6 cose che vi diranno se non allattate al seno. Non vere

L'amore che una mamma prova per il proprio bambino arriva dal cuore. Non dal modo in cui decide di allattarlo. Sebbene, dunque,  l'allattamento al seno, laddove possibile, sia da preferire all'allattamento artificiale, nessuna mamma va giudicata o criticata per le sue scelte in materia di allattamento.

Articoli Correlati



Promosso dall'OMS e considerata la miglior forma di nutrizione per il bambino, l'allattamento al seno è senz'altro il modo più naturale di nutrire il proprio bambino e aiutarlo a crescere.


Non tutte le mamme, però, dopo il parto riescono a praticarlo e molte, dopo i primi tentativi di attaccare il bimbo al seno, scelgono il biberon. Questo non le rende automaticamente delle streghe, pessime madri o snaturate.
L'amore per i figli non passa dai capezzoli. Ma dal cuore.
Di seguito un elenco di cose che una mamma che opta per l'allattamento artificiale spesso si sente dire e che non sono vere.


TUTTE LE MAMME POSSONO ALLATTARE
Se in teoria questa frase è vera (in natura tutte le mamme, di tutte le razze, possono allattare i propri cuccioli), in pratica ci sono mille motivi per cui spesso l'allattamento naturale è difficoltoso e viene abbandonato: la mamma soffre di depressione post partum e non riesce, nei primi giorni, a prendere in considerazione l'ipotesi di attaccare al seno il piccolo; la mamma deve tornare al lavoro immediatamente dopo la nascita del bambino e sa che, comunque, dovrà essere qualcun'altro a occuparsene; la mamma ha le ragadi e l'allattamento al seno rappresenta una tortura più che un piacere...

SE NON ALLATTI AL SENO, NON SEI UNA BUONA MADRE
Incommentabile. Come dicevamo sopra l'amore per i figli non passa dai capezzoli e nessuno ha il diritto di giudicare una mamma per come decide di prendersene cura. Le mamme che non amano i propri figli sono ben altre!

I BAMBINI ALLATTATI ARTIFICIALMENTE SI AMMALANO PIÙ SPESSO
Se è vero che attraverso il latte materno passano gli anticorpi della mamma utili per mantenersi sani nei primi mesi, nessuna statistica ha mai dimostrato che i bimbi allattati al seno siano più sani e si ammalino meno degli altri. Considerato, poi, che i bimbi molto piccoli, a meno che non abbiano fratelli o inizino a frequentare il nido subito dopo i 3 mesi, hanno poche probabilità di venire in contatto con germi a batteri, ecco che una cosa sicuramente vera - il passaggio di anticorpi dalla mamma al bambino - diventa irrilevante.

IL LATTE ARTIFICIALE È PIENO DI ZUCCHERI
Questo è in parte vero. Sicuramente il latte artificiale è più dolce del latte materno. Basta, però, farsi consigliare dalla propria pediatra sulla marca più indicata da scegliere e durante lo svezzamento evitare di aggiungere zucchero agli alimenti del bambino. Questo gli impedirà di sviluppare una preferenza per il dolce e i gusti artefatti.

L'ALLATTAMENTO AL SENO PROTEGGE DAI TUMORI ALLA MAMMELLA
Anche questo è statisticamente vero. Questo non significa che se non allattate al seno automaticamente sarete candidate a contrarre un cancro. Come al sollito, i fattori in gioco sono tanti. Questo è uno dei tanti.

L'ALLATTAMENTO AL SENO FA DIMAGRIRE
Dipende da donna a donna. Dallo stile di vita. Da quanta attività fisica si decide di praticare o meno. Ci sono mamme che durante l'allattamento hanno perso molto peso. Altre che, invece, ne hanno preso perché sentivano di aver bisogno di aumentare l'introito calorico. 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
io_mio_no_hp

I terribili o i fantastici due anni?

La dottoressa Flavia Intraligi ci parla dei terribili 2 mostrando come, dietro ai comportamenti anomali del bambino, si nascondano alcune delle più grandi conquiste della prima infanzia.

continua »
Soffocamento-cibi-pericolosi

Come prevenire il soffocamento da cibo in età pediatrica

Ecco le linee guida per prevenire il soffocamento da cibo in età pediatrica secondo le indicazioni del Ministero della Salute. 

continua »
osteopatia_neonati

Dall'osteopata: quando e perché

Dopo la nascita può essere utile portare il bambino dall'osteopata soprattutto se il parto è stato particolarmente lungo e difficile, se il piccolo presenta difficoltà motorie, è irritabile o soffre di coliche.

continua »
Danza-in-Fascia

Danza in fascia

Danza in fascia è un progetto nato per migliorare il rapporto delle neomamme con i loro bambini attraverso una serie codificata di lezioni di danza a due.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network