Chiamano la figlia Blu. Il giudice autorizza - Neonato - Bambinopoli





Chiamano la figlia Blu. Il giudice autorizza

Sebbene esista una norma di legge che prevede una corrispondenza tra il nome e il genere sessuale, un giudice autorizza una coppia a chiamare la propria figlia Blu

Articoli Correlati



Questa storia inizia circa un anno e mezzo fa.


Una coppia di genitori decide di chiamare la propria figlia Blu e di registrarla così all'anagrafe. Qui, però, i genitori vengono messi in guardia: in Italia il nome deve rispecchiare il sesso del bambino e Blu non appartiene né al genere femminile né a quello maschile. Un giudice, quindi, potrebbe convocarli e chiedere la rettifica del nome.
Mamma e papà, però, non demordono.
La bambina viene registrata con il nome di Blu e per un anno e mezzo questo è il suo nome, con il quale impara a riconoscersi.


Qualche settimana fa la doccia fredda: il Tribunale di Milano invia ai genitori una convocazione con la quale si chiede che al nome di battesimo (si fa per dire) sia aggiunto un altro nome che rispecchi il sesso della piccola. Qualora i genitori si rifiutini, il nome sarà attribuito d'ufficio dal Tribunale stesso.

Per i genitori un vero e proprio fulmine a ciel sereno: mai si sarebbero aspettati, infatti, che un giudice potesse chiamarli a un anno e mezzo di distanza, quando ormai la bambina ha imparato il proprio nome e per tutti è diventata Blu.
Per altro, spiega il padre della piccina in un'intervista, il nome le si confà in tutto e per tutto: la bimba, infatti, ha gli occhi blu e un carattere forte e deciso come il colore che la rappresenta.

Ora questa vicenda ha, finalmente, una fine: qualche giorno fa la giudice Paola Barbara Folci, della Nona sezione civile del Tribunale di Milano, ha definitivamente messo la parola fine sulla vicenda.
La bambina potrà continuare a chiamarsi Blu e non sarà costretta ad avere un secondo nome (che all'anagrafe risulterebbe come primo nome).
Per la cronaca, il nome scelto non è poi così strambo. Ogni anno, infatti, una media di sei bambine viene chiamata Blu (o Verde), senza che questo comporti per le piccine particolari difficoltà nella vita quotidiana e nella crescita emotiva.

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Rituale-nanna-perfetto

Il perfetto rituale della nanna

Per instaurare un buon rituale della nanna sin dai primissimi giorni sono sufficienti tre mosse. Che aiutano il piccolo ad associare i vostri gesti al momento di spegnere la luce e chiudere gli occhi.

continua »
home_bimbogenome

Vuoi conoscere il DNA del tuo bambino? Adesso puoi

Tra qualche anno potrebbe divenire una procedura di routine: analizzare e decifrare, alla nascita, tutto il genoma di ogni neonato, ricavando informazioni utilissime subito e preziose anche in futuro, per tutta la vita.

continua »
Mare-neonato-consigli

Neonati al mare: 7 consigli per non avere problemi

Per le neomamme che ne hanno la possibilità, nulla di più consigliato, ora che l'estate è finalmente arrivata, di portare al mare al mare il bebè. Ecco, alcuni consigli per vivere la spiaggia serenamente. 

continua »
Costo-neonato-primoanno

Quanto costa un neonato?

Potreste non crederci. Ma il primo anno di vita del bambino potrebbe arrivarvi a costare fino a 15.000€, tra spese per gli accessori, pannolini, latte, giocattoli, vestitini e ammenicoli vari. Esiste, però, la possibilità di risparmiare.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network