Come sono le mamme che hanno partorito nel 2019?

Il Ministero della Salute ha reso noti i dati sulle caratteristiche delle mamme che hanno partorito nel 2019 e dei loro bimbi. Qual è il loro identikit?

Come sono le mamme che hanno partorito nel 2019?



Resi i noti i risultati del Rapporto annuale sull’evento nascita in Italia, a cura dell’Ufficio di Statistica del Ministero della Salute, condotto attraverso il coinvolgimento di 386 punti nascita (un numero decisamente elevato e consistente) presenti su tutto il territorio nazionale.
Chi sono le mamme di oggi? Qual è il loro identikit? Quale è stata la tendenza in merito a gravidanza, parto, primi mesi con il neonato?



IDENTIKIT DELLA MAMMA

  • Scelta della struttura sanitaria
    L’88,8% dei parti è avvenuto negli Istituti di cura pubblici ed equiparati, l’11,0% nelle case di cura e solo lo 0,1% altrove (altra struttura di assistenza, casa...).
     
  • Paese di origine della mamme del 2019
    Nel 2019, circa il 21% dei parti è relativo a madri di cittadinanza non italiana. In particolare mamme provenienti dall'Africa (27,6%) e dell’Unione Europea (22,1%). Le madri di origine Asiatica e Sud Americana costituiscono rispettivamente il 20,2% ed il 7,8% delle madri straniere.
     
  • Età media
    L’età media della madre è di 33 anni per le italiane mentre scende a 30,7 anni per le cittadine straniere
    . L’età media al primo figlio è per le donne italiane, quasi in tutte le Regioni, superiore a 31 anni, con variazioni sensibili tra le regioni del Nord e quelle del Sud. Le donne straniere partoriscono il primo figlio in media a 28,7 anni.
     
  • Livello di istruzione e professione
    Delle donne che hanno partorito nell’anno 2019 il 42,9% ha una scolarità medio alta, il 25,9% medio bassa ed il 31,2% ha conseguito la laurea. Fra le straniere prevale invece una scolarità medio bassa (43,8%).
    L’analisi della condizione professionale evidenzia che il 55,0% delle madri ha un’occupazione lavorativa, il 28,6% sono casalinghe e il 14,2% sono disoccupate o in cerca di prima occupazione. La condizione professionale delle straniere che hanno partorito nel 2019 è per il 52,7% quella di casalinga a fronte del 62,3% delle donne italiane che hanno invece un’occupazione lavorativa.

FECONDAZIONE ASSISTITA

Il ricorso a una tecnica di procreazione medicalmente assistita (PMA) risulta effettuato in media 3,06 gravidanze ogni 100. La tecnica più utilizzata è stata la fecondazione in vitro con successivo trasferimento di embrioni nell’utero (FIVET), seguita dal metodo di fecondazione in vitro tramite iniezione di spermatozoo in citoplasma (ICSI).
GRAVIDANZA E PARTO

  • Visite ostetriche ed esami diagnostici
    Nell’89,4% delle gravidanze il numero di visite ostetriche effettuate è superiore a 4 mentre nel 71,0% delle gravidanze si effettuano più di 3 ecografie. 
    Nell’ambito delle tecniche diagnostiche prenatali invasive sono state effettuate in media 3,9 amniocentesi ogni 100 parti. A livello nazionale alle madri con più di 40 anni il prelievo del liquido amniotico è stato effettuato nel 12,02% dei casi denotando un trend decrescente nell’ultimo triennio.
  • Parto
    I padri che hanno assistito al parto della compagna/moglie sono il 92,9% dei casi, il 5,7% è un familiare e l’1,3% un’altra persona di fiducia.
    Nel 2019 il 31,8% dei parti è avvenuto con taglio cesareo, con notevoli differenze regionali. Una tendenza comunque in calo e in linea con quanto stabilito tramite linee guida sulla medicalizzazione dei parti.

IDENTIKIT DEL BAMBINO

Lo 0,9% dei nati nel 2019 ha un peso inferiore a 1.500 grammi, il 6,2% ha un peso compreso tra 1500 e 2499 grammi, l’87,6% ha un peso tra 2500 e 3999 e il 5,2% supera i 4000 grammi di peso alla nascita.
Nei test di valutazione della vitalità del neonato tramite indice di Apgar, il 98,6% dei nati ha riportato un punteggio a 5 minuti dalla nascita compreso tra 7 e 10.
 

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Federica il 13 luglio 2021 alle ore 22:59

    Io sono stra felice! Perché nel 2019 ho partorito mia stellina nella clinica estera del dot.Feskov. Sono soddisfatta del lavoro del equipe.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Ipotesi-gravidanza

Dimmi che sei incinta senza dirmi che sei incinta

Quali sono i segnali che lasciano intuire che una donna è incinta sebbene ancora la pancia non si veda e i segni della gravidanza non siano ancora comparsi?

continua »
FONTE_ESSENZIALE

In gravidanza, un'acqua preziosa alleata di fegato e intestino

Depura il fegato e stimola l'intestino. Così Acqua Essenziale, povera di sodio e ricca di solfati e magnesio, in gravidanza diventa una preziosa alleata per la salute della futura mamma.

continua »
Seconda-gravidanza

10 cose della seconda gravidanza che non hai fatto nella prima

L'attesa del secondo figlio è, per molte mamme, molto diversa da quella del primo. Non solo la presenza del primo bambino, infatti, impedisce alla futura mamma bis di concentrarsi solo ed esclusivamente sulla gravidanza, ma le consapevolezze acquisite eliminano molte paure e anche molta magia.

continua »
Vaccinazioni-gravidanza-etafertile

Vaccinazioni in gravidanza ed età fertile

Prima e durante la gestazione, quali sono le vaccinazioni consentite, quali quelle da evitare e quali quelle estremamente consigliate, in base ai parametri stabiliti dal Ministero della Salute.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network