I neonati e il rumore bianco

Costante, leggero, ripetitivo, il rumore bianco è un suono in grado di conciliare il sonno e rilassare la mente. Funziona sia con i grandi che con i piccini, ma è formidabile con i neonati che sembrano trovare subito calma e tranquillità.

Articoli Correlati

I neonati e il rumore bianco



Mamme e papà più navigati lo sanno bene. I neogenitori lo imparano quasi subito.
Ci sono rumori, insospettabili, che sembrano avere sui neonati un potere calmante. Addirittura, sembrano essere in grado di accompagnare i bebè nel mondo dei sogni in poco tempo e in modo del tutto indolore.


Sono i cosiddetti 'rumori bianchi', suoni continui, leggeri, ripetitivi e costanti che rimangono in sottofondo sempre con lo stesso livello di volume proteggendo l'orecchio da altri rumori più forti e disturbanti (per esempio, il temporale, il rumore di un auto che passa, un suono secco e violento...) e fungendo, quindi, da scudo acustico.
A conferire loro questo potere calmante è la monotonia che li contraddistingue. Il fatto che si ripetano sempre uguali a se stessi rimanendo in sottofondo senza mai scomparire del tutto.

Un po' come quando ci si addormenta la sera davanti alla televisione.

PERCHÈ I RUMORI BIANCHI TRANQUILLIZZANO I NEONATI?

La risposta è molto semplice: perché l'effetto che sortiscono sull'udito del bambino è molto simile a quello provato per nove mesi nella pancia della mamma, dove l'utero e il liquindo amniotico attutivano i suoni provenienti dal mondo esterno, trasformandoli in un rumore di sottofondo costante e continuo non molto diverso da come sono i 'rumori bianchi'.
In altre parole, il beneficio di questa azione calmante è legata alla memoria e al subconscio dei neonati.

QUALI SONO I RUMORI BIANCHI?

Il più comune che agisce soprattutto sugli adulti lo abbiamo citato sopra: il rumore della TV lasciata accesa mentre ci si sta per addormentare. Altri abbastanza diffusi il rumore del phon accesso, quello della centrifuga, l'aspirapolvere che funziona meglio di un sonnifero sui bebè....

In commercio esistono addirittura degli apparecchi che fungono da generatori di rumori bianchi. Sono dei dispositivi che possono sembrare delle piccole radio o avere le fattezze di giostrine e peluche, da posizionare sulla culla del lattante e accendere al momento di fare la nanna per tranquillizzare il bebè.
 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Abbandono-passeggino

Guida all'abbandono del passeggino

Dopo i 24 mesi è consigliato iniziare abituare il bambino a camminare da solo abbandonando gradualmente l'uso del passeggino. Alcuni consigli.

continua »
Nanna-Doudou-Neonato

Un doudou per il neonato

È il primo pupazzetto che, normalmente, si regala al neonato. Senza bottoni o parti removibili, è formato da una copertina con una testa al centro. E va posizionato nella culla del piccolo dopo che ha “raccolto” l’odore della mamma.

continua »
igiene-neonato-cordone-ombelicale

Primi giorni con il neonato: come disinfettare il cordone ombelicale

Nei primi giorni, tra le varie cure da prestare al neonato, c'è quella del cordone ombelicale, che dovrebbe staccarsi nell'arco di 15-20 giorni in modo naturale, ma che va disinfettato per evitare problemi.

continua »
Nomi-Maschili-O

12 nomi maschili che non finiscono in O

Per le future mamme in cerca del nome per il proprio bambino, ecco un elenco di nomi maschili che non finiscono in O.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network