Mamme nel buio

Si chiama Mamme nel buio il progetto dell’associazione La famiglia dazeroacento di Roma che offre sostegno alle famiglie in caso di depressione post-partum.

Articoli Correlati

Mamme nel buio


La Famiglia Dazeroacento è un’associazione senza fini di lucro con sede a Roma impegnata nell’ambito della solidarietà sociale con particolare attenzione per l’ambito familiare e i minori. L’obiettivo, in altre parole, è quello di promuovere iniziative e attività finalizzate al benessere e al sostegno dei bambini, delle coppie e delle famiglie in genere.
Tra le varie iniziative proposte, psicoterapia, sostegno psicologico, mediazione interculturale, informazione e formazione, ricerca… Il tutto con la consulenza e il contributo di professionisti specializzati in psicoterapia, psicologia, mediazione familiare, mediazione interculturale…


Nell’ambito di queste attività e proprio per fornire un ulteriore sostegno alle coppie e, nel caso specifico, ai neogenitori in difficoltà, è stato attivato recentemente un progetto che si chiama Mamme nel buio che si occupa principalmente di depressione post partum.
Il servizio offre sostegno psicologico alla mamma, alla coppia genitoriale e ai nonni, con l’obiettivo di aiutare e sostenere non solo la donna in difficoltà, ma anche tutti coloro che le stanno vicino, dal compagno/marito ai genitori, in modo tale da creare un ambiente ottimale che faciliti il recupero e la ripresa psico-fisica della neomamma.
Il progetto, quindi, punta principalmente a ri-creare o creare quel rapporto finale madre – bambino che si è interrotto a causa della depressione post partum.


Per maggiori informazioni sull’argomento (ma anche per conoscere tutte le attività e le iniziative organizzare dall’associazione):

La famiglia dazeroacento
Piazza San Giovanni Bosco 86 – Roma
Tel. 349-6665488
www.lafamigliadazeroacento.it


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Mariateresa Bimamma il 3 febbraio 2009 alle ore 18:23

    Davvero encomiabile. Si deve sapere ceh la depressione post partum è più frequente di quanto si creda, che non si tratta solo di stanchezza normale da troppe levatacce ecc. Ci sono passata, ne sono uscita grazie all'amore di mio marito, mia mammamica, mio papà e ..a qualche antidepressivo leggero che pero' mi ha aiutato a restare tranquilla con quei 2 monellacci dei miei gemellini che ora adoro !

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Abiti-premaman-cerimonie

Abiti premaman da cerimonia

Battesimi. Cresimi. Comunioni. Matrimoni. È proprio necessario presentarsi a questi eventi 'ingoffate' come sacchi o è possibile avere un certo stile anche durante la gravidanza?

continua »
Cognome-madre

Finalmente ai figli anche il cognome della mamma

Storica la sentenza della Corte Costituzionale che si è espressa contro l'automatismo per il quale ai figli debba essere dato come standard il cognome del padre. Ecco cosa cambia.

continua »
Pilates-gravidanza-2022

3 motivi per scegliere il pilates durante e dopo il parto

Durante la gravidanza, come ha fatto la moglie di Luca Argentero. O dopo la gravidanza, come Chiara Ferragni o Belen Rodriguez. Il pilates è l'attività fisica preferita delle vip che stanno per partorire o hanno appena partorito. Perché?

continua »
Come-evitare-cadute-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
Cerca altre strutture