Piccolo mio... quanto mi costi?

Dalla gravidanza sino al primo anno di vita del bambino, quanto spende mediamente una coppia al primo figlio? Quando incide la nascita di un bimbo sulle spese familiari? 

Piccolo mio... quanto mi costi?



Il punto di partenza (e la scoperta dell'acqua calda): l'arrivo di un bimbo determina un aumento delle spese familiari. Soprattutto nel caso di un primo figlio, questo aumento incide sul budget di famiglia annuale a volte anche in modo considerevole. 
Ma a quanto ammonta questa cifra? Gli analisti di Picodi - sito internet che raccoglie in un unico punto tutti i possibili sconti disponibili sui principali siti di e-commerce italiani ed esteri - hanno provato a fare un calcolo per capire esattamente di che somma si sta parlando.



Per calcolare l'impatto, le spese sono state suddivise in sette categorie merciologiche:

  • Abbigliamento e gadget in gravidanza
  • Borsa per l'ospedale
  • Arredamento
  • Trasporto del bambino
  • Abbigliamento per il bebè
  • Prodotti per l'igiene
  • Alimenti (dal 6° mese. Escluso, quindi, l'eventuale latte in polvere qualora la mamma non allattasse)


ABBIGLIAMENTO IN GRAVIDANZA
A meno di non avere amiche e sorelle disposte a prestare/regalare i propri abiti utilizzati durante la gravidanza, nei nove mesi di attesa la mamma sarà costretta ad acquistare alcuni capi che siano adatti al suo nuovo stato. La cifra è stata calcolata intorno ai 230€ per tutto il periodo. A questa cifra, si aggiungo i soldi spesi per eventuali gadget, farmaci, speciali apparecchiature. In totale si arriva a 380€ in più in nove mesi (stanno molto bassi).

LA BORSA DELL'OSPEDALE
Tra le richieste specifiche della struttura e la voglia dei genitori di offrire il meglio per il loro bambino neonato, la borsa dell'ospedale ha un costo che varia tra i 100 e i 200€. All'interno alcune cose utili per la mamma (camicia da notte, vestaglia, assorbenti per la gravidanza e tutto quello che l'ospedale richiede) e il primo corredo del bebè: pannolini, body e tutine di ricambio, un cappellino, la prima copertina...

ARREDAMENTO
La sindrome del nido è una fase che coglie quasi tutti i futuri genitori. Mamma e papà, generalmente intorno al sesto/settimo mese di gravidanza, si trovano alle prese con una restyle della casa in vista dell'arrivo del nuovo ospite. La spesa è piuttosto elevata. Tocca, infatti, pensare alla stanzetta del bebè, alla culla/lettino che lo accoglierà nei primi mesi, al fasciatoio, la vaschetta... Più tutti gli accessori che potrebbero essere utili all'inizio: umidificatore, lucine per la notte, scalda-biberon, ciucci... Il costo va dai 700 ai 1200€ per chi sceglie di non farsi mancare nulla e punta sui marchi più costosi.

TRASPORTO DEL BAMBINO
In questa categoria rientrano la carrozzina/passeggino e il seggiolino auto. Qualcuno acquista anche fasce porta-bebè e marsupi. Sul mercato si trova di tutto. Il prezzo base per i passeggini Trio (3 in 1) è sui 450€, ma è possibile arrivare oltre i 1000€.

ABBIGLIAMENTO PER IL BEBÈ
I prezzi qui variano a seconda di quanto i neo-genitori decidano di investire. Molti preferiscono optare per capi semplici puntando solo sugli indispensabili. Tanti vanno sul second-hand o si riforniscono da amici e parenti che hanno appena avuto bambini. Da tenere presente che body e tutine hanno un ciclo di vita limitato. In generale, ogni tre mesi è necessario rivedere tutto l'abbigliamento del neonato che cresce molto rapidamente. I costi si aggirano dai 600 agli 800€.

PRODOTTI PER L'IGIENE
Una spesa pressoché inderogabile per i neo-genitori che include anche i pannolini, una delel voci di costo più alte nel primo anno. Ci sono, poi, i prodotti per l'infanzia, le creme, gli oli da massaggio.... Si va dai 650€ ai 1300€.

ALIMENTI PER L'INFANZIA
Ipotizzando un'alimentazione al seno esclusiva fino al sesto mese, le spese per questa voce di costo partono, appunto, quando inizia lo svezzamento. Per pappine, cremine, omogeneizzati, frullatu, yogurt... si parla di una cifra che oscilla tra i 550 e gli 800€.

Tirando le somme, quindi, solo nel primo anno di vita, il bambino costerà a una famiglia una cifra compresa tra i 5000 e gli 8000€ (o poco di più).

 

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Tatiana il 18 marzo 2021 alle ore 07:05

    Beh... provate a leggere "Bebè a costo zero" di Giorgia Cozza... le soluzioni per spendere quasi zero ci sono e non sono per nulla difficili da perseguire, bastano reti con amici, parenti o nuove da internet, creatività ed essenzialità!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Vittoria-Lucia-Ferragni

Perché la piccola Ferragnez è nata in una sala parto con le luci viola

Avvolta da luce viola e con una lucina rossa in mano. La piccola Vittoria Lucia Ferragni è venuta al mondo secondo i principi della cromoterapia che stanno cambiando l'illuminazione all'interno delle sale parto.

continua »
Ferragni-toto-nomi

Come si chiamerà la piccola Ferragnez? Al via il toto nome

Sappiamo solo che inizierà con 'V'. Ma a parte questo null'altro è trapelato al momento sul nome di baby Ferragnez. Proviamo a fare delle ipotesi e a scoprire il significato dei nomi per bambine più comuni con la lettera V.

continua »
Gravidanza-genitorifuturi

La gravidanza dal punto di vista del papà

Come vive la gravidanza il futuro papà? Perché è fondamentale che la mamma lo aiuti a comprendere quello che sta avvenendo e condivida con lui tutte le sue esperienze?

continua »
Listeriosi

Listeriosi in gravidanza: quali alimenti evitare

Relativamente rara e in linea di massima innocua, la listeriosi, come la più nota toxoplasmosi, può essere particolarmente grave se contratta durante la gravidanza. Ecco quali alimenti evitare per non avere problemi.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network