrontare al meglio le varie fasi del travaglio e del parto. Vengono, così, forniti rudimenti sulle tecniche di respirazione e rilassamento muscolare e, in alcuni casi, vengono proposti veri e propri corsi che possono andare dalla ginnastica dolce classica, alla ginnastica in acqua, dallo stretching allo yoga sino alla tecniche più innovative quali, per esempio, l’ipnosi.

     

    A CHI RIVOLGERSI

    Tutte le strutture ospedaliere in cui sia presente il reparto maternità organizzano corsi pre-parto. La prenotazione è obbligatoria e, per quanto riguarda le strutture pubbliche, deve essere effettuata con un certo anticipo per evitare di rimanere senza posto.
    Molto efficaci e spesso meno affollati i corsi organizzati all’interno dei consultori (dove, per altro, spesso vengono proposti alle gestanti anche corsi post partum).
    Frequentabili in qualsiasi momento i corsi proposti dalle strutture private quali piscine, palestre, centri sportivi. L’offerta in questi casi è molto varia e, spesso, innovativa. È importante, però, affidarsi a personale esperto e qualificato.


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Anna il 29 agosto 2017 alle ore 20:45

    X prenotarmi chiamo l ospedale di Saronno?

  • Commento inserito da annalisa il 8 febbraio 2010 alle ore 22:20

    ciao,ho finito da poco il corso pre-parto presso l ospedale di saronno -va- e devo dire che sono molto contenta di come si è svolto.l ostetrica è stata molto seria,simpatica,gentile e disponibile;anche su ogni minima domanda posta e ci ha reso proprio a nostro agio in tutto!!!spiegazioni teoriche;filmati;ginnastica,tecniche di respirazione e massaggi;tutto questo con l ausilio di musicoterapia...e tante domande con relative risposte.lo consiglio!AUGURI A TUTTE

  • Commento inserito da francesca piu il 27 settembre 2009 alle ore 12:28

    i corsi di preparazione al parto in via pier capponi 17 sono davvero speciali!!!
    e poi c'è il corso di coppia il venerdì sera dalle 19 alle 21.

  • Commento inserito da MANUELA il 9 febbraio 2009 alle ore 15:50

    SCUOLA ELEMENTALE DI ARTE OSTETRICA VIA PIER CAPPONI 17 FIRENZE ORGANIZZA CORSI DI COPPIA IN ORARIO SERALE
    TEL 334 1999513

  • Commento inserito da Laura G. il 19 gennaio 2009 alle ore 12:03

    e' possibile che esistano corsi serali a Firenze (non ne trovo) perchè mio marito desiodera prenderne parte ed il suo lavoro che è lontano da casa, molto, non gli permette poi di prendere anche solo un'ora e mezza libero il pomeriggio...per ora ha preso sempre libero per ogni visita o ecografia, ma si cercava un corso pre parto serale. Dove li fanno???

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Esenzione-ticket-pregnancy

Esenzione da ticket in gravidanza

A chi viene riconosciuta, a quali prestazioni sanitarie dà diritto e da chi devono essere prescritte. Facciamo il punto sull'esenzione del ticket in gravidanza.

continua »
Nomi2017

I nomi più amati dagli Italiani secondo l'Istat

E con il 2017 ormai agli sgoccioli, vediamo un po' quali sono stati, secondo l'Istat, i nomi che gli Italiani hanno scelto maggiormente nel 2016 per i loro bambini. Sul podio gli evergreen Francesco, Sofia, Alessandro e Leonardo. 

continua »
Gravidanza-alimentazione

Natale e gravidanza: 6 piatti da evitare durante le feste

Che gioia il Natale con il pancione. Ma che fatica sopravvivere ai pranzi e alle cene delle feste. Soprattutto considerato che alcuni cibi andrebbero evitati del tutto per non compromettere la salute del bimbo. Ecco quali.

continua »
Bonus-bebe2018

Bonus bebè: dal 2019 varrà la metà

Confermato il bonus bebè di 960€ per il 2018 che sarà, però, ridotto del 50% a partire dal 2019. In altre parole, parents to be datevi da fare nei prossimi mesi se volete usufruirne a cifra intera. 

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network