Il libro che fa addormentare i bambini

Arriva il libro che, a detta di chi l'ha provato, farebbe addormentare i bambini, conducendoli al sonno in modo naturale, solo attraverso la lettura delle sua pagine. Si intitola Il coniglio che voleva addormentarsi. E sarà in vendita in libreria a partire da oggi, 13 ottobre 2015.

Articoli Correlati

Il libro che fa addormentare i bambini


Mamme, papà, tate, nonni. Ma anche maestre, educatrici, insegnanti... Siete avvisate. Sarà in vendita a partire dal 13 ottobre il libro che, a detta di quanti lo hanno già testato, sarebbe in grado di far scivolare i bambini, anche quelli più caparbi, nel mondo dei sogni nel giro di poche pagine.
Si intitola Il coniglio che voleva addormentarsi di Carl-Johan Forssen Ehrlin ed esce in Italia edito Mondadori.
Su Amazon si può acquistare già da qualche tempo e all'estero è diventato un casus letterario.


Tra estimatori e detrattori, infatti, la storia del coniglio che voleva dormire ma non riusciva a rilassarsi è entrata, di fatto, nelle case delle famiglie con bambini, anche di quelli che problemi a dormire non ne hanno e non ne hanno mai avuti. Perché tutti, a un certo punto, si sono chiesti, se il libro funzionasse davvero o no.

Cominciamo a capire di cosa si tratta.
Il coniglio che voleva addormentarsi è un libro piuttosto lungo, 32 pagine, che mamma e papà possono leggere ai loro bimbi prima di fare la nanna, insegnando loro, attraverso la lettura, metodi semplici per imparare a rilassarsi e concentrarsi.
In che modo? Attraverso suggesioni che, in qualche modo, hanno a che fare con l'ipnosi.
Niente di preoccupante, eh. Ma un susseguirsi di parole che si ripetono con cadenze regolari e che lette con la giusta intonazione e il giusto tono di voce, portano il bambino a uno stato di rilassamento, necessario per cadere, poi, nel sonno profondo.

Leggendo i commenti delle mamme e dei papà che l'hanno provato, è evidente come il pubblico sia perfettamente spaccato a metà. Da una parte ci sono quelli che sono convinti che il libro funzioni davvero e che sono pronti a giurare che il loro bambino sia stato rapito da Morfeo non oltre i 10 minuti dall'inizio della lettura.
Dall'altra, gli scettici che sostengono che il libro non solo non funziona. Ma porta i piccoli al nervosismo a causa di una storia lenta, poco avvincente e, di fatto, noiosissima.

Probabilmente non esiste una risposta. E come sempre non tutti i bambini sono uguali.
Tentar, comunque, non nuoce.
Il libro, a partire da oggi, è in vendita in tutte le librerie.

Magari scriveteci, poi, come è andata. E apriamo un dibattito sulla nostra pagina Facebook dal titolo: metodi (veri e no) per far dormire i bambini.


 

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da chicca il 16 ottobre 2015 alle ore 14:53

    dite che potrebbe funzionare anche con bimbi di 8 anni?? siamo disperati. il neonato invece dorme abbastanza tranquillo!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Abbandono-passeggino

Guida all'abbandono del passeggino

Dopo i 24 mesi è consigliato iniziare abituare il bambino a camminare da solo abbandonando gradualmente l'uso del passeggino. Alcuni consigli.

continua »
Nanna-Doudou-Neonato

Un doudou per il neonato

È il primo pupazzetto che, normalmente, si regala al neonato. Senza bottoni o parti removibili, è formato da una copertina con una testa al centro. E va posizionato nella culla del piccolo dopo che ha “raccolto” l’odore della mamma.

continua »
igiene-neonato-cordone-ombelicale

Primi giorni con il neonato: come disinfettare il cordone ombelicale

Nei primi giorni, tra le varie cure da prestare al neonato, c'è quella del cordone ombelicale, che dovrebbe staccarsi nell'arco di 15-20 giorni in modo naturale, ma che va disinfettato per evitare problemi.

continua »
Nomi-Maschili-O

12 nomi maschili che non finiscono in O

Per le future mamme in cerca del nome per il proprio bambino, ecco un elenco di nomi maschili che non finiscono in O.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network